Archivi Tag: Pirlo - Pagina 9

mercoledì 24 settembre 2014 Juventus-Cesena ore 20.45 Juventus Stadium Torino

cesena81scritto da Cinzia Fresia

Corre come un treno il campionato di Serie A, archiviata la partita con il Milan, la Juve incontra in casa il Cesena reduce da un pareggio lo scorso sabato contro un complicato e fastidioso Empoli. Come tutte le squadre da media-bassa classifica se la giocherà per orgoglio, in quanto consapevole del prestigio e superiorità in tutto dell’avversario, e proprio per questo non devono esserci cali di tensione.

Nel frattempo la Juventus oltre ad allenarsi non deve sedersi troppo e fare la prima della classe, che il campionato e lungo e può accadere di tutto, non è detto che chi attraversi una fase negativa duri per sempre, quindi ritenere la Juve e la Roma  uniche aspiranti al titolo è prematuro e poco prudente. In attesa del ritorno di Pirlo, la Juventus si allena affrontando un problema alla volta, a quanto pare bene, vista la serie di vittorie continue.

 

Ci è caduta addosso una montagna

urlo di munchScritto da Cinzia Fresia

Una tristezza profonda non mi ha lasciata da ieri sera, le dimissioni di Antonio Conte e l’ingaggio ad Allegri ci hanno messi noi tifosi della Juve in profonda prostrazione. Tutti meno lui … Allegri, il nemico numero 1 della Juve, il nemico di Conte, il nemico di tutti gli juventini, è diventato il tecnico della Juventus, lasciando nella disperazione più totale i tifosi. Abbiamo smesso di vincere .. il neo tecnico ci porterà in rovina.

Purtroppo non c’è nulla da fare e da dire, vi erano alternative anche buone, per esempio Di Matteo che è libero poteva essere una possibilità di pari livello Conte, poteva andare bene anche Carrera, ma nulla, hanno voluto un nemico della Juve, che ha profondi problemi soprattutto con Pirlo, con Buffon e applica un gioco che non appartiene alla Juve di oggi.

Non so cosa dire d’altro e temo che per un po’ di anni vivremo di ricordi, l’oblio della Juventus sembrava finito, finalmente un allenatore vero, preparato e soprattutto Juventino.

La dichiarazione di Conte il giorno dopo la vittoria dello scudetto, non mi aveva convinta del tutto, in effetti, la dichiarazione “io resto”, ha distolto l’attenzione dei media da ciò che stava accadendo veramente, dopo la messa in scena del calcio mercato, ecco la notizia, eppure, dovevamo capirlo prima, troppi segnali.

Allegri che all’esonero della panchina del milan, viene magnificato da Antonio Conte, boh! Con tutto quello che gli ha detto davanti e dietro, era più corretto un no comment, poi … Milan – Juve risate sugli spalti e pacche sulle spalle .. bah! E adesso ..Allegri in Juventus, e Conte dove? In nazionale? oppure .. ? Mi spiace dirlo, ma non so cos’ha visto la dirigenza e proprietà bianconera e sarà durissima per tutti, primo perchè Allegri non è all’altezza della Juve .. e soprattutto non se la merita. Mi spiace di essere lapidaria e sputa sentenze, lo ammetto, però non credo nella buona fede di questo tecnico e ho timore che sia venuto in questa squadra esclusivamente per fare danni.

Mi spiace molto per Andrea Agnelli, e spero non sia stata per causa sua.

Italia- Costarica – Recife mondiale 2014

imageScritto da Cinzia Fresia

Una sconfitta pesante e  non c’ e’ niente da aggiungere di piu’ di quello che e’ stato detto e scritto, l’Italia non ha retto il ritmo e il  pressing forsennato del Costarica  falloso e furbacchione.

Comunque i motivi per il quale hanno perso sono sono stati evidenti, finche’ si incontrano squadre dagli evidenti limiti di tattica, va bene, si puo’ vincere, con l’Inghilterra abbiamo vinto con un solo gol di scarto e ci stavamo  facendo raggiungere 2 minuti dopo il vantaggio, questo va ricordato.

Incontrando una squadra minimo un po’ piu’ furbina della media, cadiamo senza riserve in trappole per sedicenni.

Comunque, sara’ dura proseguire, ce lo auguriamo perche’ gli azzurri ce la stanno mettendo davvero tutta, e non e’ completamente colpa loro, se l’allenatore non e’ quel genio del pallone che pensavamo.

Tornando  a ieri, tutto da rifare, formazione, cambi, e mi permetto di dire, anche modulo. Giocare con una punta sola per me rischia di non funzionare. I centrocampisti sono sempre in affanno per far fare gol a Balotelli, abbiamo giocatori come Cassano che non e’ risolutivo, e al posto di Cerci sarebbe stato opportuno di introdurre un’ altra punta.

Detto questo, buona fortuna .. Speriamo che riescano con l’Uruguay, che se dovesse correre un attimo di piu’ la vedo grigia e complicata, in quanto non si puo’ caricare Pirlo di questa immane responsabilita’.

 

102. E ora sfogatevi!

Juventus FC Celebrate Scudetto Win

 

Articolo di Alessandro Magno

 

 

Sono arrivati i fatidici 102. Dovevamo farne 100 ma abbiamo abbondato. Record italiano sicuro. Record Europeo non so, se ne sta discutendo ma poco cambia. Miglior difesa, miglior attacco, maggior numero di vittorie totali e maggior numero di vittorie in casa (100%). Maggiore distacco sulla seconda +17. Ma di che cosa stiamo parlando?

Si chiude un campionato che praticamente non è mai stato aperto, eccetto per la stampa dilettantistica e partigiana italiana. La Juve quando ha ingranato la quinta è stata sempre a distanza di sicurezza e il campionato lo ha ucciso veramente non come cantava qualche romanista ottimista ad Ottobre. E allora diciamole le cose: non ce ne è stato per nessuno. Mai. Abbiamo costretto persino la Domenica Sportiva a dedicarci ben 4 minuti ieri sera. !102 punti e invece di dedicarci una puntata Collovatti e Zazzaroni ci liquidano in 4 minuti. Robe da Oscar. Oscar che si merita sicuramente Pistocchi, numero uno a dire sciocchezze che oltre a prendersela con Moggi che non c’è e non si può difendere, tira fuori una strana storia secono la quale noi Italiani dovremmo imparare dagli spagnoli in quanto in Barcellona – Atletico Madrid c’è stato un gol buono annullato a Messi e nessuno ne ha fatto un caso. Si avete capito bene l’oscar dei cazzari ha detto proprio questo. Certo in Spagna nessuno parlerà ”der go de Messi” per 30 anni ne siamo certi, ma questa morale Pistocchi se la dovrebbe fare in primis a se stesso e a tutti i suoi colleghi , quelli che fanno la faccia scura in volto quando c’è un favore per la Juve e parlano di partita falsata o campionato falsato. Non certo agli Italiani che poi su queste storie vengono solo manipolati. Quelli come Varriale, che per carità ha tutta la mia solidarietà per lo striscione ”Varriale maiale” fatto rimuovere in curva, tuttavia se ci avessero scritto ”Varriale parziale” oppure ”Varriale non professionale” come si sarebbe potuto dire il contrario? Pistocchi il granata. Pistocchi il : ”Robben mi ricorda Cerci”. E Rosati chi ti ricorda Yashin?

Dove sono i Taormina, i Liguori, scovateli , stanateli, fateli venire fuori a parlare ”der comprotto” ”der sistema”. Roma battuta due volte su due in campionato , in casa nostra e in casa loro. Roma che ci vince in coppa Italia con i titolari contro le riserve e gli servono non uno ma ben due aiutini ( espulsione mancata di Benatia e gol annullato a Peluso). Roma che doveva vincere tutto e non ha vinto niente neppure la Coppa Italia. Quelli di noi vinciamo la Coppa Italia e il Napoli l’Eurpa League a Torino. Dov’è Zampa? Rammenti: ” Osvaldo con noi non segnava mai mo co questi segna”, peccato abbia fatto 27 gol in 55 partite a Roma, non proprio uno score da schifettaro. Dove sono quelli di Roma channel o del Romanista? Fra gli uni e gli altri non so quante cazzate ho letto e sentito, non ultime che nella partita di ritorno hanno dominato in lurgo e in largo. Guardate raga di lungo e largo c’è solo quello che vi abbiamo infilato in quel posto anche quest’anno . Fidatevi. Quelli de ”avemo vinto du scudetti, quello virtuale e quello morale”. Si magari pure quello anale che mi sa che è quello che vi fa più male.

Dove sei De Laurentis vieni fuori? Te ti salvi appena appena per una Coppa Italia ma com’era la storia che non c’erano 17 punti fra noi e voi? Quanti ce ne stanno ora 23 – 24 ? Non lo so ho perso il conto. E un saluto a quelli del Bologna che ci lasciano lo vogliamo fare? Non ci mancheranno, gli auguro la C, così come quelli del Catania e al loro simpaticissimo presidente che sempre ce l’ha con la Juve. A non rivedervi mai più. Due città dove la Juve non va a giocare va sotto i bombardamenti nemmeno fossimo a Kabul. Ora ve lo scordate l’incasso in casa con la Juve.

E in ultimo un pensiero va a quelli del Toro. Premesso che cugini non ne abbiamo e nemmeno parenti più o meno lontanti. La stagione per quelli che han goduto prima per il Galatasaray e poi per il Benfica, per quelli che : ” A Roma si va a perdere per far perdere lo scudetto alla Juve”, per quelli che : ”Vi abbiamo dato un pacco”, pero’ noi che gli abbiamo dato il capocannoniere della serie A quello va bene. Quelli che :” Si per Cerci ci date Giovinco la metà di Immobile e pure dei soldi”, e si mi pare giusto, e una fetta di culo no? E magari Cerci ce lo prendiamo a tirare i rigori al posto di Vidal dai. A voi che :”Torino è granata”, ma solo nei vostri sogni e che se andavate in Europa venivate in centro pure voi . Grazie. Un grazie di cuore di esistere. Avevate già tanta sfiga di vostro vi siete gemellati pure col Benfica. Avete fatto il top del top degli sfigati. Mi sa che pure quelli con tutta la sfiga che hanno se lo sapevano vi evitavano. Un consiglio: iniziate a tifare per voi e a noi non ci pensate. Non è mai troppo tardi, gufi. Non continuate a farvi male. A meno che poi la cosa non vi piace!

Ci sarebbe da parlare ancora delle dichiarazioni di Conte, della risposta di Agnelli, della frecciata di Del Piero e del suo mancato invito alla festa, dell’invasione di campo da parte dei soliti idioti che non ha fatto fare il giro d’onore alla squadra, ma ora non ho tempo. Sto troppo godendo. Ne riaparliamo al prossimo articolo.

Ora e per sempre forza Juve. 102 buoni motivi per sentirsi felici.

Juventus – Cagliari 3-0. Sintesi.

http://www.dailymotion.com/video/x1vht46

Juventus – Lione 2-1. Sintesi.

Immagine anteprima YouTube

Qualificatiiii !!!

imageScritto da Cinzia Fresia

Qualificati! Questa Juve, ammaccata e con i cerotti sta andando avanti,  la finale qui a Torino non sembra solo un miraggio, potrebbe diventare realta’. Una partita esattamente come la precedente, combattuta allo spasimo, contro una squadra avversaria tecnicamente inferiore ma tonica e molto,volitiva.

Pensavo questo, che alla Juve non porta sempre molto bene andare in vantaggio troppo presto, il pareggio di Briand arrivato poco dopo, ha demoralizzato i nostri a tal punto da temere il peggio, cioe’ non farcela. Un po’ di pasticci, e le solite incomprensioni ha mandato le squadre a riposo ancora sull’ 1-1.

Non e’ bastato un Tevez scatenato, un Vucinic desideroso di segnare per restituire il vantaggio alla Juventus, che arrivera’ nel tempo successivo, con un’azione articolata che Marchisio mettera’ in gol, una disattenzione della difesa e del portiere ci ha servito la qualificazione su un piatto d’argento.

Conte e’ soddisfatto dei suoi, a parte qualche dettaglio, la maggiorparte si e’ comportata bene, anche se insisto nel dire che ci vorrebbe un altro difensore pari Barzagli, a riguardo dell’attacco, bene Tevez, gli hanno annullato un gol, in fuorigioco  e benino Vucinic, purtroppo ancora a bocca asciutta, tuttavia la coppia non mi convince, Tevez  si abbina meglio con Llorente e anche con Giovinco tutto sommato.

Il centro campo ha funzionato meglio rispetto fasi precedenti, ed un improvviso risveglio di Andrea Pirlo, ha fatto si’ che la Juventus riavesse il regista di cui aveva bisogno.

Tutto bene quindi, una vittoria meritata, anche se  la competizione viene chiamata Europa piccola, e’ pur sempre Europa, e la Juventus merita di andare i finale.

La situazione che ci preoccupa di piu’ adesso  e’ certamente il ginocchio di Vidal  sperando non si sia riacutizzato un vecchio male.

Ora e’ importante andare avanti e tenere duro e non farsi assalire da ansie, cercando di mantenere l’attenzione sui due obiettivi da raggiungere, Scudetto ed Europa. Conte deve essere bravo a calmare gli animi evitando che i personaggi di spicco pensino ai propri record personali,poiche’ la Juventus deve vincere.

 

Well come back Fernando!

imageScritto da Cinzia Fresia

Ci stavamo chiedendo dove fosse finito, il buon Nando, rimasto vagante negli ultimi tempi e tanto desiderato,   ebbene rieccolo qua, si e’ ripresentato puntuale con una doppietta, quanto basta per tenere a bada la  Roma sempre in agguato e continuando ad amministrare il vantaggio.

Com’e’ andata con il Livorno? bene direi, visto il risultato, gli avversari  hanno  resistito la prima mezz’ora  di gioco  e dopo  si sono  difesi.    La Juventus ha costretto gli amaranto senpre nella loro meta’ campo a subire, subire e subire. La Juventus poteva andare in gol almeno 10 volte, tutti hanno ci hanno  provato a cercare il terzo gol, soprattutto Tevez, che ha lasciato il campo controvoglia,  ma  niente da fare, nonostante reiterati tentativi il gol numero 3 non e’ arrivato. Durante la partita non e’ successo niente di che  se non Il ritorno del bel Nando che ha segnato  la prima rete  su assist di Tevez, stasera deluso e contrariato.

Prima mezz’ora a parte, per i nostri e’ stata una passeggiata, ma  di  tempo per festeggiare non c’ e’ n’ e’ giovedi’,  ritroviamo  il Lione per un’agguerrita Europa League.

Prestazione piu’ che buona contro una squadra insidiosa ma modesta. La media dei giocatori e’ stata sufficiente e proporzionata al   calibro dell’avversario, e Conte ha voluto preservare i suoi attaccanti migliori verso la fine del secondo tempo effettuando un turn over con i piu’ freschi Giovinco e Vucinic.

Si intravede un inizio di insofferenza in campo  soprattutto in Tevez, che ha mostrato durante tutto il match  espressioni di disappunto, soprattutto con l’allenatore quando l’ha sostituito. L’apache non ha giocato assolutamente male, anzi, ha cercato sempre il gol, essendo il migliore attaccante per la Juventus di oggi e in vista del gran lavoro ancora da svolgere, Conte ha ritenuto opportuno non fargli correre dei rischi facendolo rientrare prima e ha fatto bene.

Per proseguire negli obiettivi da raggiungere serve tenere a bada gli isterismi dei singoli, ora piu’ che mai e’ doveroso mantenere la calma, onde evitare di buttare via i risultati ottenuti.

ricchiuti72

Fiorentina – Juventus e Pirlo.

E il 2°tempo della Juve.

Il Napoli fuori. Ma Benitez non era quello che sapeva come si vinceva in Europa?

Benitez sa tante cose. Quella che sembra una pancia in realtà è un archivio, pieno di conoscenza. Tra le tante cose che sa, di sicuro sa quella sui giornalisti e tifosi italiani appassionati di esterofilia. Pronti a farsi spiegare tutto dal primo che mette le s alla fine delle parole e roba del genere. Lo sa e ne approfitta. Tanto la realtà dei fatti è facilmente manipolabile.

Settimana di grande ciclismo mi pare. So che sei un grande appassionato. Raccontami del ciclismo oggi.

Il mio grande cruccio da quando ho ripreso a lavorare è non poter seguire più il ciclismo come quando ero disoccupato. Il ciclismo è la mia seconda grande passione dopo la Juventus e prima dei culi di donna. Ho letto che Contador ha vinto la Tirreno Adriatico e soprattutto che ha fatto bene anche il suo gregario, Kreuziger. Mi auguro, mi perché ai tifosi italiani di ciclismo auguro poco perché si accontentano di poco, che Contador e quelli della Sky facciano del 2014 una fotocopia del fantastico 2012, anno nel quale s’è visto gran ciclismo. Il 2013 no, tutti a trombettare un italianino senza grandissimo talento che poi è finito schiacciato da un vecchio. Sono vecchio anch’io. Ma non vuol dire che i vecchi mi piacciano.

Fiorentina – Juventus 0-1. Europa League. Sintesi.

http://www.dailymotion.com/video/x1ikjsq
Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia