Archivio Autore: ricchiuti - Pagina 6

ricchiuti62

Juventus roma 3-0. la tua partita.

Sul divano, grazie.

Allo juventus stadium due grandi ritorni uno ufficiale Trezeguet…

Ricordo quando chiesi una dichiarazione di Caliendo sull’argomento. Roba vecchia.

… l’altro non ufficiale ma non trascurabile Moggi. Fra l ‘altro mi fa venire in mente una promessa.

Mi auguro di ricordarmi di mantenere la promessa.

 

NDR. La promessa fattami da Ricchiuti e che sarebbe venuto allo stadio solo dopo che Moggi fosse stato allo Juventus Stadium. Direi che mi deve una promessa.

ricchiuti61

Sei andato al processo di Moggi raccontaci cosa è accaduto.

Abbiamo ascoltato una buona arringa di lusso. Abbiamo perduto ore inutilmente dietro una sentenza uscita a cena che poteva uscire tranquillamente a pranzo.

Perchè questa ennesima sentenza di condanna, anche se ridotta, nonostante ormai sia palese la farsa?

Perché evidentemente i giudici non erano interessati a fare la storia quanto la cronaca spicciola del loro buon vivere.

Cosa accadra?

Calciopoli diventerà come il ’68 mancato. Chi ne porterà i segni, chi ci farà carriera, chi lo racconterà per le sciampiste in qualche falò.

ricchiuti60

Galatasaray Juventus considerazioni sulla partita e sull’eliminazione.

Partita è un parolone. L’eliminazione invece è giusta: la Juve ha fatto una cempions da cani e merita di giocarsi in casa la coppetta dei poveri. Per salvarsi la Juve avrebbe dovuto avere una società più smaliziata e una squadra più presente. O per meglio dire l’inverso. Agnelli negli spogliatoi e il vecchio calcio italiano in campo.

Cosa deve fare questa Juve per tornare ad alto livello in Europa?

Deve conoscere vita morte e miracoli degli arbitri di punta, degli stadi più ricorrenti, presenziare a sorteggi, inaugurazioni di tagli, premi giornalistici. Deve stare un piede dentro France Football e l’altro nelle televisioni. Il resto, il calcio, verrà da sé.

Considerazioni sull’Europa League e su come deve affrontare l’impegno la Juve anche in considerazione del fatto che la finale si giocherà allo Juventus Stadium.

Con Del Neri la snobbammo clamorosamente. Finimmo col perdere la faccia e le gambe di alcuni punti di forza, tipo Krasic. Abbiamo dunque un precedente nel quale abbiamo dimostrato di essere dei pessimi furbacchioni e dei ridicoli speculatori. Detto questo, l’Europa League è veramente robetta. E logicamente è giusto boicottarla. Però dal momento che non sappiamo comportarci male con profitto, dal momento che siamo quegli idealisti un po’ de coccio che a 5 dalla fine a Istambul non fanno recite per perdere tempo ma se la giocano incredibilmente, dal momento che in Europa somigliamo più a quei film di Capra che alla Corazzata Potemkin, siamo più James Stewart che Jack Nicholson, e dal momento che dovremmo finalmente cominciare a crescere e a farci apprezzare dai parrucconi dell’Uefa, meglio giocarsela e onorarla, la coppa di gelato. Tanto siamo la Juve, dobbiamo vincere sempre. La scusa o la condanna che dir si voglia è già pronta.
 

ricchiuti59

Considerazioni su Juventus Udinese e Copenaghen.

Con l’Udinese il migliore è stato Buffon e a differenza del Copenaghen abbiamo affrontato una squadra vera.

I bambini in curva come è andata?

Molto annoiato, grazie. Prima, durante e dopo.

Abbiamo vinto un risorso finalmente quello per l’incasso della Supercoppa. E’ un segnale?

Non me ne sono neanche accorto. Quando se ne accorgerà qualcuno forse sarà buon segno non so. Non mi occupo di società per azioni.

ricchiuti58

C’è stato un caso Auriemma su dichiarazioni veramente pesanti a riguardo di tifosi Juventini di Napoli poi corrette o cercate di correggere con eventuali scuse. Tue considerazioni?

La madre di Auriemma è stata la mia insegnante di italiano alle medie. Inorridirebbe. Non mi è piaciuto l’appeasement tra il club di Cercola e il giornalista ma non sono cazzi miei.

Mi spieghi perchè Juve – Napoli per noi è una partita di calcio nemmeno delle più importanti e per i Napolisti è una guerra, un riscatto sociale ecc….ecc……?

Non ci sono motivi calcistici. Neanche qualche svista arbitrale a loro danno in qualche scontro diretto per il titolo. Quindi bisognerebbe entrare nella psicanalisi ma i napolisti dovrebbero pagarmi per essere curati.

Tue considerazioni sulla chiusura delle curve allo Juventus stadium e sulla proposta di riempire le curve di bambini.

C’è una guerra in atto alla norma della discriminazione territoriale. Si cerca di eliminarla facendola applicare sino alle estreme conseguenze. Battaglia affascinante che ovviamente ha un costo. La proposta dei bambini è roba da uffici stampa quando bisogna spararla grossa sapendo che si guadagnerà in immagine senza che vi siano conseguenze pratiche. Somiglia molto alla beneficenza annunciata in tv che poi nessuno controllerà mai, alle dichiarazioni delle Miss Mondo sul volere la pace e l’acqua su Marte. I bimbi non devono tifare, devono giocare.

ricchiuti57

Considerazioni su la doppia sfida col Real Madrid e probabilità di qualificazione. Eventualemente meglio L’Europa League o meglio niente.

Abbiamo tante chances di passare il turno. Non me lo pongo proprio il dilemma. Col Real s’è fatto il possibile. Per l’impossibile bisogna avere più esperienza.

Cosa succede a una squadra per aver un cambio cosi radicale da una partita come Fiorentina Juventus a una come Juventus Napoli?

Non credo ci siano due Juventus contrapposte. C’è una sola Juve in grado anche di gestire oltre che giocare bene. Purtroppo a Firenze per un breve lasso di tempo la Juve in grado di gestire è andata a fumarsi una sigaretta. Un po’ costosa.

Be non posso esimermi da chiederti il TUO Juve – Napoli.

Mi è piaciuto molto il gioco espresso dai ragazzi. Sia quando dominavamo che quando abbiamo giocato come gatti col topo. Per quanto riguarda me, l’ho vista in famiglia ed è stata parzialmente una delusione. Napoli s’è rincoglionita. E non è un percezione isolata. E’il contesto molto spesso piccolo borghese del tifo napolista. Vedere e sentire gente in generale lavorare e guadagnare bene riproponendo poi la solfa del calcio come riscatto sociale è una offesa alla loro di intelligenza. Capisco il barbone che inveisce contro il cielo. Ma a Napoli ci sono persone che s’alzano migliaia di euro al mese lavorando a tutto campo, nord-centro-sud, e  poi piagnucolano oscenamente contro unità d’italia e cazzi e mazzi.  Alzi tremila al mese e ti riscatta socialmente Higuain, tra pezzi di cessi che volano e le palle di tutti che affondano. Ma ora basta, è solo sociologia questa si da quattro soldi.

ricchiuti56

Genoa – Catania – Parma considerazioni su questo tritico.

9 punti dovevano essere e 9 sono stati. Non ci sono considerazioni da fare ed è un bene che sia così. Le considerazioni nascono quando non si vince. Auguro a tutti noi di non dire niente per il resto della stagione.

Pulvirenti

Ha sicuramente voglia di farci sapere che nel calcio italiano gli han promesso un posto che conta. Una volta i presidenti dei piccoli club non parlavano mai quando subivano o credevano di aver subito torti. Erano più gatte morte e affaristi di piccolo taglio che studenti di morale come l’attuale presidente etneo. Non ne parlavano dei torti pubblicamente perché si riservavano di parlarne in privato per farli pesare su qualche trattativa o per avere qualche spicciolo in più. Se ne parlavano, lo facevano in modo da sembrare molto ignoranti e quindi inoffensivi oppure come Rozzi parlavano di massimi sistemi cioè di nulla. Pulvirenti parla in modo da sembrare ignorante solo che vorrebbe non essere considerato inoffensivo. Forse ha ragione lui, ce ne accorgeremo se lasceranno andare o meno la sua squadra in B.

Stai seguendo il processo di appello a Moggi sei andato all’ultima udienza. Sensazioni e/o anticipazioni.

Sensazioni ? Moggi è ottimista. E il suo ottimismo va rispettato perché è sua la vita che è stata messa all’asta.

ricchiuti55

Considerazioni su queste due partite con Real e Fiorentina.

Con la Fiorentina abbiamo gestito molto bene per quasi tutta la gara. A Madrid abbiamo incontrato gente che risolve da sola le gare (arbitri compresi) e abbiamo fatto quel che si poteva.

Come se ne esce se se ne esce?

La Juve del primo tempo di Firenze basta e avanza per altri anni ancora. Dobbiamo solo evitare di fare troppe cose. Vincere e convincere è troppa roba per una squadra con tanti impegni che voglia portare a casa qualcosa. Quando saremo diventati brutti per tipi come Sacchi, ne saremo usciti.

Abbiamo un nuovo sponsor l’Adidas al posto della Nike che te ne pare?

Ci sono davvero tifosi interessati a questo ? Ai miei tempi era materia soltanto da contabili.

ricchiuti54

Considerazioni sul razzismo negli stadi, la discriminazione territoriale e le squalifiche delle curve.

Penso che il calcio in generale e in particolare quello italiano scomparirebbe senza discriminazione territoriale. Il calcio è campanile. Sociale, ricchi contro poveri. Religioso, cattolici contro protestanti. Antropologico, juventini contro perdenti. Sulle curve non mi esprimo più: da tifoso in poltrona sono contrario alla loro eliminazione sennò cosa vedi. Ventidue maschi in pantaloncini in silenzio. Se voglio il silenzio, guardo il ciclismo.

Considerazioni sugli ennesimi casi Balottelli, Prandelli e nazionale.

Balotelli non è un vero caso. E’ un calciatore tra i più forti in Italia che gioca in una delle squadre più amate. I casi umani sono altri. Prandelli come risultati in nazionale non si discute. Il resto poteva evitarselo ma questa mania degli insegnanti di ginnastica di fare i maestri di vita è una cosa che ci portiamo dietro da Sacchi. Il problema di questi maestri sacchiani non è insegnare la vita, lo facevano anche in passato. Ma che tipo di vita. Una vita di modestia, obbedienza, umiltà. Preferirei insegnassero intelligenza che si coniuga solo raramente sia con la modestia che con la bontà.

Considerazioni sulle recenti polemiche nate intorno a Del Piero.

Ti riferisci a Salvo Cozzolino che ha ironizzato sul goal fatto da Del Piero e a Ferrara che Del Piero non lo sente dall’esonero di 3 anni fa. Non sono polemiche doc, credo che Del Piero ignori anche l’esistenza di Ferrara. Sono più che altro messaggi trasversali. Penso che Salvo Cozzolino ce l’abbia come tanti con i del pieristi perché vengono considerati una lobby di pensiero & sentimento che va contro gli interessi della Juve. Io sono stato del pierista finché Del Piero è stato alla Juve. Dopo non me ne sono più interessato. Mi verrebbe strano interessarmene in generale, contro natura interessarmene in maniera critica. Penso che i del pieristi non siano un pericolo e andarli a cercare provocandoli rappresenta un modo per trovarsi un avversario interno migliore dei soliti avversari esterni.  Penso che i del pieristi non siano un pericolo per Andrea Agnelli perché finché si vince nessuno Agnelli compreso corre pericoli. Quando e se si smetterà di vincere non ci sarà bisogno di scomodare Del Piero in Australia per crollare nei consensi. Basterà il primo che passa.

ricchiuti53

Considerazioni su Juve Milan.

Una gara a mezzo servizio. Primo tempo 5, secondo 7. Però anche quando non siamo brillanti potremmo sfangarla ugualmente. Basti pensare al rigore su Tevez, al goal fallito da Quagliarella o al goal loro, un gollonzo. Che si possa far bene anche quando non si è al massimo è il segnale che siamo vincenti.

I tifosi napolisti han letto il tuo articolo sui neri? Stupefacente lo striscione esposto e il messaggio passato.

Mi fa piacere di non essere rimasto l’unico intelligente in città.

Il codice etico di Prandelli che convoca Balotelli?

Diceva Giolitti che le leggi si applicano ai nemici e si interpretano per gli amici. Le leggi. Figurati il codice farmaceutico di Prandelli, il prontuario della belle epoque e delle belle ronfate quando c’è l’Italia in tv.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web