Archivi Tag: Pirlo - Pagina 10

…eliminarvi in casa vostra non ha prezzo, per tutto il resto c’è Pirlo-San.

1920424_10203521869755823_1198887914_n

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

La vendetta è un piatto che va servito freddo, e noi ve lo abbiamo servito gelato. Godo , tanto. Tantissimo. Mi scuso con i miei due amici carissimi viola con cui mi sono sentito anche prima della partita, ma ho scoperto stasera, oggi , di odiare la Fiorentina e i suoi tifosi più di qualunque altra squadra. Odio sportivo s’intende. Vi odio più dell’inter e del Toro. Vi odio persino più dell’Amburgo o del Liverpool. Non mi piacete per niente. Avete chiuso i negozi e le attività per vedervi la partita con la Juve nemmeno fosse un evento raro come un eclissi di sole. Ma noi per voi non chiudiamo neppure i rubinetti dello sciacquone altro che le attività. Mi dicono che avete fatto le tazzine da caffè celebrative per il pareggio in casa nostra? Oh svegliatevi però, avete pareggiato. Ma nemmeno erano da fare se avreste vinto. Ma un pareggio celebrate? E vi offendete per un poco d’ironia come ha fatto la Juve sul sito, però se lo fate voi è goliardia. Infatti ci aspettavate per servirci la fiorentina al sangue. Vi abbiamo ”uccisi” con un solo gianduiotto. 😀 Uno solo così , un pò dolce e un pò amaro,  ma sicuramente buono …. a come è buono il gianduiotto di Pirlo. Dicevo avete da ridire per una frase ironica su un sito ma non avete nulla da ridire sull’uscita dell’altro fenomeno da barraccone che risponde al nome di Matte Renzi, vostro tifoso. Il Presidente non eletto del Consiglio in carica, va dalla Merkel e invece di regalargli una maglia della Nazionale Italiana magari che so quella di Prrrrrrrrriiiiiirlooooo, gli porta la maglia della Fiorentina? Scusate e a che pro? E li per l’Italia o per i cacchi sua? E li non avete nulla da dire. E’ goliardia. Non sa neppure abbottonarsi la giacca a 40 anni questo ultras viola e fa il goliardo. Godo pure per lui stasera.

Ma non è a fronte di questo che nutro tanto rancore per voi. L’odio (sportivo) che ho per voi è esclusivamente per una questione. Voi avete fatto dell’ingiuria ai morti dell’Heysel una religione. Anche questa volta tutto lo stadio ha urlato ”Amo Liverpool”, e non è un coro per la città inglese. E’ un coro di vilipendio a quei caduti. Voi tutti lo sapete mentre lo fate e non ve ne vergognate. Nessuna autorità, un sindaco, un prefetto, il vostro presidente dice nulla. Tutti sempre fanno finta di non sentire. Persino allenatori stimati e stimatissimi come Montella, Prandelli …. Trapattoni, hanno allenato da voi e in proposito non hanno mai detto nulla. Hanno fatto sempre finta di non sentire. Le autorità italiane e i mass-media poi vi difendono peggio di quanto difendano i panda, la culla della civiltà Firenze.  Nessuno ne parlerà anche stavolta, nessuno lo saprà. Solo un fesso di blogger che si fa chiamare Alessandro Magno lo dirà ma non se lo filerà nessuno a parte i suoi lettori. Be io ci tengo a dirlo. E lo ribadirò anche stavolta.

”Mi fa rabbia quel coro, perchè in quella tragedia c’è morto un bambino di 11 anni con suo papà e a voi non fa schifo nè vergogna insultarli, c’è morto il papà di una mia amica che è morto sopra lei per salvarla e voi manco per niente, c’è morto un medico che s’è adoperato da eroe per salvare quante più vite potesse prima di crollare morto anche lui e voi cantate lo stesso e insultate queste persone e queste famiglie. Sono juventini sono morti va bene così. Mi piange il cuore non sapere le storie di tutti e 39 quegli Angeli, che infangate impunemente ad ogni partita contro di noi, altrimenti ve le scriverei ad una ad una. So già che pensate che anche gli Juventini a volte lo fanno, inneggiano all’Arno o altro. Sono una minoranza i nostri non come voi, e comunque quando lo fanno sbagliano. I morti non hanno colore non hanno bandiera. Soprattutto quando sono morti innocenti. Non uscirà mai dalla mia bocca un insulto a Borgonovo, ho troppo rispetto per la sofferenza, la morte, gli innocenti. Per quanto mi riguarda il mio odio verso di voi sarà sempre e solo sportivo. Vi batteremo sempre e solo sul campo. E quella palla meravigliosa che fluttua nel cielo, che gira sulla barriera e che va a insaccarsi proprio li dove nessun portiere ci può arrivare, mi fà venire voglia di pensare che sia spinta da 78 braccia di 39 angeli che sono li presenti e tifano per noi. Si è così, tifano per noi.  La palla che corre sulle ali del vento e finisce li dentro la rete. Li dove proprio doveva finire. Pirlo è solo un tramite e non lo sa. Lui corre a festeggiare con i suoi compagni ma i nostri Angeli sorridono guardandosi. Vendicati ancora una volta così, su quel prato verde. Perchè noi vi batteremo sempre sul campo, costi quel che costi. Non vi daremo mai pace, saremo la vostra ossessione. E quelle poche volte che avrete una squadra competitiva per vincere una qualche cosa, ve la dovrete vedere sempre con noi, perchè noi ci saremo. Intanto anche questa volta: Noi passiamo e voi …. a casa”.

I nostri Gigi e Andrea: Quelli che non fanno ridere ma vi fanno piangere.

231852242-d0d73e04-efb0-4519-8d7b-93ad2fc4e412

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Il pacco ci era stato preparato a dovere. Sconcertante la direzione di Mazzoleni a Marassi con un Genoa aiutato in tutti i modi. Stento ancora a capire di cosa si lamentino i Genoani nei confronti della Juve, quando negli ultimi anni hanno usufruito di tutto di più, dai gol buoni annullati a Iaquinta e Pepe e ieri a Osvaldo, ai rigori non dati ( in una partita ce ne furono addirittura 3, clamoroso quello di Bronqvist che fece addirittura giurisprudenza). Hanno anche il coraggio e la sfacciataggine di gridare che sappiamo solo rubare. Ieri apoteosi, con l’ arbitro capace di trovare le differenze fra due episodi di mano da rigore identici e a distanza di pochi secondi ( uno dato al Genoa l’altro non dato a noi), capace di non espellere Gilardino nè per la gomitata volontaria che rifila a Bonucci ( episodio sorvolato da tutte le moviole), nè per i falli sistematici che commette a palla lontana ( vari calci a Chiellini e Bonucci appunto), nè per un sacrosanto secondo giallo per un fallo di mano volontarissimo, ( quando capita a un giocatore della Juve di meritare un secondo giallo fanno vedere le moviole per 6 ore, se basta.). Un gioco oltremodo ed esageratamente maschio della squadra di casa. Saranno infatti svariati gli ammoniti per il Genoa, tutti con una sola ammonizione ma scientificamente risparmiati per la seconda. Tutto questo, come mi pare giusto, non poteva non essere condito da un continuo protestare dei giocatori rossoblu ad ogni decisione arbitrale, vedi il gentelman Sculli, che si meritava di essere buttato fuori per  reiterate proteste, ma ne esce sempre impunemente. Giocatore da lega pro che pare sia in campo solo per protestare senza combinare una  beata mazza.

In questo clima rovente la Juve dei titolari, stanca ma non doma, invece provava a giocare, subiva due gol annullati (uno regolarissimo) e non protestava nemmeno più di tanto. Questioni di stile. Stile che è mancato anche a Gasperini nel dopo partita, quando alle telecamere ha dichiarato che anche il pari gli stava stretto. Non so che partita ha visto Gasp ma io conto un solo tiro in porta pericoloso da parte loro, quello che Buffon ha respinto a Gilardino con Motta che poi ha tirato fuori sulla respinta. Non mi pare assolutamente di poter dire che il Genoa meritasse di vincere. A si come no, hanno fatto una partita cazzuta (anche troppo), approfittando del nostro periodo non brillantissimo di forma, e di un arbitro che glie l’ha permessa, ma se da regolamento Mazzoleni butta fuori Gilardino ( siamo sullo 0-0) e da il gol buono a Osvaldo, non so come si mette la partita. Mi dispiace Genoani ma il vostro campionato lo avete perso pure quest’anno. Niente vittorie con la Juve. Al massimo vi resta la soddisfazione di arrivare prima della Sampdoria.

Ultima considerazione che voglio fare è quella sui moviolisti in genere a cui Conte nel post partita ha riservato il trattamento indegno che si meritano, sia quelli della Rai che quelli di Mediaset (ma non dubito che fanno schifo uguale pure quelli Sky). Detto che ormai mi aspetto di tutto, da quando avevano cercato di giustificare la decisione sbagliata, presa dall’arbitro a suo tempo, di non dare il rigore su Bronqvist, perchè il giocatore alzava la mano sinistra piuttosto che la destra (il genio in questione era Graziano Cesari fra l ‘altro noto tifoso genoano), anche ieri si sono arrampicati sugli specchi per giustificare l’ingiustificabile. Il rigore su Llorente non c’è perchè sono vicini mentre quello di Vidal si perchè la palla arriva da lontano. Paparesta addirittura dice che l’episodio principale secondo lui della partita è il rigore che probabilmente provoca Lichtesteiner che nemmeno guarda il giocatore ma sulla corsa probabilmente gli tocca un piede. I rigori, come visto ieri, si sbagliano pure Paparesta, i gol buoni invece, sono proprio buoni. Invece di fare sempre alchimie, mostrate tutto . Torno a ripetere che nessuno ieri ha mostrato la gomitata da rosso diretto e i ripetuti falli di Gilardino che potevano costargli un altro giallo. A parti invertite ci rompono l’anima per mesi.

Chiudo con una considerazione su tanti tifosi , opinionisti, pseudo-opinionisti e blogger vari che hanno sistematicamente rotto le scatole con la storia dei titolari in Europa League. Io non credo che, come Conte ha dichiarato, la priorità sia il campionato. Credo questa sia una strategia per allentare la tensione della Fiorentina, ma questo lo vedremo Giovedì. Quello che credo è che è Conte che sa meglio di tutti noi come stanno i suoi giocatori, ed è evidente a tutti che la Juve ( quella A come quella B), non è in brillantissime condizioni come qualche tempo fa. Tutti vedono i giocatori più o meno stanchi. Ora mi pare ovvio che solo un allenatore fesso farebbe giocare sempre gli stessi nonostante li veda stanchi.

E’ stata una vittoria sofferta ma presa a denti stretti. Una vittoria del gruppo ma soprattutto di Gigi Buffon, che ha parato un rigore decisivo, e di Andrea Pirlo, abile a trasformare in oro la punizione. Un ringraziamento anche a Fabio Quagliarella che ha conquistato la punizione, dimostrandosi grande professionista, nonostante una stagione per lui abbastanza amara. E’ stata una vittoria difficile per tutto quello che ho detto. A fronte di tutto questo, ve lo abbiamo messo lo stesso in quel posto. Non potete immaginare neppure la nostra gioia.

 

Gli articoli di Alessandro Magno sono pubblicati su:
ilblgodialessandromagno.it ,  Juvamania.it ,  ilbianconeronews.blogspot.it

Genoa – Juventus 0-1. Sintesi.

http://www.dailymotion.com/video/x1hpnd5

Mancherebbe un difensore

image Scritto da Cinzia Fresia

Deludente la prestazione di ieri sera della Juve in predicato di vincere ma recuperata a 10 minuti dalla fine. La Juventus del turn over, sebbene un formidabile Vidal ed un Asamoha in condizione non e’ riuscita nella sua impresa di piazzarsi con un ampio vantaggio verso la partita  di ritorno.

Attaccanti pessimi, bisogna dirlo, Osvaldo ha giocato malissimo, Giovinco  non e’ un’attaccante e Llorente non era in serata, infatti ha segnato Vidal.

Strepitoso primo tempo, la Juventus ha dominato ma si e’ anche dovuta difendere dagli attacchi efferati della Fiorentina  che non lasciava il  minimo spazio, purtroppo nel secondo tempo , tra un visibile calo, e l’inadeguatezza di certi giocatori  e dei cambi effettuati con il,solito ritardo hanno permesso alla fiorentina di recuperare il risultato,.

E ci vorrebbe un difensore, Ogbonna e’ un bravo ragazzo, ma dimostra di non riuscire a sopportare lo stress, purtroppo in parte l’errore che ha consentito a Gomez di segnare e’ stato suo, nella rosa mancherebbe un pari Barzagli la cui funzione e’ quella di coordinare la difesa.

Ieri la fortuna ci ha abbandonato, ed abbiamo avuto un segnale che se non c’e’ Tevez, diventa dura. Tutto si giochera’ fra sette giorni a Firenze, e se la Juve perdesse ciao qualificazione. Indubbiamente Conte non e’ stato abile  a gestire la partita inserendo Pogba a match  quasi finito, un’ingenuita’ che poteva costare cara.

Un altro dato fondamentale  e’ che se Pirlo non recupera e riprende a giocare come sa, la vedo male. D’altronde non puo’ fare tutto Tevez, e Pirlo e’ ai minimi storici. Ieri sera ha giocato malissimo.

Domenica 9 marzo 2014 ore 12.30 Juventus-Fiorentina Juventus Stadium – Torino

Juventus FiorentinaScritto da Cinzia Fresia

Ieri Milano ..domani Firenze, non c’è tregua per la Juventus di Antonio Conte, una battaglia dopo l’altra, senza esclusione di colpi, nemici veri, efferati, determinati e senza paura.Domani Tevez e compagni affronteranno una squadra che ci ha miseramente battuti,  i cui tifosi stanno ancora festeggiando, arriveranno a Torino con l’intenzione di proseguire nei festeggiamenti.

L’allenatore Montella, secondo classificato per “la panchina d’oro”,  vorrebbe ripetere il successo, sappiamo che la Fiorentina con la Juventus si gioca la partita della vita.

Ma noi siamo abituati, tutte le squadre di serie A quando hanno la fortuna di incontrare la Juve, si giocano la partita della vita.

La Juventus si presenta senza Pirlo, in questa stagione molto discontinuo, ma rientra Vidal, probabile ritorno  di Chiellini.Sebbene molto stanca la Juventus è lanciata, insieme al neonato attacco Tevez e Llorente, freschi di motivazione, si potrebbe assistere ad una bella vittoria, e riscattare quindi la partita di Firenze, la Juventus può farcela.

Chi ben comincia ..

imageScritto da Cinzia Fresia

Una bella vittoria, non schiacciante, con diversi interventi spesso imprecisi, ma vittoria e’ stata e noi ce la godiamo.

La Juventus ha cominciato bene nella nuova competizione europea, ha sconfitto senza grossi patimenti una squadra modesta ma precisa.

finalmente il primo gol di Osvaldo, e poi mentre nessuno se lo aspettava la solita magia di di Pogba. In linea di massima hanno giocato tutti abbastanza bene, Tevez per primo che ha trascinato la squadra concependo assist per tutti, la difesa se l’e’ cavata con un po’ di errori ma senza conseguenze.

Forse mi aspettavo un po’ di piu’, la Juventus ha vinto, amministrando bene il risultato e confermandolo proprio allo scadere, non si e’ vista pero’  una vera e propria supremazia.

Pirlo non e’ ancora lucidissimo e ha sbagliato spesso, se lui recuperasse la forma del suo primo anno in Juve forse saremmo ancora in Champions.

Comunque andiamo avanti cosi’ resto sempre dell’idea che ci vorrebbe un difensore un piu, confidando nel rientro di Chiellini o Barzagli per il derby.

In questa partita la Juventus ha tirato molto in porta ed i gol,potevano essere di piu’ per Tevez soprattutto,  che si e’ impegnato moltissimo. Oggi nella Juve fa la differenza con Vidal.

Gli interventi di Conte circa le sostituzioni, non hanno cambiato di molto quello che era l’approccio della partita, il secondo gol e’ arrivato in fase inaspettata, comunque una buona gestione da parte sua.

Sicuramente il difficile deve ancora arrivare, per ora comunque un buon lavoro.

 

 

 

Tanto Tevez per nulla …

imageScritto da Cinzia Fresia

Dopo un primo tempo strepitoso firmato Tevez-Tevez /juventus, i pasticci in difesa ed un insolito, ma un consueto attacco di Contite ha fatto il resto.  2 gol e la conduzione di un primo tempo impeccabile, dinamico e dominante, contro una squadra costruita intorno a 2 giocatori, non e’ bastato per una vittoria che sarebbe stata schiacciante, e ovvia, considerando il divario tra le due squadre.

Invece no.

La Juventus non solo non ha vinto, ha pareggiato facendosi rimontare due gol, una semisconfitta. Cosa e’ accaduto? Sostanzialmente, niente di nuovo sotto il sole, si e’ trattato del solito attacco di contite acuta, dei frequenti pasticci in difesa ed abbiamo scoperto con grande stupore che mancherebbe un difensore pari Barzagli che lo sostituisca quando si fa male.

Sono stati criticati molti giocatori, come Vidal e Pogba meno spumeggianti del solito,  e’ stato additato il centro campo, ma nessuno ha detto niente circa i cambi lentissimi e sbagliati, a parte Osvaldo Naturalmente.

Allora in cosa Conte ha sbagliato?

Al posto suo avrei evitato di far esasperare Chiellini, che da tempo chiedeva di essere cambiato, in quanto dolorante ad una gamba, ha dovuto buttare il pallone e sedersi per avere attenzione … atteggiamento incomprensibile.

Poi, che Pogba e Vidal non fossero dei geni oggi poteva starci, ma non ritengo,sia colpa loro se abbiamo fallito l’obiettivo, la difesa piuttosto ha fatto acqua, si e’ distratta e mancando il regista Barzagli  si e’ forata.

Poi abbiamo un altro problema, Pirlo  ha ancor la testa per i suoi affari, anche Lichtsteiner tenesse la bocca chiusa si rischierebbe un po’ meno, un’ammonizione o un rosso.

Premetto che se Pogba o Vidal non funzionavano, c’era l’alternativa Marchisio,  ci avrei almeno provato, avrei anche tentato di mettere Ogbonna, anche prima, non so. Tant’e’ che dopo la conferenza post partita, Conte ha “farneticato” qualche giustificazione raffazzonata, con il commento finale ” che un po’ di umilta’ farebbe bene a tutti” magari partendo da lui.

Francamente il ns Mr, non mi e’ piaciuto, e non ho capito la gestione di questa partita, non mi sento di giudicare i nostri giocatori, e’ vero che potevano fare di piu’, e’ altresi vero che un allenatore deve gestire la squadra effettuando le giuste sostituzioni, in fondo  bisognava resistere.

Vorrei dire anche questo, che il Verona e il sig. Mandorlini mi fanno tenerezza, fare festa per un pareggio … Suscita ilarita’, mi vien da pensare che si accontentino di poco, e vorrei dire ancora questo:peccato che Luca Toni quando era in Juventus trascorreva il tempo a specchiarsi, a Verona sembra una furia scatenata, ne ha fatte di tutti i colori tra falli e simulazioni, e ci ha pure fatto gol …

condivido solo una cosa che ha detto Conte, l’unica, che non abbiamo vinto ancora niente, parole Sante, speriami se ne ricordino.

Nel frattempo un po’ di buona sorte, la Roma ha pareggiato nel suo derby.

Lazio-Juventus Sabato 25 gennaio 2014 ore 20.45 Stadio Olimpico – Roma

lazio juveScritto da Cinzia Fresia

Ritorno a Roma per la Juventus, non per rincontrare la formazione giallo-rossa, bensì quella Laziale, che sta vivendo un momento positivo, e si presenterà “con i coltelli ai denti” per vincere la gara.Antonio Conte non concede la conferenza stampa, si appresta quindi ad avvicinarsi al tredicesimo successo in completo  silenzio.

La Juventus si presenta orfana di Chiellini, e la logica sostituzione dovrebbe essere Ogbonna, Marchisio pare favorito al ballottaggio con Andrea Pirlo per il ruolo a Centro campo. In effetti Andrea Pirlo, attualmente, è piuttosto chiacchierato, non per i suoi successi in campo bensì di quelli amorosi, individuata in questi giorni,  la neo conquista dello sportivo bresciano.

Speriamo che torni il Pirlo che conoscevamo e ci faccia vedere quanto è bravo a dirigere la Juventus vincente. Scherzi a parte, la Juve non avrà problemi a gestire la Lazio ricaricata, e la coppia Tevez e Llorente, si distinguerà sicuramente, speriamo con tanti bei gol.

Pogba – Llorente – Tevez : Un mitico terzetto

Pogba e llorenteScritto da Cinzia Fresia

Livorno contro Juventus non è stata una partita esplosiva o con una leadership evidente,  un primo tempo lento e poco brillante con la prima occasione gol arrivata nei primi 20 minuti di gioco, possiamo sostenere che il risultato è stato deciso nel secondo tempo, più brillante e reattivo al gol del vantaggio Juventino firmato Llorente e successivamente Tevez.

Come si è detto lo svolgimento della partita è stata una normale amministrazione fino al primo tempo, giocato un ritmo molto rallentato e poco emozionante. Il tempo successivo invece si è visto un gran bel gioco, Pogba Llorente e Tevez è stato un terzetto pieno di magia e Pogba si conferma talento indiscusso, protagonista di questi gol che ci hanno portato alla vittoria.
La neo coppia Tevez Llorente, è stata nuovamente protagonista con un gol a testa, Llorente ispirato è stato il primo a segnare, su assist di Pogba, il raddoppio è stata una combinazione a tre: Pogba Llorente e Tevez, e che dire quando si vede un calcio così .. niente se non esultare.

Conte e la Juventus non possono essere che felici di questa rimonta Juventina, anche la difesa di scorta ha funzionato, non che il Livorno fosse pericoloso, a parte un paio di tiri.

Prima della sfida con il Copenhaghen Conte comincia ad avere delle certezze, la prima circa la coppia Tevez e Llorente, il cui dialogo sta cominciando a diventare costruttivo, la bravura di Pogba a progettare assist precisi trasformati in gol, e una difesa maggiormente concentrata. Un altro aspetto importante è il Pirlo ritrovato: Se Pirlo riesce a far girare bene tutta la squadra, Tevez e Llorente sono in grado di segnare, diversamente per entrambi gli attaccanti diventa difficile fare la differenza, forse Tevez per le sue caratteristiche e per il livello superiore in certi casi ha potuto fare la differenza ma non si può fare affidamento.

Quindi la Juve vince bene se Pirlo funziona, è vero che Pogba potrebbe sostituirlo, ma non è ancora pronto, perchè non si tratta solo di progettare assist o calciare punizioni, ma di dirigere la squadra intera, collegando il centrocampo alla difesa e all’attacco, e questo lavoro, bene lo sanno fare in pochi.

In vista della sfida con il Copenhaghen se la Juventus giocherà così, problemi non ce ne saranno e il superamento del turno potrebbe essere cosa fattibile. Per dopo si vedrà.

Siamo per poche ore primi in classifica, vedremo cosa farà la Roma stasera, e quando la Juventus potrà sfoderare una bella zampata di sorpasso per recuperare la prima posizione e dirigerci verso la conquista dello scudetto.

 

 

Asfaltati sotto tutti i punti di vista.

1458570_215456175299440_661021210_n

 

 

Articolo di Alessandro Magno

Faccio una premessa, i miei lettori più affezionati già lo sanno , ma lo voglio ricordare per i nuovi: Portare via la Juve dall’Italia e lasciare tutti nella feccia a marcire è il mio sogno.

E’ veramente vomitevole che tutte le TV ieri, e quasi tutti i giornali oggi, puntano il dito sulla Juventus per un gol in fuorigioco (ammesso che sia) di 21 cm. Una questione impercettibile a occhio umano e che anche da regolamento non può essere considerato un errore in quanto ai guardialinee, proprio per favorire lo spettacolo, hanno dato ordine preciso di non fischiare in caso di dubbio. Quindi di lasciare giocare. Ora se non è un fuorigioco dubbio quello di 21 cm, io non so cosa vuol dire allora la parola ”dubbio”. Fra le altre cose tutti hanno sorvolato sulla posizione di Fernandez, gli stessi operatori di Sky hanno tracciato la linea del fuorigioco elettronica su Behrami che è davanti a Llorente e non su Fernandez che è alle sue spalle e che se non lo tiene in gioco (probabilmente si) fa ridurre questa misura di 21 cm a un’ nulla. Davvero un paese che manca totalmente di cultura sportiva il nostro, e ha fatto non bene ma benissimo Conte a guardarsi prima tutte le castronerie che hanno detto i media e ad uscire solo dopo, bello preparato e combattivo e a rispondere a tono a tutti quanti.

Tutti antijuventini a guardare la pagliuzza e a dimenticarsi la trave che gli si è infilata su per il deretano. Solo Sacchi notoriamente non juventino ha parlato di Juve assolutamente padrona del gioco per lunghi tratti e che avrebbe dovuto chiudere il primo tempo con un vantaggio sicuramente più cospicuo. Napoli annichilito e tenuto in partita da un Reina superlativo. Nella ripresa è pur vero che c’è stata la reazione del Napoli culminata in qualche parata di Buffon, ma la Juventus ha ribadito colpo su colpo, tanto che i numeri finali parlano di più tiri in porta, più occasioni da gol, più possesso palla e più supremazia della Juventus. Tutti i nostri giocatori, anche i più notoriamente timidi come Ogbonna e Isla, hanno giocato una partita ampiamente sopra la sufficienza, alcuni come Asamoah, Pirlo, Vidal , Pogba a livelli straordinari. Si può dire altrettanto dei giocatori del Napoli? Higuian, Hamisk, Armero, Albiol hanno giocato una buona partita secondo voi? Behrami, Inler, Marteens, Callejon che praticamente non sono pervenuti o erano alla stregua di zombie che vagavano per il campo alla ricerca di una palla che non vedevano mai, sono risultati così negativi perchè l’arbitro ha convalidato un gol in fuorgioco (forse) di 21cm?

Napolisti fatevi davvero un esame di coscienza, non c’è stata partita. Prendetevela con Inler che fa un fallo sciocco su Tevez dandogli di tutto e di più, dalle spinte, ai calci, al toccare il pallone con un braccio, in una posizione pericolosa e pur sapendo che noi abbiamo un certo Signor Pirlo in squadra. Lo specialista del gol su punizione. Prendetevela con chi si doveva marcare Pogba libero e bello di fare un gol da cineteca, stop con palla rotante alla Goldrake e meteorite d’esterno nella porta di Reina. Tutto solo soletto. E chi me lo dovevo marcare io?

Prendetevela con i vostri tifosi se vi chiamano maleducati e incivili perchè i tifosi al seguito del Napoli sono veramente lo schifo del tifo. Io non ho difficoltà a dire ai miei ultras che sono degli emeriti cretini a sfidare le regole sciocche della figc, che seppure appunto sono sciocche, sono le regole in vigore. Questo ci farà giocare probabilmente le prossime due a porte chiuse e ci farà saltare il ritorno di Trezeguet che non credo venga in uno stadio vuoto. Voi siete capaci di fare altrettanto? Ogni volta che gli ultras del Napoli vengono a Torino devastano il settore ospiti. Migliaia di Euro di danni, lavandini rotti , inferriate rotte, seggiolini divelti, rubinetti staccati e lanciati sui nostri tifosi. Ci sono 4 feriti per questo, e fra l’altro voglio ricordare a tutti che questo lancio di rubinetti viene fatto sulla Curva Nord, quindi non sui nostri ultras che sono in Curva Sud, ma sulle famiglie con i bambini e/o comunque i tifosi comuni. Sugli stessi  tifosi comuni al solito (perchè è un abitudine per i napolisti) sono stati buttati gavettoni di piscio. Che dire dei gavettoni di piscio lanciati a mo’ di bombe a mano?

Per quale motivo devo chiamarvi civili?

Per paura che mi si dia del razzista? Ma io so di non esserlo cos’è questa ipocrisia, a me mi frega un fico secco di come mi volete chiamare e non faccio di tutta un erba un fascio, ho molti amici a Napoli, Juventini e non, che si vergognano loro stessi di certi attegimenti degli ultras del Napoli in giro per l’Italia. Chiaramente non sono tutti così e ci sarà una parte minima o massima che prenderà le distanze. La maggior parte di quelli che vengono a vedere la partita al seguito del Napoli a Torino sono degli incivili e lo dimostrano i danni che fanno. Noi a Napoli non facciamo altrettanto.

La Juventus dovrebbe fare in modo che questi tifosi non entrino più nel nostro stadio, abbiamo rivalità con tutti: Interisti , Milanisti, Viola , Granata ecc….ma è inconcepibile che solo dopo ogni Juve – Napoli noi si debba ricostruire parte del nostro Stadio. Statevene a casa l’hanno prossimo nun v’appresentate, siete stati sconfitti su tutta la linea. Pubblico, campo, civiltà. Come sempre d’altronde.

 

Gli articoli di Alessandro Magno escono su:
ilblgodialessandromagno.it ,  Juvamania.it ,  ilbianconeronews.blogspot.it

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web