Una Juve folle e bella.

 

 

Articolo di Alessandro Magno

L’ha vinta Allegri e l’han vinta tutti quelli che da tempo dicono ad Allegri di osare. La formazione è stata spregiudicata. Il 4-2-3-1 normalmente lo fai con due mediani molto arcigni che fanno da diga per la difesa. I due devono sorreggere un centrocampo da soli e appoggiare l’azione ai 4 attaccanti, che in teoria dovrebbero esser tre trequartisti e quindi piu’ propensi ad attaccare che a tornare. E’ un modulo bello se riesce ma spesso è un modulo che lascia molto scoperta la difesa. Farlo con Khedira Pjanic è un azzardo su cui io non avrei scommesso. Farlo poi con un ala come Cuadrado e due Centravanti e mezzo, Higuain, Mandzukic e Dybala che a Palermo era utilizzato punta centrale, è quanto meno curioso. Una formazione piu’ da play station che da campo. Invece oggi ha funzionato alla grande e la Juventus ha vinto in scioltezza giocando una partita sempre propositiva e il risultato alla fine è stato ancorchè stretto. Una vittoria per Allegri anche sul piano personale e su quelli , e mi ci metto anche io, che spesso lo hanno accusato spesso azzeccando, di cambiare ruolo ai giocatori un poco a caso.

Contro la Lazio Pjanic e Khedira hanno sempre mantenuto una posizione molto bassa aiutando il palleggio in difesa e smistando tutti i palloni senza sbagliarne. Questo è stato il primo passo per la riuscita del modulo, se uno dei due avesse lasciato la posizione sarebbero stati guai. L’azione del recupero palla invece, in assenza di un mediano preposto, è stata fatta piu’ che altro dalle punte. Mandzukic, Higuain, Cuadrado e Dybala sono sempre scesi sulla linea di centrocampo a battagliare e questo ha frastornato la Lazio e ha esaltato la vocazione offensiva di questa squadra. La partita è stata ben giocata e divertente e credo di averci visto anche nei giocatori lo stesso godimento di noi tifosi.

Dubito in verità che questo tipo di formazione possa sempre venire proposta. Contro centrocampisti molto forti fisicamente e molto abili nel contrasto e nella corsa, il nostro duo di mediani odierni andrebbe sicuramente i difficoltà. L’ingranaggio verrà probabilmente provato e riprovato per avere un maggiore rodaggio e potrebbe funzionare meglio con Marchisio e/o Rincon sulla linea mediana. In questo caso è probabile ci sia un maggiore equilibrio così come è possibile, se non auspicabile, che Pjanic venga schierato nella linea dei tre trequartisti. Ma a questo punto non è tanto il modulo quello che conta, si potrebbe giocare con questi uomini anche con un 4-3-3 con Cuadrado mezzala e Dybala e Mandzukic esterni , l’importante, più del modulo sono le intenzioni. Oggi tutti correvano, tutti si aiutavano . Oggi la squadra dopo l’1-0 e il 2-0 non si è ritratta ad aspettare la Lazio se non per pochi minuti fisiologici all’inizio del secondo tempo, in quanto era lecito aspettarsi una reazione dagli avversari.

E’ questo che la Juve deve sempre fare, poi il modulo sarà una conseguenza. La Juve ha un potenziale offensivo enorme, mentre ha qualche lacuna in mezzo e forse, per raggiunti limiti di età, anche dietro. Allora non è amministrare quello che deve fare ma bensì aggredire e segnare un gol in più degli altri. In fondo non si dice che la miglior difesa è l’attacco? Dimenticata Firenze dove con un poco di fortuna si sarebbe potuto raccogliere per lo meno un punto, la reazione è stata molto positiva. Ora la strada è tracciata. Ci sono ottime alternative a questo modulo come Rugani e Pjaca e lo stesso Barzagli. Ci sarà anche il rientro di Alex Sandro oltre che di Marchisio. La ricetta è semplice: mettere dentro i migliori e corrano tutti. Speriamo di non dover tornare a raccontare ancora di prestazioni rinunciatarie o con atteggiamenti iniziali sbagliati.

  1. Ciao Benedetto ! Bell’articolo ! Penso la stessa cosa che hai scritto , se devo fare una piccola critica visto che ero allo stadio , mi viene da dire che lischstainer probabilmente in questa squadra ormai non ci azzecca più molto , anche per le motivazioni che ha ! Comunque bella vittoria !

    • Alessandro Magno

      Ciao Gianni devo dire che ieri non ha particolarmente demeritato almeno rispetto ad altre volte. dietro ha concesso qualcosa ma si è sempre spinto in avanti ad aiutare cuadrado. se devo invece giudicare la sua stagione concordo con te effetivamente lichtsteiner mi pare abbastanza in fase calante.

  2. Drugofinchècampo

    forse la piu’ bella partita della juventus di quest’anno, almeno a differenza di altre volte non ha giocato solo un tempo

  3. ieri funzionava tutto se entrava faceva bella figura pure hernanes. 😯

  4. andrea (the original)

    La Juve ha fatto una partita notevole, forse la migliore della stagione sin qui.
    Difficile non legarla alla formazione messa in campo e questo, se va a merito ai Allegri oggi, al tempo stesso lo sconfessa in tutto il percorso fatto in questa stagione, un percorso che molti gli contestano dal mese di Agosto e non per voracità o altre amenità ma proprio per il rispetto di quegli avversari che lui per primo definisce pericolosi nella corsa scudetto.
    Perché in fondo cosa gli si chiede? Solo di mettere in campo il talento che si ha e di farlo in casa e in trasferta..poi si può vincere o perdere ma almeno ci si prova.
    Il campo ha detto che schierare tanti giocatori offensivi non significa affatto prestare il fianco all’avversario anzi, in una stagione in cui la difesa è nettamente in calo di rendimento, attaccare è anche il miglior modo per non subire occasioni.
    Allegri ha già provato a spegnere gli entusiasmi dicendo che non sarà questa l’unica strada e che si potrà giocare anche con altri sistemi e giocatori (dunque il solito atteggiamento rinunciatario)..speriamo stia facendo pretattica.
    Certo, avendo davanti agli occhi il Napoli di Sabato c’è ancora tanta differenza a loro favore nel gioco, perché loro quel tipo di partite lo fanno anche in trasferta a S.Siro, mica solo in casa..

    • Hai toccato il punctum dolens Andrea.
      Perché il grande merito ieri di Allegri è quello di aver sconfessato se stesso.
      Il percorso da Agosto a Gennaio della Juve ci fa dire questo, con serena lucidità.
      Chi insiste a scrivere -anche qui- che le nostre critiche sarebbero pretestuose figlie di una corrosiva antipatia verso il livornese, se ne faccia una ragione.
      Anche la dirigenza, come noi, vede le partite,e in settimana (lo sussurrano fonti di solito ben informate)c’è stato un confronto fra le parti in causa per uscire dalle secche di una mentalità sparagnina che in trasferta ci ha fatto pagare un dazio oneroso, tenendo conto delle forze in campo.

      I numeri non dicono tutto, ma qualcosa indicano perdio !
      E se le peggiori partite quest’anno la Juve le ha giocate con 3-5-2, vuol dire che questa rosa non è (FORSE) strutturata per supportare un simile modulo.
      Poi, certo, vengono la voglia, la concentrazione, e via discorrendo, ma purtroppo quando un “vestito” non ti entra più devi buttarlo. Punto.

      Buon inizio settimana agli astanti.

      • Luigi permetti, vittorie o sconfitte non mi pare siano state finora esclusivamente figlie di questo o quel modulo, la Juve finora ha vinto o perso partite con moduli diversi. Il punto è un altro, la critica rivolta ad Allegri riguarda il mancato impiego di tutto il potenziale tecnico a disposizione e sotto questo aspetto le sue parole post-partita di ieri lasciano intendere quanto da te accennato. C’è stato probabilmante in settimana un intervento da parte della dirigenza per comunicare a tutti quale fosse il tipo di atteggiamento da tenere in campo. Ma oltre alla componente psicologica, c’è una variabile imponderabile della quale sembra non voler tener conto certa critica preconcetta, gli infortuni. Un modulo come quello visto ieri, comporta un dispendio di energie psicofisiche non indifferente e se per motivi diversi non esistono le condizioni per poterlo attuare, è inutile (oltre che dannoso) rischiare di compromettere una classifica che vede comunque la Juve in testa da inizio campionato, solo per il gusto di vedere il “bel gioco”.

        Buona giornata.

        • Proprio a causa degli infortuni, il centrocampo a due sarebbe stata la soluzione migliore già un mese fa caro Gioele … Forse.

          Scusami se ribadisco un concetto.Ma ho la sensazione che qualcuno non lo abbia chiaro.
          Si giudica e si critica Allegri non per affermare se stessi, ma per cercare gioiosamente il bene della nostra amata Juve. Tutti.

          La nostra gioia è il suo gioco, le nostre soddisfazioni sono le sue vittorie.

          Ciao.

      • Il 3 5 2 è contiano ed è il simbolo della BBC. Allegri l’ha tenuto perché lo riteneva una garanzia e altri 2 scudetti sono arrivati. Ha tentato però delle varianti per rendere la Juve più europea, però non poteva screditare la BBC a cui dobbiamo molto. Ora è arrivato il tempo agevolato anche da defezioni dei Barzagli Bonucci e Chiellini, dalla vendita di Pogba e dal recupero di Marchisio. Occorreva però essere sicuri di quella formazione mandata ieri in campo e non bisogna negare l’evidenza anche della nostra scetticita’ che la squadra potesse sostenerla per 90′. Ora lo sappiamo, grazie ad Allegri e non certo alla vostra obbligazione. Quella sensazione di antipatia è rimasta anche se l’innovazione è stata sorprendentemente positiva. Ciao.

      • andrea (the original)

        Io concordo con Gioele sul fatto che non sia un modulo determinare differenze così marcate, perchè ad esempio tu puoi anche giocare con il 3-5-2 ma la differenza te la fa ciò che chiedi a Sandro e Cuadrado; se li fai attaccare e tieni la squadra alta sei offensivo anche così.
        Convengo però con te sul fatto che il mondo si evolva, quindi ognuno è chiamato a cambiare e ricercare qualcosa di diverso così come fanno Roma e Napoli e, da questo punto di vista, diversamente da quanto accaduto nelle scorse due stagioni, Allegri sin qui è stato resistente.

        Ciao

    • Allegri ha tracciato una nuova via, questa proprio sua e ha mandato il messaggio di un mercato con un nuovo indirizzo che non è quello dei centrocampisti. Se verrà raccolto allora è anche scontata la sua permanenza. Vedremo gli sviluppi, per ora sappiamo di non avere un allenatore di sola gestione ma anche un innovativo, con i piedi di piombo, che cambia quando capisce che sono inutili i richiami e le arrabbiature. Rimane che ieri ha dato una svolta impensata suscitando curiosità ma soprattutto perplessità fin quando si è capito che quella formazione era tutt’altro che pazzesca. Non sono serviti gli incontristi perché si è sopperito col movimento ed i passaggi precisi di piedi buoni e il ripiegamento degli attaccanti in aiuto, persino un Higuain in scivolata sulla linea laterale per fare opposizione. Un calcio di movimento non nuovo come ai tempi di Vialli e Ravanelli ma con più sostanza. Ciao.

    • ” …Perché in fondo cosa gli si chiede? Solo di mettere in campo il talento che si ha e di farlo in casa e in trasferta..poi si può vincere o perdere ma almeno ci si prova.”

      Ecco, in una frase apparentemente secondaria rispetto al ragionamento che hai voluto proporre nel post, si annida la differente maniera di pensare fra un tifoso e questo allenatore della Juve.

      Significa che questo tecnico concepisce allenare in questo modo: poco spettacolo, molta e molta concretezza per ottenere risultati.
      D’altronde ha sempre detto che negli annali si conservano i successi e non le prestazioni.

      Premesso ciò c’è da chiedersi: la società Juve è diversa nel modo di pensare …?

      Una volta che ci si mette d’accordo su questi temi di fondo sono convinto che tutti potremmo riconoscere che il calcio spettacolo è ben altra cosa e che il blasone di una grande squadra dovrebbe imporre ben altro tipo di gioco.

      Infine bisogna anche mettersi d’accordo su un fatto: Allegri è, oppure non è, uno stupido ? Infatti a mio parere molti equivoci, fra chi lo accusa e chi lo difende, fra chi pensa di fare il tifo in un modo e chi pensa di farlo in un altra maniera, sono nati proprio da questa domanda rimasta senza risposta.

      La scarsa spettacolarità del gioco espresso dalla sua Juve in questa prima metà di campionato e le accuse d’incompetenza e di incapacità indirizzategli da molti, non possono prescindere dal chiedersi se lui sia o non sia capace o se lui persegua fini diversi dalle vittorie.
      Tra i quali, ovviamente, dovrebbe esserci il bel gioco.

      Chi lo difende sostiene che le due cose potrebbero avere matrice diversa. Quindi non scarsa competenza calcistica ma calcolo e gestione totale, di energie e di partite, per arrivare a cogliere il risultato.
      Chi lo accusa, non tutti per carità, a ritenere che lo scarso gioco e le ripetute sperimentazioni, siano figlie di una incapacità assoluta.

      Forse sono riuscito a spiegarmi, forse ancora no. Mi accorgo che comunque non è facile, ma se la Juve vince giocando come ha fatto ieri, potremmo trovare tutti la sintonia.

      Saluti a tutti.

      Musio.

      • andrea (the original)

        Non posso rispondere su un tema che non ho sollevato, cioè lo spettacolo e credo di averlo detto un milione di volte. Ancor meno posso dire qualcosa sulla ormai stucchevole contrapposizione tra gioco e vittorie, come se Napoli e Roma giocando bene rinuncino a vincere.
        Non esiste qualcosa di statico, ogni stagione ha i suoi tratti distintivi e questa ci sta chiaramente dicendo dall’inizio:
        1-che la Juve ha una rosa sbilanciata nei valori verso i giocatori offensivi, rispetto agli altri anni.
        2-che le squadre in lotta con la Juve per il titolo attaccano anche in trasferta e non per questo prendono valanghe di gol.
        Quindi, proprio se vogliamo essere concreti, l’atteggiamento per vincere alla lunga quest’anno sembra essere solo questo. Quest’anno difficilmente si vince difendendosi, lo scorso anno era diverso.
        Diversamente succede che prendi un piccolo vantaggio, lo bruci quasi tutto in trasferta, dovendo andare anche a Roma e Napoli.
        Poi se lo fai con i colpi di tacco o con le randellate a me cambia zero, l’importante è non farsi dominare e/o giocare in modalità economy con il traccheggio tra i difensori e il lancio di Bonucci per nessuno.

        Allo stesso modo, non ritengo di entrare su valutazione in termini di stupidità o meno, che non hanno a che vedere con la critica.
        Uno può non essere stupido ma avere la sua idea di calcio e difenderla come ha fatto Allegri quest’anno nonostante l’evidenza contraria. Non è il primo o l’ultimo a fare così. Ci sono allenatori restii al cambiamento, pavidi, non per questo sono stupidi ma è chiaro che se quasi tutta la critica anche degli addetti ai lavori ha visto sin qui una Juve troppo rinunciataria qualche ragione ci sarà.

  5. Se Asamoah è quello visto ieri la fascia sx dovrebbe essere coperta, ed a questo punto è a dx che servirebbero alternative giovani a Lichsteiner e Dani Alves. Il lavoro dei 4 davanti ha impedito ieri alla Lazio di attuare lo stesso pressing alto fatto dalla Fiorentina una settimana fa. Con la linea di difesa più alta, le distanze fra i reparti si sono accorciate ed è aumentata la copertura di oni zona del campo. Tutto questo presuppone come ovvio una partecipazione attiva e il massimo impegno di tutti quelli che scendono in campo, oltre a richiedere un dispendio di energie fisiche e mentali superiore al normale, motivi per i quali i rientri di Alex Sandro, Marchisio, Sturaro, Dani Alves e Pjaca, costituiscono valide alternative al modulo sperimentato ieri, o comunque di qualsiasi altro che consenta di sfruttare la forza di tutto il potenziale tecnico a disposizione.

    • Gioele
      Abbiamo uno squadrone di almeno 18/20 elementi intercambiabili. Ovviamente Higuain e Dybala sono unici, ma anche il resto della compagnia è di categoria superiore. Ieri sentivo su Juventus channel un intervista di Buffa a Barzagli che invito tutti ad ascoltare, dove lo stesso Barzagli in modo molto sincero si apriva con dichiarazioni non di amore verso la maglietta che indossa, ma di venerazione, al punto che anche nella sua vita privata in famiglia il suo primo pensiero ( gli ha fatto notare la moglie) è sempre la Juve. Il suo dare il 100% è un indice che in quello spogliatoio è di norma mentre non lo è in tutti gli spogliatoi che lui ha frequentato precedentemente. Una sorta di tradizione che si trascina dai vecchi ai nuovi e dove tutti si adattano volentieri. Penso che anche quei calciatori che da ragazzi tifavano per un altra squadra, vengono coinvolti naturalmente senza alcun lavaggio del cervello tanto da innamorarsi per questa squadra. Non mi meraviglierei se tra qualche mese potrà nascere un nuovo ciclo ( almeno con un nuovo schema di gioco) prima ancora che finisse questo attuale a dare continuità.
      Sono contento che da ragazzino mio padre mi portava a vedere la Juventus, orgoglioso di essere un tifoso vincente.

      • Antony

        Non ho avuto modo di ascoltare l’intervista a Barzagli e non so se sia possibile farlo su Top Planet, in ogni modo credo che le sue parole rappresentino perfattamente lo spirito Juve e quanto alle ultime del tuo post, ci fosse qui “Robbè” a commentarle probabilmente ne avresti lette di cotte e di crude 🙂 😀

        Ciao.

        • Gioele, con te mi posso permettere: si scrive e si dice “Robbé”, in questa parte dell’Italia, quando ci si rivolge direttamente alla persona con tale nome. In tutti gli altri casi : “Robberto”. 😛

          Ciao.

  6. Intanto Benedetto, bisogna che iniziamo ad abituarci a questa Juve a trazione anteriore perchè è quella più reale visto gli interpreti che si può permettere. Se sai tenere la palla e sai farla camminare perchè hai chi sà come trattarla, ai voglia a tenere centrocampi muscolari, sono gli altri che devono sfiancarsi per poterti stare dietro. Dopotutto non mi sembra che il Barcellona abbia tanti medianacci in campo, anzi mi sembra che ne faccia proprio a meno ed è oggi pure in una fase discendente, tra l’altro.
    Questo modulo che finalmente, e dico finalmente il pavido Allegri ha messo in campo è l’inizio di quello della Juve che potrà, se vuole, veramente asfaltare chiunque.
    La Juve di quest’anno ha la possibilità di poter contare su calciatori di altissima classe e sarebbe un vero peccato dovergli castrare in moduli difensivisti. Piuttosto è il momento di caricare psicologicamente Dybala perchè potesse giocare in tranquillità per mettere dentro i goal facili. E’ ancora troppo responsabilizzato ed ha qualche paura del tipo “braccetto del tennista” quando è a tu per tu con la porta spalancata. Sistemato lo Joja in quel senso con il rientro di Marchisio, Alex Sandro e perchè no dell’altro brasiliano al posto di Lictsteiner a fianco di Cuadrado si può veramente sognare. Ora giù contro il Milan (primo atto mercoledì) per non far più aprire bocca a chi ci vuole male e speriamo che Allegri non ritorni più sui suoi passi con la difesa a 3 se non per gli ultimi 10 minuti a risultato acquisito.
    Saluti

  7. x Judoc e Barone
    Amici miei non dovete sorprendervi, questa Juve è stata costruita per giocare in modo diverso dai tempi di Vidal Pogba e Pirlo. Oggi abbiamo altri interpreti e qualcuno tipo Pjaca ancora non ha fatto vedere le proprie caratteristiche perchè sulla sinistra, una volta imparato il ruolo che magnificamente interpreta Mandzukic potrebbe diventare per il futuro, pure più devastante.
    Hai grandi calciatori per poter giocare a trazione anteriore e devi adattare la squadra perchè lo potesse fare nel migliore dei modi. Se hai gente precisa come Pjanic, Marchisio o Kedyra e poi i Dybala o Cuadrado che sanno penetrare nelle difese avversarie come il burro, devi saper nascondere la palla velocemente per non farla vedere agli avversari e non hai più bisogno di muscoli ma di cervello e di piedi buoni. Se puoi permetterti poi gente come Mandzukic che vale per 3 sarebbe sciocco non approfittarne.
    Speriamo che questo nuovo ciclo con questo modulo si adatti al più presto e si renda più veloce il palleggio perchè è probabile che siamo indietro. Fosse partito così da inizio campionato sicuramente non l’avremmo criticato tanto.
    Un abbraccio

    • Antonio,
      scusami, non capisco perché mi rivolgi a me che non dovrei sorprendermi di questa, o meglio, della Juve di ieri se io ancora non ho scritto nulla su questo di Alessandro.
      Ma lo faccio subito …
      Ciao.

  8. Carissimi tutti

    Non so voi, io ieri sono stato contento per i tre punti presi…abbiamo fatto una bella partita, complimenti a chi è riuscito (finalmente ) a far capire che si gioca in 11, sia dietro che davanti.

    Sono stato contento anche quando giocando così e così abbiamo preso sempre tre punti…e si, perché quando giochi male e vinci i punti sempre tre sono.

    Come già scritto in precedenza anche con il rientro di Marchisio il modulo potrebbe rimanere tale…anzi meglio…Marchisio-Rincon oppure Marchisio-Khedira, o anche Marchisio-Sturaro…i tre più avanti potrebbero essere Dybala-Pjanic-Mandzukic oppure Cuadrado-Dybala-Mandzulic con il puntero sempre lui Higuain in tutte le salse.

    Il mio post solo FORTUNA era ironia bella e buona…solo per sfruculiare un po’ i nemici Allegri dell’allenatore.

    Continuate pure, ne avete facoltà, dopo la lezione di ieri ancora non vi basta ?

    Occhio, il trespolo dove vi appollaiate non l’ho rinforzato…??
    Saluti.

  9. KAPPUT MUNDI

    La riomma va…e infatti, in giro con il suo camioncino, nei pressi di Trigoria, il PUPONE capitano annunciava a tutti: È ARRIVATO L’AIUTINO (l’ennesimo).

    Spallotta, intervistato, mentre scorrevano le immagini del goal di Dzeko ha avuto da ridire: oltre al goal, nella stessa azione, voleva anche il calcio di rigore.
    Nessuno ha controbattuto facendogli notare che poteva essere fischiato fallo contro a Dzeko e non solo, nessuna tv ha fatto vedere il presunto fallo di mani di De Rossi.
    Da sky sport 24: LUPACCHIOTTO Angelo Mangiante

    Saluti

    • Ciao Barone

      Alla Ds per la verità non hanno fatto vedere neanche quello di Gagliardini sull’attaccante del Palermo, ma evidentemte alla tv di stato è di rigore mostrare i falli da rigore solo nelle partite della Juve 🙂

  10. E’ vero Benny, è proprio così, hanno lacune in mezzo e dietro. Una volta avevamo lacune davanti, oggi è tutto ribaltato.
    Meno male che Dybala ogni tanto si improvvisa centro campista.

    • Perdonami ma 16 gol subiti in 20 partite di campionato non direbbero che ci siano queste lacune, considerato anche che le 2 più immediate inseguitrici, indicate come le squadre che praticano il miglior calcio, ne hanno incassati rispettivamente 18/24 e a meno che nel recupero non becca 2 o più gol a Crotone, la Juve conferma di avere attualmente quantomeno la miglior difesa in Italia.

      • E a goal fatti è alla pari con la Roma (42) di cui 11 calci di rigori per i lupacchiotti e dietro al Napoli che ne ha segnati 47.

        Il Chelsea di Conte ne ha segnati 47 e subiti 17 in 22 partite di campionato.

        Il Real Madrid 48 subendone 17 in 18 partite.

        Il Bayern di Ancelotti 40 subendone 10 in 17 partite.

        Nelle nostre tv si sente solo che la Juve è a auota 48 però la Roma con la vittoria sul Cagliari si porta ad un punto dai bianconeri.
        Bene dico io…ma che ci vuole ad aggiungere che la Juve deve recuperare una partita …quella con il Crotone ?

        Saluti.

      • Alessandro Magno

        Noi giardiamo a noi stessi altrimenti tutte le statistiche sono ottime miglior difesa secondo miglior attacco primi in classifica con 7 punti mi pare in piu dell anno scorso primi in champions ma ripeto le statistiche degli altri sono una cosa le nostre un altra 16 gol in un girone per come siamo abituati non è pochissimo l’anno scorso buffon rimase totalmente imbattuto per 10 giornate questanno spesso prendiamo gol. C’è qualche scricchiolio nella BBC probabilmente dovuto all etá non è peccato rilevarlo

        • Diciamo che la difesa comincia ad essere un pò datata, aver trattenuto Rugani e preso Caldara dovrebbe essere il primo passo verso il rinnovamento e non so se arriverà qualcun altro. Vero, l’anno scorso la Juve subì in totale solo 20 gol grazie alle 10 partite senza prendere gol, ma è anche vero che quest’anno i fermi prolungati per infortunio hanno stravolto sia l’assetto difensivo che quello di centrocampo. Credo che anche questo sia un dato di cui tenere conto in fase di valutazione complessiva dei rispettivi reparti.

        • Alex

          Hai perfettamente ragione…la BBC scricchiola…sarà solo l’età ?
          Ciao.

          • Alessandro Magno

            bisogna considerare il filtro che faceva pogba che non era chiamato polpo a casa. non so se è solo l’età presumo di si sono giocaori molto seri barzagli se non gli rinnovavano avrebbe smesso bonucci ha rifiutato il pressing asfisiante del chelsea chiellini è piu’ che altro sempre alle prese con acciacchi vari. poi come dice gioele un conto era averci davanti vidal e pogba gente che aiutava molto la difesa un altra è quest’anno dove l’unico mediano vero è sturaro. e forse ora rincon

            • I numeri dello scorso anno dicono che la Juve con Pogba, dopo 20 giornate di campionato, aveva subito un gol in meno di quest’anno (15/16). Si può dire dunque che messe a confronto le 2 situazioni, almeno nella prima parte di campionato la fase difensiva causa anche la partenza ad handicap dello scorso campionato) non abbia risentito più di tanto dell’assenza di Pogba. Solo a fine stagione vedremo dunque se l’impermeabilità difensiva iniziata lo scorso campionato alla 1a di ritono con la serie di 10 partite consecutive senza subire gol, farà o meno la differenza anche quest’anno fra la Juve attuale e quella con Pogba.

  11. Riporto anche qui un concetto appena espresso sul precedente topic riguardo al Allegri: il nostro allenatore è una componente della Juve, nè più nè meno di tutti gli componenti della rosa. Per conseguenza mi schiero nel partito degli indifferenti. A me interessa la Juve, la allenasse pure Pinco Pallino se porta gioco e risultati.

    Ciao.

    Ps Naturalmente come tutti i tifosi di questo mondo esprimo il mio parere sulla nostra squadra. Facendo rivoltare nella tomba La Palisse :mrgreen:

    • Alessandro Magno

      Qui da noi puoi esprimerti liberamente non c’è una linea editoriale pro o contro qualcuno se fanno bene lo diciamo se fanno male idem ci sforziamo di esser il piu possibile equi.

  12. Noi non siamo nè pro o contro nessuno. Se non ci piacciono le gestioni lo diciamo, idem al contrario.
    Cerchiamo di ragionare, che male non fa.

    • Certo, Luna. Era per riportare anche qui la risposta a questo tuo commento:

      “Credo ci siano parti di tifosi che non vorrebbero Allegri alla guida della Juventus, altri invece sì, e altri indifferente, e credo valga per tutte le squadre.
      La Juventus è vero bisogna meritarsela, però, in passato ho visto allenatori che non avevano proprio il “phisique du role” adatto.”

      Buon lavoro.

  13. Alessandro,
    ho dato alla partita la tua stessa lettura, però non concordo con le conclusioni. Grinta palle e tutti questi discorsi mi hanno sinceramente un po’ stufato. E scusa la sincerità ma li trovo abbastanza fuorvianti per comprendere ciò che sta realmente accadendo.
    Questa Juve, o meglio quella con il 352 è scarsa tecnicamente, patisce e subisce il pressing avversario perché non ha le doti tecniche per uscirne con tre tocchi. Basta cioè un po’ di pressing, per essere messa in crisi. La Juve di ieri invece ha dimostrato che senza tutta questa corsa, almeno nel secondo tempo non ho visto in campo i famosi 11 leoni, ma con il giusto tasso tecnico che ti permette di non perdere la palla al terzo passaggio, il pressing portato dall’avversario risulta sterile ed in più è dannoso perché l’avversario in questo caso corre a vuoto. Cioè non ho visto la juve grintosa, ho visto una juve capace di giocare a calcio. Per dirla tutta, Pjanic non ha sbagliato un passaggio, e così Khedira. Ma perchè Dybala e Cuadrado capaci anch’essi di giocate sopraffine erano in campo assieme a loro. Parliamo delle azioni da rete, sempre 3 o 4 giocatori nostri in procinto di andare a rete e sempre o quasi, due scelte di passaggio per chi aveva la palla sui piedi. In passato invece ho visto il contrario, colui che aveva il pallone costretto al lancio lungo e palla persa dopo magari due passaggi. In questo caso perciò difesa sempre sotto pressione.
    Ciao. Luca

    • Alessandro Magno

      luca il 4-2-3-1 è molto bello ma decisamente poco funzionale io ricordo quando con lippi battemmo il real che quel modulo lo aveva inventato e che schierava raul figo ronaldo e zidane. semplicemente noi corremmo molto di piu di loro e loro no è per questo motivo che traggo quelle conclusioni. poi è vero se la palla l’abbiamo noi è difficile togliercela ma il problema corsa e grinta in questo modulo secondo me c’è perchè è un modulo dispendioso.

      • Alessandro.
        Corsa e grinta forse. Le parole di Dybala sono a mio avviso illuminanti. Quel, ci siamo divertiti, la dice lunga su quae potrebbe essere il male oscuro di questa squadra. E qui divento cupo e spero che Allegri mantenga viva la rivoluzione perchè altrimenti sarà un’altra occasione persa. Si perchè è l’entusiasmo la molla non la grinta…
        Ciao. Luca
        PS parlo di CL ovviamente del resto mi interessa poco.

  14. Alessandro Magno

    Venerdi se qualcuno ha voglia di vedermi in Tv saro’ nuovamente ospite di Caterina Autiero a Top Com trasmissione di Top Planet canale 63 del digitale terrestre. Ore15

  15. ALEX

    Questo centrocampo non ti garba…l’ho capito.
    Mi hai nominato Beppe Furino…e per uno della mia età come fa a non ricordare Furia-furin-furetto come lo chiamava Vladimiro Caminiti ?
    Lo ricordo e ancora lo vedo in tv sempre come sempre…uguale…come quando giocava.
    In lui c’era una spiccata personalità e capacità tattiche fuori dal comune…gli allenatori spesso ricorrevano a lui per leggere al meglio la partita.
    Della nostra fantastica Juve che domina gli anni Settanta e una parte degli Ottanta, Furino era la costante preziosa, memoria storica e preziosa della tradizione.

    I giovani imparavano da lui, e lui era un maestro severo e molto esigente…non solo la domenica della gara, ma anche in allenamento…non ci sta a perdere nemmeno la partitella, non sopportava la svogliatezza dei giovani durante gli allenamenti.

    La domenica e il mercoledi di coppa ricordava a tutti, da Capitano vero, non si scherza siamo la Juve…diceva.
    L’unica partita che soffriva era il derby…per lui iniziava il lunedi prima.

    In un derby, un avversario gli va incontro con il braccio teso per stringergli la mano…lui rifiuta di dargliela…il pubblico inizia a rumoreggiare non sapendo che il granata durante tutta la partita gli ha offeso la famiglia fino alla settima generazione.

    A Rivera al calcio d’inizio, pronti via…L’Abatino per le terre scalciato da Beppe.
    Rivera si rialza e gli dice: ma come, l’arbitro ancora non fischiava l’inizio…e lui: io ho sentito il fischio e sono partito…
    Grandissimo Beppe…eppure per uno come lui…l’azzurro Italia…
    528 presenze con 19 goal e otto Scudetti vinti con tutte le coppe vinte fino alla Coppa Coppe dell’84.
    Se ci fosse un Furino in questo centrocampo sarebbe una Juve favolosa.
    Saluti.

    • Alessandro Magno

      No no mi garba ho dei dubbi solo che abbia tenuta. In una squadra il mediano serve tantissimo d’altronde del bosque che ha inventato questo modulo davanti alla difesa aveva Makelele. Furino lo ricordo bene è la prima Juve di cui ho memoria.

  16. Ho sempre difeso Allegri non tanto per le scelte a volte sbagliate.. ma per la difficoltà di gestire uno spogliatoio del genere..zeppo di gente forte.. quindi contento.. e sono ancora piu contento di aver letto i vostri interventi.. grazie

  17. DIAVOLO (EX) DI UN ALLEGRI

    Lui, dfensivista, si va a inventare l’attacco per il potere ( HIGUAIN-MANDZUKIC-DYBALA) senza contare il contorno e cioè, Cuadrado e Pjanic.
    Il lavoro svolto dagli attaccanti contro la Lazio è stato commovente, specialmente quello che ha fatto il Manzo…certo, non è stata la prima volta che Mandzukic si è sacrificato…domenica, alla fine della partita, l’ho visto anche convinto.

    Se hanno deciso di giocare al tutti per uno e uno per tutti , la nuova formula del MAX avrà un bell’avvenire.
    Anche perché, giocando tutti in difesa e tutti in attacco la propria mattonella te la vai comunque a prendere ( vedi il goal di Dybala che da quella posizione, la sua mattonella, difficilmente sbaglia…così come Higuain e la sua mattonella, nello specifico del suo goal perché le sue mattonelle per far goal ne sono tante).

    Saluti.

    • … In realtà Pianjc non ha mai passato -giustamente- la metà campo. Mandzukic dopo aver fatto il passaggio-gol, pure (quasi).
      Dybala invece poteva fare comodamente altri due gol : deve tornare a giocare con la serenità del bambino (qual è) al parco, per mettere dentro in scioltezza quei palloni.
      Se escludiamo la manovalanza tuttocampistica del Manzo, la vera differenza (secondo il manuale del calcio) l’ha fatta Higuain, finalmente sull’asse centrale dell’attacco, libero di “penetrare” secondo istinto e classe.
      Khedira (leggi anche Pjanic) restituito nei suoi 100 mq di mattonelle, senza il fiatone, è tornato ad essere lucido.
      Escludendo i bisticci sulla fascia destra, Cuadrado-Lich, tra chi non passa il pallone e chi bestemmia perché non lo riceve, per il resto tutto è andato bene. Anche nel secondo tempo, quando la Lazio è stata anestetizzata dal quadrilatero dei nostri palleggiatori.

      Sotto col Milan ora. Con lo stesso spirito, con la stessa voglia. Ma i ragazzi lo sanno bene che questa partita con i rossoneri rappresenta per loro una grossa occasione.

      Ciao Barone !

      • Ciao Luigi.
        È sempre un bel leggerti…il tuo stile poetico è inconfondibile…peccato per alcune cose che scrivi e che io non condivido…mannaggia…
        ??

        • Caro Barone,
          l’omologazione del pensiero, anche nel calcio, sarebbe una grande monotonia, non ti pare ?

          Ps Ma no, ognuno scrive con le sue caratteristiche, ma di poetico nella mia breve analisi non c’era granché 😮

  18. Bisogna fare una ulteriore considerazione, quella di due centrocampisti più protettivi. Ad esempio Marchisio Sturaro/Rincon potrebbero consentire un minor lavoro difensivo agli attaccanti che però aiuterebbero con i loro piedi buoni a costruire azioni di attacco in un coinvolgimento totale con gli esterni come Alex Sandro e Dani Alves/Cuadrado che tecnicamente sono di primo piano. Vedrei molto Barca ma con manovra più veloce anche se con chilleraggio da rete meno efficiente. Lo standard europeo della competizione sarebbe ampiamente superato. Occorrono ovviamente rincalzi all’altezza specie sull’esterno dx mentre Pjanic è un tuttofare offensivo di rifinitura e collegamento come Dybala che però è più goleador. Buona giornata.

    • Rincalzi sull’esterno sx non dx

      • Visto il recupero di Asamoah (28) credo che con lui ed Alex Sandro (26) la fascia sx, per età e freschezza atletica, non abbia al momento necessità di rinforzi rispetto alla dx, dove sia qualche problema fisico che l’età di Lichtsteiner (33) e D.Alves (34) consiglierebbero almeno un altro ricambio più giovane, in attesa di Caldara che arriverà solo nel 2018.
        Ciao.

  19. L’ALIBI PERFETTO

    Il calcio italiano è, e se si pensa sempre allo stesso modo, al palo.
    I tifosi delle altre squadre, non juventini, foraggiati da giornalisti anti-sportivi, continuano nel loro odio viscerale contro la Vecchia Signora.

    Avevano detto, dopo Calciopoli, che non avremmo vinto più…così, male per loro, non è stato…la Juve ha ripreso il suo passo vincente come e più di prima.
    E allora hanno tirato fuori i loro titoloni: CAMPIONATO FALSATO, JUVE COSÌ NO etcetera…poi gli allenatori avversari: chi con le manette, chi con il fatturato e chi con il violino…insomma la Juve continua ad essere la più odiata della italica terra.

    E per finire, ora, non vanno bene gli abbracci di saluto…ma non ho capito se: non vanno bene quello di Buffon a Tagliavento o anche quello di Donnarumma a Doveri…
    Ma allora ci risiamo: come le telefonate non andavano bene solo quelle di Lucianone ?

    Saluti.

  20. Il parossismo anti-juventino di certi commentatori televisivi è al punto di non ritorno, il fango addosso ai giocatori bianconeri è l’ultima frontiera di questa insana passione. Dopo le insistenti critiche per l’abbraccio “trasgressivo” di Buffon all’arbitro, alla tv di stato una nota “testa di calcio” ha persino affermato che qualcuno negli spogliatoi ha visto Pjanic calpestare una maglia della Lazio, guardandosi bene dal soddisfare la curiosità di milioni di telespettatori documentando sia l’identità della presunta spia che l’effettiva veridicità dell’accaduto.

  21. Senza voler togliere i meriti ad Allegri, credo che questa formazione sia nata più dalla necessità che dal pensiero. L’alternativa sarebbe stata un centrocampo con Khedira, giocatore spento e impreciso da tempo al di la di certi commenti entusiastici che paiono fuori luogo, Hernanes e Rincon. Allegri ha giustamente preferito rischiare impostando la squadra sul fatto di fare quadrato e giocare tutti per uno e uno per tutti. Non voglio fare il critico per forza, ma fare un’analisi senza troppa enfasi, ma il fatto di aver segnato due reti in 15′ ha facilitato il compito, perché la squadra e’ arretrata stando corta e giocando in contropiede , sviluppando molte azioni da goal regolarmente fallite. Il gioco mi e’ sembrato frammentario e i giocatori , che dopo Firenze non potevano fallire, si sono aiutati arrivando al risultato. La mia impressione è stata di una squadra nervosetta in cui i rapporti in campo non sono proprio idilliaci visto che sovente si vedono dei battibecchi, domenica Cuadrado Mandzukic. Quindi rinnovando i complimenti al mister, non mi sento di dire che domenica abbiamo fatto un partitone, perché il gioco, vista la novità dello schema e’ stato confusionario con molti errori nei passaggi e negli smarcamenti. Abbiamo verticalizzato maggiormente sfruttando il contropiede e la mia speranza e’ che rientrando Marchisio e Sandro si possa aumentare la qualità del gioco.

    • Condivido le motivazioni sulla scelta del tipo di modulo adottato domenica da Allegri, non ho visto invece (specie nel primo tempo) una Juve votata al contropiede e anche dopo il 2° gol la squadra non è arretrata ma ha tenuto alta la linea difensiva facendo densità in mezzo al campo grazie al gran lavoro di raccordo dei 4 davanti (Mandzukic su tutti) e impedito alla Lazio di pressare alto come accaduto nel turno precedente a Firenze. Quanto agli errori in appoggio e negli smarcamenti credo siano sbavature di gioco che capitano a tutte le squadre, quello che fa la differenza è la zona di campo in cui si verificano, se gli avversari intercettano palla nella loro metà campo l’errore è meno grave (e pericoloso) rispetto a quello commesso in disimpegno a ridosso della propria area.

    • andrea (the original)

      Può essere come dici tu per quanto concerne la motivazione però la partita è stata ottima e le imperfezioni ci stanno all’inizio di una sperimentazione.
      Per il resto sì, nulla vieta di modificare le cose con Marchisio e Sandro, la speranza è che resti inalterata la voglia di attaccare invece che gestire.

  22. INFERMERIE PIENE

    Alzi la mano chi di noi non abbia criticato i troppi infortuni con la rispettiva infermeria sempre piena.

    Per il Napoli in Champions va molto bene, non solo per i suoi giocatori quasi tutti abili e arruolati ( o quasi)…non va bene affatto per il Real Madrid che ha perso Marcelo per un mese, il quale si va ad aggiungere alla lista dei marcatori visita: Bale, Pepe, Carvajal,Modric e James…Ronaldo solo a riposo forzato.

    Zidane è solo un pochettino contrariato…ma non ne fa un dramma.
    Saluti.

  23. EVRA MENO SETTE

    Domani sera dovrebbe essere la quinta giornata senza convocazione per il francese.
    Causa il suo ingaggio troppo elevato (3milioni più bonus) gli inglesi non cedono, in Francia non vuole andare lui e Marotta con il francese ancora tra i piedi non può concludere per Kolasinac.

    Voi cosa ne pensate, visto che la Champions è alle porte ?
    Saluti.

    • andrea (the original)

      Penso che lo stipendio di Febbraio gli andrebbe decurtato, penso che però sia un peccato perdere una risorsa come Evra.

      • Amico mio

        Avevo una stima illimitata per Patric…uomo spogliatoio…ora non lo capisco più…perché ha fatto questo ?
        Ha bussato a denari ?
        Ciao !

        • andrea (the original)

          Non so amico mio, a volte giocatori con quel passato glorioso faticano a capire il ruolo di riserva.
          Ciao

  24. Luigi, bisognerebbe chiedere ad Antony perchè pare che dalle sue parti si scriva “Robberto” ma si pronunci “Robbè” 🙂 , o almeno così è scritto nei suoi post 😀

    Ciao.

    • Caro Gioele,
      Quello che ho scritto vale per tutte le parti basse dello Stivale.
      Se io interloquisco con Roberto, dico : “Robbe’ stamm buone, ce verimm dimane”.
      Quando invece chiedo sue notizie a un comune amico, dirò: “E’ vist’a Robberto?”

      Penso che ora sia più chiaro … anche per Antony, se dovesse necessitare ?

  25. “Ha vinto contro la Lazio, una squadra in piena crisi… La rubentus quando incontra squadre che giocano leggermente perde…Fiorentina. .. Il crollo definitivo arriverà quando inizieranno gli impegni di Champions…Lo scudetto potrebbe non vincerlo…l’anno prossimo,visto gli investimenti e le grandi disponibilità di suning,lo scudetto si colorera di nero azzurro.”

    Questo è solo un esempio di alcuni post antijuventini e mi chiedo solo se sia stato saggio lasciarlo passare in uno spazio dedicato ai tifosi juventini.
    Tengo a precisare che la critica all’autore del blog non è per i contenuti del post, ogni tifoso è liberissimo di pensare che la squadra per cui tifa sia la più forte al mondo, ma pubblicare un commento in cui viene storpiato il nome di una squadra che nei 5 campionati precedenti a questo, ha rifilato sul campo 150 punti di distacco alla migliore del pianeta, lo trovo deliberatamente e ingiustificatamente provocatorio nei confronti di tutti i tifosi juventini che lo frequentano, con l’aggravante che ciò sta accadendo non di raro in un blog di matrice juventina.

    • Caro Gioele,
      molto semplicemente, l’individuo che ha scritto quelle righe appartiene a quella parte becera del tifo, che non dovrebbe trovare ospitalità su qualsiasi blog.

      Buona serata.

  26. Alessandro Magno

    Scusami gioele ho il pc in riparazione dovrei ritirarlo domani sto cercando quel commento da cellulare ma non lo trovo mi dici il nome di chi lo ha scritto? Nessuno qui puo chiamare la juve rubentus

    • Alessandro, ho ripreso quel post che è stato pubblicato (insieme ad altri più o meno dello stesso tono) in uno dei blog di matrice juventina presenti nel web. Mi scuso con te per non aver chiarito nel post precedente che non si trattava di un “estratto” da questo blog, per sottolineare l’assoluta indifferenza da parte dell’autore del blog stesso nei confronti di comportamenti provocatori verso i partecipanti di fede juventina e denigratori verso la Juventus.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia