Archivi Tag: Dybala - Pagina 10

Pagelle Lazio Juventus 0-1

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Buffon 6,5 Con questa difesa è sempre poco impegnato pero’ su un colpo di testa di Parolo e un tiro velenoso di Immobile si fa trovare prontissimo.

Benatia 7 Una roccia. In mezzo la Lazio è fortissima fra immobile Luis Alberto e Milincovic Savic, lui e Rugani impediscono il tiro a tutti. Passa solo una volta Immobile e ci mette una pezza Buffon.

Rugani 7 Come detto una grandissima partita difensiva. Non sbaglia nulla gioca con molta calma e si permette anche il lusso di impostare visto che spesso Pjanic è marcato a uomo. Alla fine serve anche l’assist a Dybala per il gol vittoria. Ed è un grande assist.

Barzagli 6,5 Con grande tranquillità ed esperienza contribuisce a disinnescare i pericoli laziali. Non ha piu’ un gran passo ma nonostante cio’ si permette scorribande nel secondo tempo che probabilmente stimolano anche gli altri a dare di piu’. Capitano aggiunto.

Lichtsteiner 5,5 Non certo agevolato dal fatto di dover giocare alto ci mette molto del suo nell’innervosire la partita cosa che non giova certo a noi che dobbiamo vincere.

Khedira 5,5 La sua partita in fase difensiva è anche discreta tuttavia ci si aspettava qualcosa in piu’. Patisce il passo del Laziali anche quando giochiamo con il centrocampo a 5. Meglio anchel ui sulla distanza ma nell’insieme non mi è piaciuto.

Pjanic 6 Una partita da marcato a vista. Finisce in una triplice marcatura fra Savic Immobile e Alberto e riesce a smarcarsi molto poco. Gioca in ogni caso degli ottimi palloni cercando di predicare un poco nel deserto.

Matuidi 6,5 Certamente non è bello da vedere sbaglia tanti palloni e a volte si incarta anche da solo ma in questo momento corre per tutta la squadra e fa pressing da solo.

Asamoah 6 La sua partita non è brillante. L’inizio è balbettante e patisce molto Lulic che fra l’altro lo picchia anche per bene, Meglio nel secondo tempo quando sbaglia meno e osa di piu’.

Dybala 8 Per un ora è apatico quasi irritante. Perde molti palloni e non sembra propio avere il passo. Evidentemente è arrugginito dallo stare fermo per l’infortunio. Poi quando la Lazio cala di ritmo inizia a tornare sulla trequarti a prendersi qualche pallone e inizia a conquistare qualche contrasto. Alla fine segna un gol difficile e bello e di un importanza fondamentale. Non ha giocato bene ma da Campione ha colto l’attimo. Se qualcuno ora dice che avevamo punti in meno per i rigori sbagliati da Dybala ora abbiamo 2 punti in piu’ grazia a Dybala.

Mandzukic 5 Lo so era infortunato ed ha giocato sacrificandosi pero’ io devo esser obiettivo e per quanto lo adori oggi così era uno in meno. Fra l’altro a differenza di Dybala ha avuto l’occasione per sbloccarla con una palla a non piu’ di due metri dalla porta e l’ha tirata alta.

Douglas Costa 6 Passando al 4-3-3 non aveva piu’ senso Lichtsteiner alto e la mossa visto il calo della Lazio era scontata. Tuttavia Inzaghi è molto bravo ad abbassare la squadra e a raddoppiare e triplicare sul nostro che ha qualche spunto in orizzontale ma non riesce mai a infierire.

Alex Sandro 6 Meglio la Juve con lui che con Mandzukic almeno si riesce a tenere qualche palla in attacco e metter qualche cross radente.

Chiellini sv.

Juventus 7 Il gioco al solito non è brillante tuttavia le nostre peculiarità sono la difesa molto forte e il carattere. Con queste abbiamo vinto una partita difficilissima su un campo altrettanto difficile contro quella che ad oggi era la nostra bestia nera. Non andrei molto per il sottile. Mi piacerebbe vedere questo carattere a Londra.

Allegri 7 Con quello che al momento ha fa un miracolo. Bravo e fortunato. Contiene la Lazio aspettandone il calo fisico post coppa che puntualmente avviene. A quel punto cerca di vincerla con i cambi che quelli sono ( o Bentancur o Sturaro). Alla fine lo premia anche il fatto di aver tenuto Dybala in campo fino al 90mo che non era così scontato.

Abitro Banti 4 Pronti via c’è un fallaccio di Lulic su Asamoah da giallo. Lulic che verrà poi sistematicamente graziato tutta la partita e prenderà un giallo solo all’87mo. Non si capisce poi come possa graziare anche Lukaku che intercetta una rimessa laterale con una mano alzata. Non concede un probabile rigore su Dybala e annulla un gol alla Juve per fallo di confusione. Dopo la mezz’ora quando ha fatto vedere a tutti che i gialli non esistono inizia ad ammonire un po’ a casaccio. Insomma un arbitraggio sconsiderato. Così sconsiderato che giurerei che sul gol di Dybala non avrebbe dato rigore ed espulsione qualora non si fosse segnato. Rigore ed espulsione nettissime. C’è anche una protesta per un rigore della Lazio che non esiste perchè Benatia colpisce la palla. Meglio esser chiari su tutto che non stiamo qui a fare un colpo al cerchio e uno alla botte. Alla fine per un gol segnato al 92mo con 3 minuti di recupero ne fa recuperare 2 e mezzo fischiando la fine al 95,30. Sottolineo che se la Juve avesse pareggiato 0-0 non sarebbe stata colpa sua in quanto in 90 minuti comunque noi dovremmo esser in grado di fare un gol a chiunque. Certo lui ci ha messo molto del suo per metterci in difficoltà. Diciamo che la Lazio ha avuto un bel trattamento di favore.

Pagelle Verona Juventus 1-3

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny Sv Praticamente non effettua nessuna parata. Un mezzo spavento su un tiro a giro mi pare di Verde e poi il gol su un tiro della Domenica, anche se è Sabato con Caceres che colpisce scivolando.

Lichtsteiner 6,5 Primo tempo non bene, poi decide di mettere il turbo quando serve, ed allora si inventa una percussione incredibile sul 1-2 e pochi secondi prima ne aveva fatta un altra uguale.

Benatia 7 Un assoluta garanzia non sbaglia nulla di nulla. In questo momento vedere Bonucci al Milan e vedere questo Benatia sembra che la Juve abbia fatto l’affare del secolo.

Chiellini 6,5 Il muro difensivo funziona bene il Verona non riesce mai a pervenire al tiro per vie centrali salvo sul gol ma da lontano. Qualche errore su uscite palla al piede non sempre venute bene. Sfiora anche il gol del 1-2 su un angolo.

Alex Sandro 6,5 Un poco a corrente alternata ma almeno oggi alcune ottime discesa con dei bei cross radenti, soprattutto per Higuain, non sfruttati appieno da Gonzalo.

Khedira 5,5 Una prestazione abbastanza insufficiente che riscatta parzialmente con il pallone filtrante dato a Lichtsteiner per il gol del sorpasso. Pero’ è troppo poco in 90 minuti. Fra l’altro in pietosa collaborazione con Matuidi sulla palla persa che genera il gol di Caceres.

Bentancur 5 Oggi proprio non bene. Tanti palloni persi per eccesso di sonno. In mezzo al campo bisogna esser piu’ svegli. Peccato in quel ruolo non abbia giocato Marchisio l’unico che oggi puo’ non far rimpiangere Pjanic in cabina di regia.

Matuidi 6 Prestazione abbastanza disordinata. Bravo e fortunato a segnare il gol del vantaggio, disastroso nel dare a Khedira una palla troppo lunga orizzontale che insegnano a non fare già dalle scuole calcio. Alla fine risica e rosica una sufficienza grazie al solito alla grande corsa.

Dybala 7,5 Perso nel 4-3-3 esterno destro con licenza di farci incazzare. Rivitalizzato nel 4-2-3-1 quando partendo dal centro fa una pregevole doppietta di destro. Ben ritrovato ”Picciriddu”. Quasi fa il 3 su una punizione pazzesca.

Higuain 6,5 Nel primo tempo è uno dei migliori se non il migliore in campo. Prende un palo e sfiora piu’ volte il gol, una volta addirittura su punizione. Un mezzo voto in meno perchè una di queste palle che spara sul portiere di piattone, forse era una di quelle che non si possono sbagliare.

Mandzukic 5 Credo che sia stata una delle peggiori partite da quando è alla Juve. Si rende utile prendendo qualche palla di testa ma anche in ripiegamento difensivo oggi è peggio del solito. Doveva esser sostituito.

 

Bernardeschi 6,5 Mi piace molto. Un giocatore che ha facilità di tiro e di saltare l’uomo. Entra e scalda subito le mani al portiere. Segna anche un gol dalla distanza ma glielo annullano.

Barzagli Sv Entra che si mette bene e non ha molto da dimostrare se non solo controllare.

Marchisio Sv Come Barzagli.

 

Juventus 6 Questa sera la Juventus per lunghi tratti non mi è piaciuta. A un certo punto il centrocampo era così soporifero che si perdevano palloni perchè ci si addormentava sopra. Così facendo abbiamo consentito al Verona di rientrare in partita con un unico tiro in porta. Per fortuna c’è stata una grande reazione dopo.

Allegri 6,5 Non so se sia un fottuto genio o abbia un culo immenso o entrambi, certo che quando hai un centrocampo a 3 che non va, nessuno passa a 2 togliendo un centrocampista e mettendo una punta. Invece con il 4-2-3-1 la squadra si ritrova e si ritrova soprattutto Dybala anche se c’è da dire che prima di ritrovarsi si prende il pari e il centrocampo anche a 2 non pare funzionare granchè. Comunque alla fine basta che si ritrova Dybala.

Arbitro Mazzoleni 5 Non arbitra male ma si è scordato i gialli nello spogliatoio. Il primo Zuculini commette almeno 4 falli da giallo e non viene mai ammonito , suo fratello entra e da buona famiglia di macellai commette 2 falli da giallo in un paio di minuti e neanche lui ammonito. Buchel lo stesso. Insomma ammonisce Romulo all’84mo perchè su Bernardeschi è quasi un fallo da arancio. Per ironia della sorte, si fa male lui, nonostante i calci li abbiamo presi noi. Bel gli sta.

E se l’acquisto di Gennaio fosse Federico Bernardeschi?

Articolo di Alessandro Magno

Partita che è stata poco più di un’amichevole con la Juventus sempre abbastanza in controllo , soprattutto nel primo tempo. Nel secondo,invece, si è abbassato un po’ il ritmo e il Genoa ha provato a fare qualche timida reazione, c’è stato un tiro pericoloso che Szczesny ha alzato sulla traversa e un altro uscito di poco al lato. Qualche uscita bassa del nostro portiere che ha fatto una gran bella prova una prova di sicurezza e devo dire a me piace molto e non lo scambierei con Donnarumma più conguaglio come qualcuno dice. Poi la Juve ha voluto affondare e ha affondato. Con l’ingresso di Higuain la si è chiusa senza troppi patemi anche perchè l’avversario era troppo più debole, anche se l’arbitro ha provato a riaprirla abboccando a una simulazione in vero abbastanza grottesca di Pellegri. Nell’occasione, a termini di regolamento, il giocatore genoano dopo consulto Var e sentenza che il rigore non c’era, sarebbe dovuto esser sanzionato con un secondo giallo e relativa espulsione. Graziato lui come un paio di volte graziato Gentiletti per falli da dietro molto evidenti. Note negative ce ne sono state poche dato che era poco più di un amichevole. Fa notizia la prova incolore di Barzagli più che altro per una certa sufficienza nei passaggi.

Molto bene per un ora Marchisio. Molto bene l’attacco barcellonaggiante Costa Dybala Bernardeschi, con il primo sempre molto volenteroso anche se poco incisivo, con l’ottima prova del “picciriddu” che si è sbloccato e ha giocato veramente bene, con finalmente una partita quasi intera per Federico Bernardeschi. Questo ragazzo ha numeri palla al piede, veramente interessanti. Danza sulla palla come pochi e gioca a testa alta come i campioni. Mi piace molto la propensione che ha a trovare i compagni smarcati. Da quel poco che ho potuto vedere fino ad oggi ha più propensione lui da rifinitore che gli altri, compreso Dybala che invece si è trovato a suo agio da prima punta, ruolo che aveva già ricoperto a Palermo. Tutti e 3 questi devono migliorare nella continuità. Vivono troppo di alti e bassi,strappi, momenti di luce e di buio. Bernardeschi , addirittura nella stessa partita ha cali vertiginosi. Questa è la differenza fra giocare alla Juve e giocare in una squadra di media classifica con ambizioni e programmi più modesti. Alla Juve si è sempre sotto pressione e se si vuole il posto bisogna dare più del 100% sempre. Ma Federico lo sta imparando. Fino ad ora era una buona promessa. Ora è nella squadra giusta per fare il salto di qualità.

Si torna a far festa allo Juventus Stadium

Articolo di Alessandro Magno

Bene è proprio così dopo la sconfitta interna con la Lazio e la vittoria sofferta contro lo Sporting Lisbona si torna finalmente a far festa a casa nostra. L’avversario è la Spal. Piu’ dimesso sulla carta che nella realtà dei fatti. La Juve è partita forte da subito e ha fatto 20 minuti veramente a mille all’ora portandosi sul 2-0. Due ottimi gol di Bernardeschi e di Dybala. Poi quando la partita sembrava incanalata verso un altra goleada la solita cazzata in difesa ha spronato la Spal a provarci e ci ha messo un poco di apprensione. Dispiace per Bernardeschi e Bentancur che hanno dovuto lasciare il posto a Pjanic e Cuadrado prima che la situazione degenerasse. Bernardeschi è un gran talento. Me ne scusa io che 2 anni fa lo credevo un incompiuto. Con Paolo Sousa ha avuto una crescita esponenziale e oggi è veramente talento puro. Il gol che ha fatto stop e tiro di collo esterno è da gran giocoliere. Spiace perchè dicevo ancora lui con Dybala soprattutto non pare trovarsi a suo agio. I due sono simili e spesso si pestano i piedi. Speriamo di recuperarlo e riuscire a inserirlo di piu’ in formazione perchè questo la porta la vede bene.
Si è inserito alla grande finalmente invece Douglas Costa. Secondo me per giocate è stato anche il migliore in campo, autore di una grande serie di cross alti e bassi che siano e soprattutto capace quasi sempre di nascondere il pallone agli avversari. In piu’ mi è piaciuto moltissimo il fatto che finalmente ha corso sia in avanti che in difesa. Ha una corsa eccezionale questo giocatore e deve metterla a disposizione della squadra non solo contro la Spal. Anche qui c’è un pero’ e speriamo non sia un problema. Costa ha giocato tutta la partita a sinistra ed è stato il migliore in campo. Come la mettiamo quando rientra Mandzukic? Che dire poi degli altri. Ottimo Higuain che ha segnato una doppietta (un gol annullato dalla var) , ottimo Dybala tornato al gol ottimi Cuadrado e Pjanic che hanno rimesso in ordine la partita in un momento di difficoltà. Ottimo anche il nostro allenatore sempre bistrattato capace di leggere la situazione e fare i cambi giusti. Fra l’altro siamo il miglior attacco del Campionato Italiano e siamo a un sol gol del miglior attacco Europeo ovvero quello del Manchester City. Se avessero convalidato il gol di Higuain saremmo a 31 gol pari in 10 partite. Che non è proprio malaccio.

A precedere la partita la polemica innescata a distanza fra il nostro Presidente Andrea Agnelli e il nostro ex allenatore Antonio Conte. Il presidente ha detto una verità incontrovertibile e cioè che Allegri ha preso la squadra lasciata da Conte in cui lo stesso Conte non credeva piu’, Ricordiamo tutti la battuta dei 10 euro e del ristorante da 100. Conte non l’ha presa bene e ha risposto parlando di mancata riconoscenza. Direi che da sempre i nostri Presidenti da Gianni a Umberto Agnelli ma anche Boniperti sono stati prodighi di battute nei confronti dei propri dipendenti ed ex-dipendenti e spesso queste battute facevano onore agli interessati ricordo Del Piero definito Pinturicchio, quando alcuni anni prima l’avvocato aveva paragonato Baggio a Raffaello , beh Del Piero di Pinturicchio che non è fra i piu’ grandi di tutti ci fece poi invece un marchio di fabbrica e si porto’ questo nome addosso con affetto. No Conte no Conte è permaloso. Amen. La verità è che secondo me deve esser piu’ lui riconoscente ad Agnelli che gli ha permesso di allenare la Juve e lo ha difeso ed aspettato quando ha avuto dei problemi con la storia del Calcio scommesse. Sul fatto che poi Conte sia un bravissimo allenatore e abbia fatto un lavoro egregio alla Juve nessuno lo nega ma per quel lavoro è stato pagato e ringraziato con un rinnovo di contratto e aumento di ingaggio. Se poi Conte si è dimesso perchè non se la sentiva è una scelta sua rispettabile ma che come tutte le scelte si presta a elogi o critiche. Se la Juve di Allegri avesse fallito tutti avrebbero riconosciuto a conte di averci visto lungo. Siccome la Juve di Allegri è andata meglio di quella di Conte ( non lo dico io lo dicono i risultati) Conte non ci ha visto lungo che quel ciclo era finito. Quindi se qualcuno glie lo fa notare ha poco da offendersi.

Pagelle Juventus Spal 4-1

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Non ha colpe specifiche sui gol ed effettua una sola parata nel secondo tempo su un colpo di testa ravvicinato. Per il resto una serata abbastanza tranquilla.

Lichtsteiner 5 Non gioca nell’insieme nemmeno una brutta partita ma l’errore sul gol preso è da 4 perchè è doppio, non sale per il fuorigioco e si perde l’uomo nel corpo a corpo nonostante lui sia davanti al pallone. In piu’ anche qualche punto in meno perchè nel primo tempo rompe davvero le palle a tutti i suoi compagni. Ci siamo liberati già da un leader non richiesto: giochi e pensi a fare il suo.

Rugani 6 Una prestazione in crescendo. Gli capita un cliente non facile come Borriello ma alla distanza se la cava abbastanza bene.

Barzagli 6,5 Tornato il muro si immola su un paio di tiri degli avversari evitando parate a Szczesny e rogne alla squadra.

Alex Sandro 6 Non in un periodo brillantissimo ma in ripresa. In difesa a volte perde qualche pallone ma da anche vita ad alcuni bei duetti con Douglas Costa.

Benatancur 5,5 Con Khedira fanno una coppia molto statica. Dimostra di avere dei limiti in fase di costruzione. E’ fondamentalmente un mediano con dei piedi ordinati. Deve giocare con uno fra Pjanic e Marchisio non con un suo simile.

Khedira 6 Con Bentancur non è che facciano una gran bella coppia. Si da da fare , lotta e prende calci ma ad oggi non è ancora pronto per giocare due partite di fila.

Bernardeschi 7 Un gol da cineteca che sblocca la partita. Poi cerca di proporsi altre volte infatti sfiora un altro gol di testa e cerca di mettersi a disposizione della squadra non sempre con grande profitto. Sacrificato alla logica di squadra dal mister Allegri.

Dybala 7 Fino al gol sembra il solito Dybala svogliato degli ultimi tempi, poi una grande magia su punizione e piano piano una prestazione in crescendo. Allegri lo aiuta nel secondo tempo togliendo Bernardeschi con cui ancora non si trova e inserendo Cuadrado che gioca piu’ largo. Se ne giovano tutti compresa la Juve.

Douglas Costa 8 Per me oggi il migliore. Un treno sulla fascia. Finalmente lotta su tutti i palloni corre dietro a difendere e fa quello che deve fare , dribblare e crossare. Mette dentro una serie di cross infinita. Speriamo non sia così solo contro un avversario modesto come la Spal.

Higuain 7 Lotta sgomita e segna una doppietta di pregevole fattura. Peccato il secondo gol gli venga annullato. Anche lui si giova dei tanti cross che arrivano questa sera.

 

Cuadrado 7 Entra con un bell’impatto sulla partita e il suo cambio con quello di Pjanic rimettono in quadro la Juve. Segna un bel gol di testa in tuffo che giova al suo morale.

Pjanic 7 Con Cuadrado e con il resto dei compagni si trova ormai a occhi chiusi. Nel momento in cui la Spal alzava la cresta l’ingresso suo e di Cuadrado rimette le cose a posto.

Marchisio 7 Ben tornato. pochi minuti ma il piede è caldo. Il lancio di 30 metri di sinistro per Higuain è tanta roba.

Juventus 7 La Juve scende in campo e da subito spettacolo. La prima mezz’ora è veramente da circo. Poi prendiamo il solito gol stupido al primo tiro e abbiamo diversi minuti di sbandamento, ma si supera questa crisi con voglia e carattere e si finisce facendo accademia calcistica alla grandissima.

Allegri 6,5 Da una chanse a Bernardeschi che lo ripaga con un gol sontuoso purtroppo è evidente come alcuni meccanismi nei nuovi soprattutto Berna e Bentancur non sono ancora oliati a dovere. Vede la squadra sbandare e molto intelligentemente risistema per tempo con Pjanic e Cuadrado. C’è ancora una fase difensiva da sistemare ma ci consoliamo con il miglior attacco.

Arbitro 5 Non arbitra male ma si è dimenticato i cartellini a casa. Non è possibile non ammonire ttrattenute sistematiche volontarie su tutte le ripartenze. C’è un regolamento.

Juventus Torino. Presi a pallonate.

Articolo di Alessandro Magno

Il Derby andato in scena ieri sera è stato uno dei derby meglio giocati dalla Juventus negli ultimi anni. Credo soprattutto grazie al fatto che è arrivato molto presto nel calendario così che la Juve lo ha potuto preparare senza troppi assilli di classifica e di gironi di Champions. Il turnover fatto dal nostro Mister con la Fiorentina è stato eccellente, è arrivata una squadra a questo appuntamento molto molto tonica. La Juventus subito concentrata. Il Toro sembrava in partita. I giocatori del Torino sono già poca cosa a livello tecnico ma sono veramente pochissima a livello umorale. Credo rovinati da un ambiente sempre caricato a mille. Sbagliano i tifosi granata a caricare questa partita di significati, sbaglia il loro Mister a rincarare la dose. I suoi discorsi nel pre partita su padroni e operai su poveri e ricchi non hanno senso visto che al Toro tutti i giocatori compreso Mihajlovic sono ricchi rispetto alla media della popolazione e men che meno si possono paragonare agli operai. Comunque da questo frutto marcio nasce l’espulsione di Baselli, uno che qui a Torino sento dire da un pezzo che è un mezzo fenomeno. Ma sono abituato. I Granata così come i tifosi del Napoli sono maestri a decantare i propri giocatori. Erano fenomeni Cristallini, Mezzano, Sommese, Semioli, Cerci , Sordo e potrei fare una serie infinita, così come oggi sono fenomeni Baselli, Rincon ovviamente che da noi era considerato una pippa. Non si sa dove inizia l’arte di metter in mostra i propri prodotti e la pochezza di farsi piacere quello che si ha. La verità è che il Toro è una buona squadra di ragazzi volenterosi con qualche buona individualità tipo Sirigu e Belotti e niente piu’, e la Juventus è uno squadrone. Basterebbe prepararla così e si mirerebbe a fare buona figura invece di mettersi alla pari , invece di giocare a fare i piangina e le vittime del sistema. D’altronde non c’è partita neanche come storia. Il Toro va ricordato semplicemente per la squadra del grande Torino, una squadra formidabile tuttavia in un calcio semi-dilettantistico , costruita pezzo per pezzo proprio come la Juventus oggi, tanto è vero che non avevano quasi nessun giocatore del vivaio , tanto è vero che giocatori come ad esempio Gabetto erano stati acquistati dalla Juventus a suon di milioni. Questo mentre gli altri giocavano magari con i calzolai o con gli operai in squadra per davvero. Mio non caro Miahjlovic. Tolto il Grande Torino la storia del Toro è veramente poca roba rispetto a quella della Juve. Non è presunzione è pura constatazione. Fra la Juve e il Toro non c’è quell’equilibrio che ci puo’ esser nel derby Genovese o di Milano o di Roma dove si affrontano squadre che spesso si equivalgono. Il derby della mole è piu’ paragonabile al derby di Monaco di Baviera fra Bayern Monaco e Monaco 1860 o a quello di Barcellona fra Barca ed Espayol oppure fra Liverpool ed Everton. C’è una squadra che fa la storia del calcio è un altra squadra. La seconda squadra della città . Punto. Bisogna che se ne facciano una ragione. Sono la seconda squadra di Torino e null’altro.

E torniamo alla partita. L’espulsione di Baselli è sacrosanta. Viva Dio se ne è accorto pure lui e a fine partita ha chiesto scusa. Purtroppo se sei già ammonito e la prima ammonizione regolamento alla mano è giusta non puoi entrare a Karate in mezzo al campo. Lo insegnano già nelle scuole calcio che se hai preso un giallo ti devi limitare. E’ vero Baselli nel suo salto folle si ricorda in volo che sta facendo una cazzata e ritrarre le gambe, tuttavia con le ginocchia finisce sulla schiena di Pjanic. se non avesse ritratto le gambe sarebbe stato da rosso diretto e probabilmente avrebbe steso il nostro. Da li il Toro è scomparso dal campo. 3 considerazioni: prima – La Juve era già passata in vantaggio e sembrava già poter agevolarsi di questo vantaggio. Seconda – IL Toro aveva già subito un contraccolpo psicologico da questo vantaggio arrivato solo al 16mo ed era 10 minuti (l’espulsione arriva al 25mo) che non vedeva boccia e l’espulsione è proprio sintomo di questo disagio. Terza considerazione. Non è scritto da nessuna parte che una squadra in 10 prenda un imbarcata, proprio alcuni giorni fa la Fiorentina è rimasta in 10 ed è rimasta in partita fino al 95mo. Quindi zero scuse avete perso meritatamente.

Comunque dopo l’espulsione il Toro si è completamente squagliato. Il loro pessimo Mister invece di tenere unita la squadra ha iniziato un personalissimo squallido spettacolo contro la terna arbitrale probabilmente volto a farsi espellere anche lui in modo da aver la scusa di fare la vittima in sala stampa. La Juventus invece ha continuato a giocare a pallone così come Sirigu che è stato il migliore in campo del Torino e con 3-4 parate strepitose ha evitato che arrivasse un risultato epico. SI perchè il risultato giusto ieri sarebbe stato per lo meno 6-0 ma anche 8. Ottimi tutti i nostri Dybala, Pjanic su tutti ma anche Mandzukic, Alex Sandro, Cuadrado, Chiellini, Matuidi. Mi è piaciuto Bernardeschi quando è entrato così come Costa in alcune giocate, anche se si vede che entrambi non sono ancora ben amalgamati al sistema di squadra. C’è un potenziale tecnico notevolissimo come ha sottolineato a fine gara Pjanic e soprattutto ancora quasi totalmente inespresso perchè di difficile gestione. C’è tantissimo talento calcistico in questa squadra. Speriamo prima o poi di vederlo a pieno regime. Ieri se ne è avuto un assaggio e diciamocelo è stata una goduria.

Pagelle Juventus Torino 4-0

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

 

Buffon 6,5 Dovrebbe esser un senza voto perchè non fa quasi nulla per demerito del Torino pero’ una grande parata su una punizione tagliata di Ljaic e un gioco di piedi in mezzo a due del Toro meritavano un voto.

Lichtsteiner7 Molto positivo fin da subito è un gran pendolino si diverte e fa divertire. Attua anche un pressing sui portatori di palla avversari e spesso li costringe all’errore o a retropassaggi folli.

Benatia 6,5 Prova difensiva positiva prende un ammonizione perchè sbaglia il tentativo di anticipo su Belotti e si mangia un gol fatto ma per il resto molto coriaceo.

Chiellini 7 Queste sono le sue partite dove la fisicità e la prepotenza atletica sono quasi tutto. Giganteggia in difesa e in mezzo al campo.

Alex Sandro 8 Sulla fascia è un fulmine. L’intesa con Douglas Costa ancora non c’è e spesso lui corre anche per l’altro, mette una serie infinita di cross e segna il 3-0 con un grande stacco e un grande terzo tempo.

Pjanic 9 Oggi è pura poesia. Illumina le giocate per i compagni è lesto a recuperare la palla su Rincon e cederla a Dybala per il primo gol, segna un gol di prima a giro fenomenale. Causa l’entrata killer di Baselli e il relativo doppio giallo e rosso.

Matuidi 6,5 Oggi che non sbaglia quasi nessun passaggio perde molti palloni. Forse si è chiesto troppo al suo fisico visto che da quando è arrivato ha sempre giocato. Probabilmente deve rifiatare per esser piu’ lucido. In ogni caso la sua presenza è molto utile in mezzo al campo, è giocatore capace di fare pressing da solo e infatti è lui a causare il primo errore di Baselli sul passaggio a rincon che causa il primo gol.

Cuadrado 7 Un po croce e un po delizia. Anche lui partecipa al pressing sui difensori avversari e recupera molti palloni, è lesto a proporsi sui cross di Sandro ma spesso arriva scoordinato sul pallone, in ogni caso si avvicina spesso al gol.

Dybala 10 Altra serata da incorniciare, sblocca il risultato e lo chiude. In mezzo tante belle giocate, tunnel , scambi di fino. Tenta anche il gran gol a pallonetto in corsa dal limite. Roba che solo a pensarla mette i brividi. Se proprio gli si vuol fare un appunto deve giocare di piu’ con i compagni. Ad esempio oggi a Bernardeschi e Costa non glie l’ha data mai e Higuain ha un bisogno marcio di segnare. Lui è leader puo’ aiutare i primi a integrarsi e il secondo a sbloccarsi.

Dougla Costa 6 Ancora non calato nei meccanismi della squadra. Ha degli strappi da vero fenomeno e anche dei giochi di gambe non indifferenti. Sirigu gli nega la gioia del gol su un tiro al volo, ma resta una prestazione quasi in solitaria o non di gruppo.

Mandzukic 7 A esser cattivi verrebbe da dire che ha fatto vedere a Higuain come si gioca da centravanti in questo modulo. Si scambia spesso posizione con Dybala. Fa un pressing feroce. Coglie un palo. Te lo trovi dappertutto e anche a lui Sirigu nega piu’ di qualche volta il gol.

 

Bernardeschi 6,5 Per la prima volta ha un minutaggio decente e fa vedere dei bei numeri fra cui un tiro da lontano di rara potenza. Anche lui come Costa non è ancora calato al 100% nei meccanismi della squadra.

Bentancur 6,5 Ormai una garanzia. Il ventenne dagli occhi di ghiaccio.

Higuain sv Entra bene in partita anche se solo per pochi minuti. Riesce con un dribbling a entrare nell’azione del quarto gol, ma Dybala è piu lesto di lui a tirare in porta.

 

Juventus 8 Uno dei derby meglio giocati degli ultimi anni. Sarà perchè viene molto prima e non c’è l’assillo della Champions a eliminazione diretta. Partita che poteva finire 8-0.

Allegri 8 La Juve gioca fa gol non fa tirare mai gli avversari e il risultato è stretto. Per una volta è stato tutto perfetto.

Arbitro 7 Ci vuole coraggio ad applicare il regolamento ma lui ce l’ha. Benassi è da doppio giallo e Mihajlovic è uno scriteriato che invece di prendersela con il suo giocatore se la prende con la terna arbitrale. Ecco unico appunto l’allenatore del Toro meritava il rosso. Gli si è permesso di parlare troppo.

Mercoledi 20 settembre 2017 Juventus-Fiorentina ore 20.45 Allianz stadium – Torino

scritto da Cinzia Fresia

Reduce vittoriosa da Reggio Emilia, la Juventus si accinge ad incontrare uno tra i suoi nemici piu’ efferati, la Fiorentina.
La squadra Ha dominato un modesto Sassuolo senza sforzi e si accinge ad affrontare “la gatta da pelare” numero 1.
Ci aspettiamo un’ altro Dybala show, l’argentico domenica scorsa quasi passeggiando si e’ divertito rendendosi protagonista di 3 gol fantastici.
Memtre Dybala vola, Higuain resta a guardare, l’attaccante appare in evidente crisi, e si lamemta della mamcanza di supporto dei compagni.
E’ difficile da questa posiziome comprendere cosa sta succedendo al giocatore, la verita’ del campo e’ impietosa, Higuain e’ impreciso, non riesce a tenere la palla, si perde in leziosita’ invece di tirare, consentendo alla difesa avversaria di organizzarsi e portargliela via, e convivere con l’attuale migliore giocatore d’Italia, considerata la sua eta lo mette in costante cofronto. ”
Allegri ha dichiarato in conferenza stampa che il giocatore accusa stanchezza, cosi come Buffon, che pare stia a riposo.
In questo match, il ruolo della difesa sara’ fondamentale, attenzione agli svarioni vedi Sassuolo.
Percio’ forza ragazzi che potete farcela.

Benvenuti sull’otto volante Dybala

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Brava la Juve a riprendersi subito dalla scoppola presa dal Barcellona. Il Campionato è piu’ semplice della Champions e il Sassuolo non è certo paragonabile ai catalani e lo so, pero’ era importante dar un segnale e questo lo si è dato. La Juventus soprattutto nel primo tempo ha tenuto gli avversari nella loro metà campo tenendo sempre il pallino del gioco in mano e chiudendo il primo tempo in vantaggio ancor che in un risultato anche stretto. Il possesso palla è stato intorno al 70% segno che il Sassuolo nella prima frazione non l’ha vista mai. L’ha sbloccata Dybala con un gol capolavoro. Veramente il primo capolavoro di tre, ma di Dybala parleremo poi. Il secondo tempo è iniziato sulla falsariga del primo e la Juventus ha raddoppiato con un altro colpo di gran classe del nostro numero 10. Fino a quel punto la Juve non ha rischiato nulla e Buffon non ha fatto nessuna parata degna di nota. Si è visto il Sassuolo qualche volta poter sfondare sulla fasce dove Alex Sandro ma soprattutto Lichtsteiner non sono stati perfetti, ma pericoli veri non se ne sono corsi. Subito dopo il 2-0 pero’, forse complice un momentaneo istante di appagamento o rilassatezza, il Sassuolo trova un insperato e immeritato gol, regalo della nostra difesa non propriamente perfetta. A quel punto la Juve si rimette in carreggiata e la chiude Dybala su punizione. I gol uno meglio dell’altro, uno alla Del Piero, l’altro alla Tevez e il terzo alla Platini. Il Sassuolo prova a far qualcosa in piu’ del primo tempo ma pericoli non se ne corrono e soprattutto la Juve da l’impressione di avere il pieno controllo della partita. Tutto bello tutto perfetto tutto sostanzialmente facile e anche piacevole. Mi sono divertito a vedere questa partita nonostante ci sia chi dica che non abbiamo un bel gioco.

E allora in una giornata così tranquilla e perfetta andiamo a fare le pulci a quelli che ballano come pazzi sull’otto volante Dybala. Perchè dovete sapere Dybala non solo fa salire e scendere le nostre emozioni con i suoi gol e le sue prestazioni, ma sul saliscendi dell’emotività ci sono tanti, troppi addetti ai lavori, che da una partita all’altra scrivono tutto e il contrario di tutto. E allora Dybala il genio il nuovo Messi, Platini, Baggio, Crujff contro il Chievo e solo due giorni dopo Dybala il cesso, il sopravvalutato, il Magrin , il Notaristefano contro il Barcellona. Ma occhio che proprio come sull’otto volante questa Domenica si risale e allora di nuovo Dybala nuovamente extraterrestre, Maradona, Pelè , Di Stefano, in attesa della prossima partita andata male. Ed occhio qui non stiamo parlando di persone diverse; che ci potrebbe stare anche un giudizio fra due di cui uno a cui piace Dybala e l’altro no. E no il bello è che qui parliamo delle stesse persone che nel giro di due giorni cambiano opinione o scrivono editoriali e smentiscono loro stessi. Ora io dico va bene esser piu’ o meno umorali ma non si puo’ avere giudizi totalmente discordanti a seconda della partita e cambiarli dall’oggi al domani. Va bene capisco voler vendere i giornali e/o fare ascolti ma un minimo di buon senso. Un minimo dai. Dybala oggi è un grandissimo talento. E’ un talento indiscutibilmente fra i piu’ puri in circolazione. Ad oggi non è ancora Messi perchè a livello internazionale non ha avuto ancora quella consacrazione che ha avuto Leo, anche se qualcosina ha iniziato a fare ( contro il Barcellona l’anno scorso fece una doppietta e fu il principale artefice di quel passaggio del turno). Dybala non è Messi ma non è neppure un brocco perchè sbaglia una partita ogni tanto. Deve crescere ancora certo e crescerà, chissà se invece cresce pure il giornalismo italiano e invece di esser sempre un giornalismo urlato diventi una buona volta un giornalismo ragionato? Ne dubito.

Pagelle Sassuolo Juventus 1-3

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Una giornata mediamente tranquilla. Non ricordo sue parate impegnative. Sul gol non puo’ nulla.

Lichtsteiner 5 Fosse giudicato solo per l’impegno sarebbe fra i migliori purtroppo il suo uomo gli va quasi sempre via e soprattutto se lo perde sul gol. La cosa positiva è l’abbraccio con Allegri nel momento della sostituzione. L’uomo è indiscutibile un grande ma oggi poteva giocare meglio.

Rugani 6 Abbastanza efficace quasi sempre elegante sbaglia poco ma non da ancora la sensazione di grande grinta e forse questo ne penalizza i giudizi. Certo giocare con Chiellini vicino lo agevola.

Chiellini 6,5 E’ l’unico vero marcatore che abbiamo e quando manca si vede. Sa quando la deve spazzare e quando deve randellare. Efficace.

Alex Sandro 5,5 Croce e delizia. Sempre molto bravo in fase di spinta abbastanza stralunato in quella difensiva. Oggi la piu’ bella cosa dietro la fa con un intervento in scivolata a recuperare comunque un attaccante che si era dimenticato lui di marcare.

Pjanic 6,5 A tratti eccellente ma oggi meno brillante del solito soprattutto dopo che la partita si mette bene, quasi a voler rifiatare. D’altronde è uno di quelli che in questo inizio di stagione ha giocato di piu’.

Matuidi 7 Dopo Dybala il migliore. Non sarà bello da vedere ma è già diventato imprescindibile. Quasi tutti i recuperi palla sono i suoi. Aiuta moltissimo la difesa. Non fa cose difficili e infatti raramente sbaglia passaggio. Un giocatore che conosce i suoi pregi e i suoi difetti e non strafà. Bravissimo.

Cuadrado 6,5 Mi è piaciuto. Si è ripreso il ruolo facendo vedere che sa meglio di alcuni nuovi cosa chiede il Mister.

Dybala 10 Be c’è solo da inchinarsi a cotanto genio. Dopo averlo strapazzato dopo il Barcellona come solo in Italia si fa , il buon picciriddu risponde sul campo . Come deve fare e come sa. 3 gol bellissimi uno piu’ bello dell’altro.

Mandzukic 6 Si sacrifica per la squadra. Aiuta molto Sandro nella fase difensiva dove il brasiliano è piu’ assente. In questo modulo è passato da probabile pesce fuor d’acqua a essenziale per poterlo realizzare.

Higuain 5 Corre si da un gran da fare. Apre molti spazi a Dybala ma 3 occasioni ha e le spreca tutte. Periodo da polveri bagnate. La rabbia alla sostituzione è un segnale. Non ci sta. E fa bene.

 

Barzagli 6 Entra per dare serenità al reparto arretrato e ci riesce.

Douglas Costa 6 Belle da vedere le sue percussioni. E’ ottimo a squadre allungate deve esser migliore quando gioca dall’inizio.

Bernardeschi sv.

Juventus 7 Per mezz’ora il Sassuolo è messo di brutto alle corde. A fine primo tempo il possesso palla è intorno al 70% a nostro favore. Peccato si chiude con solo 1 gol di vantaggio. Nel secondo tempo si concede qualcosa di piu’ e si regala anche un gol in modo abbastanza sciocco ma la vittoria non è mai messa in discussione.

Allegri 7 Vince in trasferta è a punteggio pieno e va avanti con la regola del minimo 3 che sono i gol che la Juventus segna alle sue avversarie dall’inizio del campionato. Facilità delle avversarie? Anche. Pero’ sono le stesse che affronta il Napoli stellare di Sarri quindi decidersi. Se sono facili lo sono per tutti.

Arbitro Massa 6,5 La partita scorre via tranquilla. Non interviene la Var per un contatto su Dybala. Rispetto alle prime giornate mi sa che qualcuno dall’alto ha detto di usarla molto molto meno. Chissà?

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia