Archivio Autore: Alessandro Magno - Pagina 5

Pagelle Juventus Parma 3-1

Pagelle di Alessandro Magno

 

Buffon 6,5 Reattivo su un colpo di testa ravvicinato ma relativamente poco impegnato. Gioca abbastanza sereno di piede e rinvia quando deve rinviare. Sul gol non può nulla su un altro tiro in cui non può nulla lo salva Arthur.

Danilo 6 Fra alti e bassi ha alternato buone cose a qualche distrazione. Nell’insieme bene, ha fatto da scudiero a Cuadrado ed è stato attento dietro.

Bonucci 6 Una prestazione ordinata con qualche problema di gomitate in faccia contro Pellè. La sua presenza è preziosa perchè i suoi piedi sono decisamente più educati di quelli di Chiellini e quindi la squadra riesce a giostrare decisamente meglio i palloni in uscita.

De Ligt 7 Una prova decisamente tosta in difesa dove sbroglia alcune situazioni difficili con la potenza e la prontezza di riflessi. Doti che gli consentono di mettere a segno anche il gol che chiude la partita con uno stacco imperioso.

Alex Sandro 8 Dopo tante partite giocate abbastanza male finalmente diventa l’uomo del match. Due bei gol soprattutto perchè voluti in quanto va ad attaccare l’area come non mai. A quel punto in fiducia diventa davvero un bel vedere.

Cuadrado 7 Al solito uno dei migliori. Sempre propositivo quasi sempre ha saltato l’uomo. I suoi cross sono praticamente l’arma vincente dell’attacco bianconero. Alla fine della fiera mette in cascina anche due assist a segno quello per il secondo e il terzo gol.

Bentancur 6 Partita operaia. Da un poco di tempo a questa parte bada al sodo e a non sbagliare nulla e la sua media è sempre buona anche se non è altissima. Oggi ha anche qualche buona apertura che non sempre i compagni sfruttano bene.

Arthur 6,5 Anche lui come altri ha avuto alti e bassi tuttavia ha sempre cercato di prendere l’iniziativa, ha corso davvero molto cercando di dare sempre ai compagni l’opportunità di farsi trovare libero per ricevere. Un solo pallone perso male ma sul calcio d’angolo conseguente salva un gol sulla linea di porta.

McKennie 6 Ha corso tantissimo spesso anche a vuoto perchè non sempre i compagni lo vedono. E’ sempre molto utile anche se Chiesa chiaramente è un’altra cosa. Su una palla da lui persa prova il recupero e commette il fallo dal limite in cui il Parma passa in vantaggio, su questo migliorabile.

Dybala 7 A me è piaciuto molto soprattutto nel secondo tempo. Ha toccato molti palloni e quasi tutti i palloni che sono diventati importanti per la partita sono passati dai suoi piedi. Molto nel vivo del gioco. Non è ancora al 100% lo vedo ancora un poco pesante nei movimenti ma è in crescita. Gli è mancato solo il gol. Anche se oggi non si sono serviti molto con Ronaldo e Dybala in campo quest’anno la Juve ha vinto sempre.

Ronaldo 5 Unica nota stonata della partita. Ronaldo il furioso. Cerca di rendersi utile, in partenza ha anche la prima occasione della partita quando con un bel tocco di piatto impegna il portiere avversario, partecipa anche al secondo gol, si butta su tanti palloni su cui non arriva e alla fine prova anche un gol dal limite ma stasera non gli riesce davvero nulla. Io in una serata negativa preferisco più lui che Morata che quando è negativo è proprio nullo, certo avere una quarta punta sarebbe servito.

Kulusevski 6 Entra e il suo lo fa costruendo anche alcune azioni interessanti

Rabiot 6 Come Kulu fa il suo peccato un paio di volte ha la palla sul sinistro dal limite e non tiri.

Ramsey 6 Anche lui entra bene e si rende utile gestendo alcuni buoni palloni e non sbagliando.

Bernardeschi sv

Juventus 6 Non mi piace l’approccio ancora una volta sbagliato e non mi piace il primo tempo veramente lento e compassato fino all’inverosimile. Non mi pare ci siano grandi idee di gioco e questo ce ne dovrebbe dare spiegazione Pirlo. Alla fine di rifa e di rafa la partita la raddrizziamo e la squadra nostra è troppo più forte di un Parma rimaneggiato per non vincere. Bene i tre punti ma bisogna darsi una mossa per conquistarsi il quarto posto prima possibile.

Pirlo 6 Bene la vittoria bene il recupero di Dybala ma male l’approccio alla partita inspiegabilmente molte e male il gioco che continua a latitare nonostante il campionato si avvii verso la fine. Bene la vittoria soprattutto per la classifica. C’è da rivedere le marcature sugli angoli perchè non è normale che tutte le volte il Parma riusciva a trovare un giocatore completamente libero.

Arbitro 6,5 La partita è molto semplice da arbitrare episodi controversi non ce ne sono, le due squadre sono molto corrette per cui tutto fila liscio.

Juve Night Show s01 e28

Lo show bianconero del lunedi sera con Ben Francesco Musina Arco Lubrano Roberto fuorirosatv Marchese Bianconero e Frank

 

Atalanta – Juventus e Superlega

Articolo di Alessandro Magno

Partiamo da principio. Domenica c’è stata la partita contro l’Atalanta. Non è stata in tutto e per tutto una cattiva partita. L’Atalanta è un ottima squadra. Credo che in questo momento sia più forte della Juve come collettivo. Senza Ronaldo purtroppo la Juve di quest’anno è molto spuntata non avendo tante frecce li davanti. Dybala non è ancora al meglio e Morata è preso dai suoi alti e bassi. Nonostante questo la Juventus ha imbrigliato bene la squadra di Gasperini ed è venuta fuori una partita da pareggio. Il gol nel finale è stata una beffa ma se andiamo a vedere bene ha comportato la perdita di un punto e più che altro il fastidio di essere scavalcati dall’Atalanta in terza posizione. Posto che ahimè al momento merita più di noi. Non ne farei un dramma perchè ripeto la Juventus è stata abbastanza quadrata e coesa. Magari si fosse sempre giocato con questa attenzione. Magari non si sarebbero persi i punti stupidi che si sono persi con Benevento, Crotone, Torino, Fiorentina eccetera. Ora per il Parma dovrebbero rientrare Bonucci e Ronaldo e secondo me sono rientri importantissimi. Da qui alla fine è probabile che CR7 segnerà ancora i suoi 4/5 gol (dovesse mantenere l’attuale media) e sono gol che dovrebbero portare punti in classifica, idem Bonucci potrà tornare a darci quel qualcosa in più nella costruzione del gioco che senza di lui manca terribilmente. Non posso dirmi proprio ciecamente fiducioso del quarto posto, sarà sicuramente una lotta serrata, tuttavia non mi darei per spacciato.

Capitolo superlega. Sono più che favorevole. Già nel 2014 promuovemmo una petizione affinché la Juve andasse a giocare in un altro campionato. Quindi che la Juventus sia impegnata più all’estero che in Italia mi fa solo piacere. In verità la superlega non cancella i campionati ma cancella la Champions League perchè la sostituisce, tuttavia è iniziato un braccio di ferro con Fifa e Uefa che attualmente vede le parti al muro contro muro con gli organi europei e mondiali che minacciano sanzioni ed esclusioni. La mia sensazione è che il dado è tratto e si dovrà arrivare ad un accordo. Ho visto già queste cose fatte in passato ad esempio in F1 quando FIA e FOCA si sono sfidate e poi alla fine appunto si sono accordate. La Uefa sbaglia. Senza le grandi d’Europa non va da nessuna parte. La Champions ma anche l’Europa League andavano riformate già da tempo. La gestione anche delle entrate va ottimizzata. E’ normale che Real Barca faccia 3 miliardi di spettatori mentre Osasuna Getafe ne fa 100mila se va bene. E’ normale che chi genera entrate non può avere la stessa fetta di torta di chi non ne genera o ne genera poche. E’ spietato ma non si è una ”fate bene fratelli”. Le squadre piccole vanno assistite ed è giusto, ma ognuno va premiato per quando da al movimento, non a prescindere. Anche per stimolare le piccole a crescere e a investire e non a campare di rendita con i soldi delle grandi. Questa questione era stata già affrontata diversi anni fa quando i diritti tv diventarono collettivi e poi sempre gestiti così male, da arrivare anno dopo anno a una costante revisione al ribasso. E’ chiaro che una società come la Juventus che fa investimenti importanti non può proprio stare ad elemosinare i soldi alla propria lega. Una squadra che decide di acquistare Ronaldo portandolo in Italia e dandogli uno stipendio di 30 milioni l’anno, così facendo, fa del bene a tutto il calcio italiano. Non può sedersi al tavolo e avere la stessa fetta del Benevento o del Crotone. Altrimenti chiedete a questi di partecipare allo stipendio dei nostri campioni o di comprarne loro se ne hanno la forza. Può essere spietato ma è solo la vita.

 

 

Pagelle Atalanta Juventus 1-0

 

 

Pagelle Atalanta Juventus

Szczesny 6,5 Non è particolarmente impegnato perchè la difesa fa buonissima guardia. Nel finale effettua una bella parata su una punizione velenosissima e si arrende incolpevole alla deviazione di Alex Sandro. Non apprezzo i suoi dribbling in area.

Cuadrado 7 Indiavolato ed indemoniato. Lotta crossa tira salta gli avversari con frequenza e fa dannare Gossens e gli altri che gli capitano a tiro. Una grande partita. Purtroppo non tutti hanno la sua grinta e il suo impegno. Capitano aggiunto anche quando si tratta di litigare con gli avversari.

De Ligt 6,5 Un ottima prestazione con Chiellini. Concedono davvero il nulla agli avversari e all’olandese capita spesso Zapata che fisicamente è abbastanza difficile da tenere. Qualche apprensione in più su Muriel che ha un altro passo ma di rifa e di rafa riesce ad avere spesso la meglio anche su di lui. Spesso gli tocca anche spazzare di testa e non si fa pregare.

Chiellini 6,5 Una buona partita anche per Chiellini. Attento e bravo a comandare la difesa. Agisce come suo solito in seconda battuta lasciando a De Ligt l’uscia sulle punte avversarie ma non è mai in affanno o in apprensione.

Alex Sandro 5,5 Non per il gol che davvero non è colpa sua ma ormai per la propensione a giocare all’indietro che è diventata quasi una malattia. Abbiamo bisogno di esterni che spingono oltre che difendano e Sandro è da un poco di tempo che non fa bene nessuna delle due fasi.

McKennie 6 Una partita di grande intensita in una zona del campo che non è propriamente la sua. Asseconda Cuadrado che è scatenato e soprattutto aiuta moltissimo Rabiot e Bentancur nel pressing. La partita si perde quando escono lui e Chiesa perchè perdiamo di intensità nel mezzo del campo.

Bentancur 6 Molti palloni recuperati sempre abbastanza pulito che è buona cosa ma manca totalmente in propositività. Purtroppo i giocatori questi sono e non puoi aspettarti una scossa.

Rabiot 6,5 Un primo tempo sugli scudi ma anche lui nonostante sia più propositivo di Bentancur manca sempre di quella scintilla che un centrocampista della Juventus dovrebbe avere nel dna. Un paio di volte ha la palla buona per tirare dal limite ma rinuncia sempre.

Chiesa 5,5 E’ stato spesso in queste ultime uscite la migliore freccia al nostro arco ma oggi non si vede quasi mai se non in qualche azione di copertura. Forse con l’assenza di Ronaldo era il caso di farlo giocare più avanti invece che a metà campo.

Dybala 6 Di stima perchè rientra dopo un lungo infortunio e non ha sicuramente i 90 minuti. Il suo primo tempo è sufficiente dove smista buoni palloni per la squadra anche se non riesce mai ad andare al tiro. Nel secondo tempo prova a ”durare” ma è sempre più un calvario fino a quando esce.

Morata 5 Lotta ma davvero fatica a tenere qualsiasi pallone. E’ sempre per terra. Sbaglia tante scelte di gioco e passaggi. In una partita generalmente giocata molto male ha l’unica nostra occasione su un bel tiro al volo su cross di Kuluisevski.

Danilo 6,5 Entra molto bene in partita e sbroglia una serie molto ampia di situazioni pericolose. Bravo a contrastare Zapata in un corpo a corpo in cui il colombiano di testa per poco non fa gol.
Arthur 5 Male entra perde un sacco di palloni e di fatto il suo cambio in funzione di McKennie si rivela sbagliato. Da ricambiare con Pajnic per altri 100 milioni.

Kulusevski 6 Entra per fare l’attaccante al posto di Dybala e lo fa in maniera discretamente vivace. Trova con un buon pallone Morata in una delle nostre pochissime occasioni da gol.

 

Juventus 6 La Juventus seppure spuntata dall’assenza di Ronaldo gioca una buona partita alla pari con l’Atalanta che è una buonissima squadra. Non rischia quasi nulla anche se produce poco. La sensazione è che il pari sarebbe stato un risultato più corretto ma i nerazzurri trovano il gol su un episodio e il calcio a volte è questo. Per quelli che amano fare fuori Ronaldo: ad oggi in campionato 5 partite senza Ronaldo nessuna vittoria.

Pirlo 6 L’unica cosa che ho da rimproverargli è il cambio di McKennie a cui io avrei chiesto un sacrificio anche se va detto che spesso in passato gli era riuscito con Arthur di metter la palla in cassaforte. Chiesa chiede il cambio Dybala 90 non li ha. Alla fine ha cambi migliori e funzionali l’Atalanta che va detto trova il gol in maniera assolutamente fortuita.

Arbitro 5,5 Non mi è piaciuto il metro. Durante la partita sorvola su molti falli da giallo sui bergamaschi e il primo ammonito è Bonucci per proteste. All’80mo finalmente si mette a tirare fuori gialli ma molti sarebbero già stati doppi se avesse applicato il regolamento prima.

UNO CONTRO TUTTI 14 – 04 -2021 con Ben Croce e Luca Momblano

Prove di finale

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Juve Genoa è andata. Devo dire che io ci ho visto dei miglioramenti. Un tempo , il primo , molto bene. Il secondo al netto di 15 minuti molto male, in cui abbiamo fatto di tutto per buttare alle ortiche anche questa vittoria, dopo i cambi, l’abbiamo ripresa in mano e condotta senza troppi patemi. E lo so, non siamo stati affatto perfetti e quei 15 minuti vanno limati, come va aggiustata la mira per quanto riguarda ancora le occasioni clamorose che sprechiamo, ma vincerle contro Napoli e contro Genoa, mi voglio sbilanciare e illudere che sia un segnale. Forse la squadra è più determinata ora? Chissà! Forse qualcuno ha capito che il posto non è così scontato, come non lo sarà la permanenza alla Juventus, men che meno se dovesse sfuggire l’obiettivo della qualificazione in Champions.

C’è stata la polemica di Ronaldo. Non capisco davvero come facciano i tifosi della Juventus ad esser così ingenui da cadere nelle trappole ormai dei commentatori. Sia a Sky che a Mediaset o in RAI dovremmo esser ben abituati alla linea editoriale contro-Juve. Anni e anni di telecronache faziose non hanno insegnato nulla evidentemente. Oltretutto Trevisani e Adani già durante la partita avevano dato il meglio di se, tipo quando si sono fatti una risata su Perin che si è ”rubato” un calcio d’angolo nostro. Immagino fosse stato Buffon o Chiellini, i sermoni sulla correttezza, la lealtà e altro. Per Perin invece grasse risate. Questo per quanto riguarda la maglia lanciata ad un raccattapalle, per quanto riguarda l’atteggiamento sempre ”iracondo” di Ronaldo mi sembra che qualcuno non conosca Ronaldo o sia caduto dal pero oggi. Il portoghese non è mai stato un mostro di simpatia in campo. E’ sempre stato questo: lagnoso, musone, parco di sorrisi. Ma ve lo siete dimenticati da avversario? Che poi detto fra noi a me frega che segni. Ne sono passati di giocatori e di allenatori alla Juventus, che non è che fossero dei simpaticoni. L’ultima volta che eravamo simpatici erano i tempi di Cobolli Gigli. Dio ce ne scampi.

E veniamo all’Atalanta. Se Atene piange Sparta non ride. Non sono in un brillantissimo momento neanche loro, anche se vincono. Contro la Fiorentina hanno rischiato grosso ed erano in doppio vantaggio come noi col Genoa. Gli mancherà Romero. Gasperini sarà probabilmente squalificato per al solito, aver fatto il fenomeno, questa volta all’antidoping. Non è il caso di sottolineare che è un squadra che patiamo particolarmente. Negli ultimi anni nessuno più di Lazio e Atalanta ci ha messo tanto difficoltà. Il nostro futuro passa da Bergamo. Perdere sarebbe complicato. Inoltre c’è da fare le prove per la finale di coppa Italia che ci vedrà affrontare proprio i bergamaschi. In questa stagione un poco amara vincere o non vincere la Coppa Italia può fare una grande differenza.

Mondo Calcio con Ben Croce

Mondo Calcio con Ben Croce fra poco
On AIR
https://studioblue.altervista.org/

Ascolta “Mondo Calcio di Ben Croce del 13.04.2021” su Spreaker.

Juve Night Show s01 e27

Pagelle Juventus Genoa 3-1

 

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6,5 Più sicuro delle ultime uscite effettua due buone parate una alla fine del primo tempo in uscita bassa su Scamacca a tu per tu e una in tuffo basso alla sua destra nel secondo tempo. Soprattutto questa evita il 2-2 è una parata importante. La cavolata quotidiana comunque la fa nel finale quando invece di bloccare una palla facile la respinge di pugno e per poco non prende gol da metà campo.

Cuadrado 7 Si riscatta dalla prestazione poco lucida contro il Napoli soprattutto al via salta netto il suo avversario riprendendo un cross di Ronaldo, e serve su un piatto d’argento la palla a kulusevski per il gol dell’ 1-0. Poi è bello vivace con degli ottimi recuperi. Ingiustificata la sostituzione di Pirlo.

De Ligt 6 Gioca una buona prova in impostazione dove qualche volta si prende la briga di effettuare qualche lancio lungo preciso. Non ho visto se è stato spinto da Scamacca sul gol ma sembra che perde semplicemente un corpo a corpo e questo incide un poco sul voto.

Chiellini 6 Scamacca gioca dalle parti di De Ligt per cui per un tempo non ha un uomo da guardare visto che anche Pandev preferisce giocare sulla fascia. Più lavoro nel secondo tempo ma giocando quasi sempre in seconda battuta vive una giornata particolarmente serena anche se Pjaca un paio di volte gli fa girare la testa.

Danilo 6,5 Prestazione di sostanza. Sia a sinistra che a destra bene nella fase difensiva. Sulla sinistra oggi è da preferire ad Alex Sandro. Peccato il freno a mano tirato perchè servirebbe specie dopo l’uscita di Cuadrado, un poco più di spinta.

Chiesa 7 Oggi un pochettino peggio del solito diciamo 7-. Certamente è sempre una spina nel fianco degli avversari e il secondo gol avviene per gran merito suo, tuttavia spreca tantissimo con alcune scelte sbagliate o di tiro o di passaggio. Dovrebbe a volte esser meno frenetico. Qualche volta dovrebbe passarla a Ronaldo, non guasterebbe. In ogni caso lui crea davvero tanto.

Bentancur 6 Un buonissimo primo tempo e poi tanta fatica nel secondo, almeno fino al 3-1. Iniziano a passarsi la palla con Rabiot e questo è positivo tuttavia nessuno dei due è un giocatore ”pensante”. Fa anche un buon pressing ma questo non è una novità.

Rabiot 6 Anche la sua prestazione è sufficiente come Benta gioca un buonissimo primo tempo quando lo si vede spesso venire in difesa a prender la palla per iniziare l’azione. Alla lunga purtroppo alcune lacune del nostro centrocampo vengono fuori lo stesso. Abbiamo due giocatori che sono bravi a prender la palla e portarla nella metà campo avversaria ma manca a entrambi la giocata dell’assist.

Kulusevski 6,5 Inizia alla grande con un bel gol a giro come spesso lui sa fare e gioca un primo tempo gagliardo con molti strappi in cui fa anche ammonire il suo marcatore. Peccato che nel secondo tempo praticamente non rientri in campo.

Morata 6 A parte il gol importante sbaglia davvero tutto. E’ un giocatore irriconoscibile a volte fa sbagliare anche gli altri vicino a lui. E’ davvero in un periodaccio. Senza il gol la sua prova sarebbe davvero negativa. Forse anche con il gol la sua prova non è sufficiente.

Ronaldo 6 Non ha segnato ma è stato indiavolato davvero. A me piace molto la sua voglia di voler sempre segnare e voler sempre vincere. Trova lui Cuadrado dall’altra parte nell’azione del primo gol e partecipa seppure solo colpendo il palo nell’azione del secondo. Fa bene ad arrabbiarsi con Chiesa che oggi non gliela passa mai. Bella anche la palla messa di testa a Ramsey al 90mo. Sfiora un paio di gol con azioni che si inventa da solo.

Alex Sandro 5,5 Non dovrebbe giocare in questo periodo. E’ una mezza catastrofe. Entrato lui e tolto Cuadrado il Genoa si ridesta.

Dybala 6 Nel gioco di squadra decisamente meglio di Morata ma era piuttosto facile. Peccato appaia molto appesantito e non in grado ancora di giocare dal primo minuto. Lo aspettiamo perchè serve davvero.

McKennie 7 Prestazione buona ma gol assolutamente determinante in un momento in cui la Juventus stava soffrendo. Fra l’altro un gol non facile per un giocatore con le sue caratteristiche. Un gol da bomber.

Arthur 6 Aiuta a tenere palla e a portare a casa la vittoria tuttavia un giocatore che è stato pagato quello che è stato pagato lui dovrebbe imporsi come titolare anche se gioca solo 15 minuti.

Ramsey SV

 

Juventus 7 La Juventus come gioco è cresciuta rispetto alle ultime, anche rispetto al Napoli dove molti avevano visto chissà quale partita. Il primo tempo è stato dominato. Nel secondo tempo ci sono stati un 10 minuti di apprensione, dal loro gol al nostro terzo, poi tutto è rientrato. Male subire sempre gol ogni partita, bene che finalmente si vede una squadra che corre e soprattutto corre verso la porta. Bisogna concretizzare di più e se risolviamo alcune amnesie si può finire bene la stagione.

Pirlo 6,5 Buona vittoria con qualche errore. Bene aver recuperato alla causa Szczesny e Kulusevski ( io su Szczesny non avrei scommesso). Male il cambio di Cuadrado a cui bastava dire di non rischiare un altro giallo. Cuadrado è un giocatore cui oggi la Juve non può rinunciare. Male i cambi che non sono stati immediati come pare anche Chiellini ha chiesto dal campo. Si poteva rischiare il 2-2. Bene la squadra come forma fisica e bene che oggi per la prima volta ho visto correre verso la porta avversaria e non verso la nostra.

Arbitro 6 Partita discretamente arbitrata bene. Manca un giallo nel primo tempo a Criscito che poi ne spende un altro nel secondo. Sull’azione del gol genoano non si capisce bene perchè le telecamere non hanno dato un immagine chiara.

3 punti doverosi gioiamo … ma calmi.

 

 

Articolo di Alessandro Magno

Comprendo quest’anno è un annata atipica per la Juventus. Soprattutto rispetto alle ultime 9. La squadra è altalenante e spesso ha fatto buone cose, mentre molto più spesso ne ha fatte di meno buono. Questo ha generato sofferenza nei tifosi che diciamolo sono stati abituati piuttosto bene. Probabilmente sarà per questo che dopo le a dir poco opache prove contro Benevento e Torino, si erano materializzati all’orizzonte tutti i fantasmi di un tracollo. Ora non voglio essere io quello che limita la gioia di una buona vittoria tuttavia fra i catastrofismi e i facili entusiasmi esiste evidentemente una via di mezzo. Esiste la ragione e il raccontare il più possibile le cose con la mente lucida.

E allora va detto, la vittoria di ieri sera è importantissima. Intanto ai fini della classifica. Abbiamo riallungato proprio sul Napoli e scavalcato nuovamente l’Atalanta, che qualcosa mi dici sarà un avversario temibile da qui alla fine. Abbiamo anche avvicinato il Milan che oggi dista un solo punto. Tutto questo è assolutamente positivo per quanto riguarda la lotta Champions e per la serenità che restituisce all’ambiente. Era probabilmente l’ultima Spiaggia per Pirlo anche se qualcuno non ci crede. Se la Juventus avesse perso forse sarebbe stato per lo meno opportuno valutare un cambio di rotta per dare una scossa. Questo non è avvenuto e francamente ne sono felice. Se Pirlo resta vuol dire che la Juve vince oppure viceversa fate voi a me interessa solo la squadra. Ieri fra l’altro l’allenatore ha apportato alcune modifiche che si sono rivelate illuminanti. Fuori Kulusevski e Szczesny gli ultimi paperopolari (con Arthur anche lui fuori), Danilo riportato a terzino. Dybala impiegato finalmente seppure part time. Si è vinto è stato bello. Era anche fra l’altro giusto e sacrosanto visto che ci siamo andati a riprendere i tre punti che il Coni ci aveva tolto ingiustamente per una partita rinviata ad hoc da De Lurentiis, la ASL di Napoli, l’ex ministro Spadafora e tutta questa marmaglia di figuranti in questa commedia napoletana che, per fortuna come da tradizione, per loro si è conclusa in tragedia. Ovviamente sportiva. Vincere era un dovere morale.

E veniamo alle cose meno buone. A fronte dell’impegno che c’è stato e di alcune correzioni rivelatesi vincenti da parte del mister, la Juve non ha affatto brillato. Il Napoli non è un granchè ed è più altalenante di noi eppure, in alcuni frangenti, ci ha costretto sulla difensiva e anche il finale, a causa dell’arbitro, è stato in sofferenza. Ci sono giocatori che appaiono cotti e in confuzione mentale come Morata, Alex Sandro Cuadrado. Anche se si battono. Ci sono altri, come De Ligt, che mi pare abbiano smarrito le proprie certezze e sembra quasi non vedano l’ora che la partita finisca. Ce ne sono altri, come Ronaldo, che non sembrano più in una grande condizione fisica e probabilmente dovrebbero rifiatare, qualora si potesse, oppure altri come Rabiot e Bentancur che non osano per paura di sbagliare. E come non capirli in questa situazione dove ogni errore si paga a caro prezzo. Lo stesso Dybala, a parte il gol bellissimo, non sembra abbia una forma da poter esser ancora impiegato da titolare (d’altronde è praticamente un anno che non gioca), anche se mentalmente si vede che vuol spaccare la porta. Ho letto voti, anche sui giornali nazionali, di 8 e 7 come se piovesse. Insomma non esageriamo. Non eravamo pippe prima e non siamo dei fenomeni adesso. Insomma ho visto buone cose ma anche altre molto meno buone che mi fanno dire di stare con i piedi per terra, perchè questo finale di stagione sarà al minimo impegnativo. Certo se potessimo schierare in qualche ultima partita di questo fine stagione contemporaneamente Ronaldo Dybala e Chiesa non sarebbe malaccio.

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web