Archivi Tag: Allegri - Pagina 5

Pagelle Juventus Real Madrid 0-3

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Anche se è in parte responsabile del secondo gol con Chiellini, ci mette un paio di pezze su altre conclusioni e sui 3 gol non puo’ nulla.

De Sciglio 6 All’inizio qualche incertezza ma ha il cliente piu’ in forma di loro ovvero Isco, e soprattutto Douglas Costa lo aiuta poco in fase difensiva quindi spesso si trova a fronteggiare Marcello e Isco e non sempre se la cava male.

Barzagli 5 Non voglio infierire perchè forse il voto sarebbe anche piu’ basso purtoppo il nostro Barzaglione è stato un grandissimo pero’ a questi livelli ha fatto il suo tempo. Serata veramente brutta per lui.

Chiellini 5 Combina il pasticcio del secondo gol che è gravissimo perchè stavamo facendo bene fino a quel momento e dovevamo fare l’1-1 senza prendere il secondo. E’ un errore molto grave purtroppo che ci costa partita e qualificazione.

Asamoah 6 Anche lui non mi è dispiaciuto. Tanto impegno tanta corsa. I cross non sono dei migliori ma anche tanti palloni recuperati.

Douglas Costa 5,5 Poteva esser la sua partita e nel primo tempo da anche un paio di strappi dei suoi che creano scompiglio, purtroppo esce troppo presto dal contesto della partita.

Khedira 7 Per un ora è il migliore in campo con Bentancur poi certo con il 2-0 e in 10 se era difficile prima poi diventa impossibile. Comunque una partita sugli scudi per il tanto criticato Khedira.

Benatancur 7 Una gara con il piglio da leader. Sbaglia pochissimo e ha grinta da vendere. Corre tanto e cerca di dare idee al gioco e spesso ci riesce. Bravo, vedo un futuro da titolare molto presto per lui.

Alex Sandro 5 Molto anonimo. Meglio nel primo tempo quando ha qualche iniziativa poi spostato dietro quasi non si vede piu’.

Dybala 6 Non mi era dispiaciuto, si prendeva la palla cercava il dialogo con i compagni, saltava l’uomo e si procurava punizioni e superiorità numerica. L’arbitro inspiegabilmente gli da due gialli veramente severi.

Higuain 5,5 Volenteroso ma molto poco lucido perde molti palloni forse troppi. Riesce in ogni caso a effettuare due tiri in porta dove è veramente bravo il loro portiere.

 

Matuidi 5,5 Entra che la squadra è in 10 e dovrebbe dare piu’ equilibrio ma a quel punto è troppo facile per il Real. Cerca di limitare i loro centrocampisti.

Mandzukic 5 Non credo tocchi molti palloni.

Cuadrado 6 Almeno ci mette la grinta. C’è un rigore su di lui proprio all’ultimo secondo che l’arbitro ovviamente ignora.

 

Juventus 5 Mi spiace dare questo voto perchè la Juve per un ora ha giocato assolutamente alla pari del Real e nell’insieme sono convinto che non meriti questo passivo. Purtroppo errori dei singoli sia in fase difensiva che offensiva hanno portato a questo risultato. Si sa che contro queste squadre non devi sbagliare nulla altrimenti non ti perdonano e si è sbagliato troppo questa sera. Resta comunque l’ottima prova fatta fino al rosso di Dybala. E’ curioso come il Real ci batta con la stessa strategia con cui noi battiamo gli altri in campionato ovvero lasciando giocare e colpendo al momento giusto quando deve colpire. Forse che i loro singoli sono piu’ forti dei nostri? Il mio voto è severo e lucido e anche dispiaciuto ma non li biasimo piu’ di tanto in quanto han perso contro un avversario piu’ forte e ho visto molto impegno.

Allegri 6 Mette in campo una formazione quadrata con quello che ha. Cuadrado non è al meglio e Pjanic e Benatia sono squalificati. Col senno di poi l’assenza di quest’ultimo sarà pesantissima. Vince la scommessa Bentancur mentre credo mandi in campo Sandro perchè Cuadrado e Mandzukic ancora non sono al top. Non saprei cosa rimproverargli. Si è affidato a Barzagli invece che a Rugani onestamente lo avrei fatto anche io. Con il rosso a Dybala ridisegna la squadra ma a quel punto sotto di due gol in 10 ci vorrebbe un mago contro questo Real.

Arbitro 4 Inadatto e non all’altezza, rispeditelo in Turchia a calci nel culo. Il Real Madrid è la squadra piu’ forte del mondo con il Barcellona e ha i giocatori fra i migliori del Mondo sempre insieme ai catalani, non ha bisogni di alcun aiuto per vincere le partite. Il rigore per fallo di mano mi pare incredibile così come le ammonizioni date a Dybala e a Betancur che mi sembrabo tutte eccessiva. Alla fine c’è un rigore su Cuadrado ma fischia la fine della partita. Insomma un arbitro protagonista come non dovrebbe mai essere. Chiaramente avremmo perso lo stesso perchè non è l’arbitro che ti fa perdere pero’ magari avremmo perso un poco meno.

Spal Juve un analisi franca.

 

 

Articolo di Alessandro Magno

Voglio esser onesto e lucido fino in fondo e voglio togliere ogni ombra di dubbio sulla prestazione di ieri e sul risultato. Questo perché non sono io certo quello che vuole cercare scuse. La Juventus ha perso 2 punti importanti su un campo che doveva esser facile, e li ha persi meritatamente in quanto non è riuscita ad esprimere tutto il suo potenziale. Questo va detto, vedremo più in la come per me non sia un dramma, ma andava subito sottolineato. Il risultato del campo per quanto dimostrato dai nostri è giusto e lo accettiamo. Non saprei dire cosa è accaduto e perché ci sia stato un contemporaneo calo di lucidità di molti che sembravano in forma smagliante come ad esempio Higuain e Dybala, certo non ha aiutato qualche errore dell’allenatore che a mio modesto parere, questa volta non ha letto la partita come da par suo. In più ci metto un arbitraggio sconcio, come molti quest’anno (molte volte li ho sottolineati anche quando si è vinto), che ha consentito ai giocatori della Spal di praticare un gioco sporco e ostruzionistico e di effettuare una serie infinita di falli a metà campo su quasi tutte le nostre ripartenze. Diciamo più che un gioco un sistematico killeraggio. In parte è anche giusto che loro lo facessero, visto che sono la Spal e incontravano la Juventus, e che hanno bisogno di punti per salvarsi. Assolutamente ingiustificato che l’arbitro lo tollerasse e su molti interventi facesse finta di niente senza fischiare nulla. Se c’è un regolamento-Massa ce lo dicono prima perché a me non mi risulta. Un arbitraggio veramente aberrante, mancano cartellini a iosa ai ferraresi. Un dato che mi è arrivato sottomano in queste ore, tra Atalanta e Spal la Juventus ha subito 57 falli. Mi pare una cosa fuori dal mondo, quasi 30 falli a partita. Questo è bene che lo denunciamo come ripeto io facevo già quando si è vinto perché, se dobbiamo giocare a calci invece che a calcio, noi certo ne veniamo fuori penalizzati.

Veniamo agli errori che a mio pare sono stati commessi da Allegri. In primis da 2 partite il mister, dopo tanto 433 è tornato al 4231, e devo dire non mi era piaciuto già contro l’Atalanta dove all’inizio si era patito. Anche contro la Spal, soprattutto il centrocampo a 2 Matuidi-Pjanic, nel primo tempo ha sofferto moltissimo. Mi sarei aspettato un repentino cambio nel secondo tempo, con centrocampo a 3 mettendo magari Alex Sandro terzino e Asamoah mezzala e Douglas Costa a sx in attacco. Certo il fatto che ieri ci fossero ben 6 mancini in campo (Chiello, Sandro, Asa, Matuidi, Costa, Dybala) con tutto quello che ne consegue sul piano tattico, non ha aiutato il cambio di modulo in tal senso. Anche se questo è un problema di calcio mercato visto che con Bernardeschi abbiamo ben 7 mancini in rosa. Si sarebbe potuto per lo meno migliorare la situazione con un cambio che credo fosse auspicato da tutti, ovvero la sostituzione di Alex Sandro che ieri è stato disastroso. Togliendo il brasiliano per un centrocampista (Marchisio o Bentancur) si sarebbe potuti passare a un 433 più consono. Certo le assenze di Cuadrado e Bernardeschi in una partita così, si sono fatte sentire parecchio. 2 giocatori che saltano l’uomo e hanno sia il tiro che il cross potevano servire come il pane. L’altra mossa che avrei fatto, e Allegri ha fatto ma non nel senso che io avevo previsto, è l’ingresso in campo di Mandzukic, l’unico veramente bravo che abbiamo nel gioco aereo. Infatti anche con l’ingresso del croato il modulo non è cambiato e Manzo invece di andare in area a prender qualche pallone alto si è andato a mettere a sinistra, di fatto in posizione buona per crossare lui ad altri. Insensato.

Questa partita dopo 12 vittorie di fila non deve rappresentare un dramma, ci può stare un passo falso e infatti è successo. Fra l’altro un mezzo passo falso visto che in ogni caso ha portato un punto. Sono umani anche i nostri giocatori, hanno giocato 6 partite in 18 giorni, 15 in 40 giorni ( il Napoli nello stesso periodo ne ha giocate 9) , ripeto a costo di esser ripetitivo, sono impegnati a Marzo su tutti i fronti e stanno cercando di andare a mille. Non gli si può chiedere molto di più. Questa partita mi ha ricordato Juventus Lecce 1-1 quello della famosa papera di Buffon quando eravamo testa a testa contro il Milan, e anche Parma Juventus 1-0, quando dopo un filotto di partite vinte consecutivamente andammo a perdere contro l’ultima in classifica e di fatto già fallita. Molti hanno criticato poi il gioco di Allegri fatto di di colpi dei giocatori e di saper aspettare l’occasione buona che di fatto ieri non è arrivata. Allegri appartiene a quella scuola di allenatori diciamo più pratici che belli, come Capello e Ancelotti ad esempio, gente che ha vinto molto senza per questo sviluppare un gioco che possa esser riconosciuto come un marchio di fabbrica ma di fatto adattandosi di volta in volta alla squadra e i giocatori che allenavano. Allenatori più gestori di uomini che allenatori di campo. In questo ci metto anche il tanto decantato e per certi versi desiderato Zidane, in quanto non mi pare il Real abbia un gioco immediatamente riconoscibile come invece può esser il Barca. Ripeto questo è Allegri piaccia o no. Questo tipo di gestione ha prodotto 3 scudetti e 3 coppe Italia di fila, una supercoppa Italiana e 2 finali di Champions conquistate ricordiamolo da outsider. Questo sta producendo a Marzo 2018 che la Juventus può ancora vincere tutto in quanto è avanti in tutte e 3 le competizioni cui partecipa. Questo ha prodotto nel Campionato Italiano, a fronte di un grande Napoli che sta facendo il Campionato migliore della propria storia e che potrebbe concludersi con un vincitore fra i 95 e i 100 punti (cioè tanta roba),che la Juventus in questo momento sia in testa con il miglior attacco e la migliore difesa. Certo si può fare di più. Come diceva l’avvocato Gianni Agnelli: ”Cosa ben fatta si può fare meglio”, pero’ piagnistei da bambini piccoli che se non vincono si portano il pallone a casa no per favore.

E dopo il sorpasso venne l’allungo.

Articolo di Alessandro Magno

 

Temperature in salita +4, d’altronde la primavera si avvicina. Regolata anche un Atalanta pressoché di titolari, escluso Caldara infortunato e Spinazzola, che in ogni caso è subentrato. Alla faccia della scansAtalanta. Che poi da che pulpito viene questa predica. Lo scansNapoli vorrebbe esser ricordato per il gioco simil-Olanda74 e probabilmente verrà ricordato per essersi scansato sia in Coppa Italia che in Champions League che in Europa League. Insomma è uno scansNapoli alla fine che si lamenta del comportamento degli altri. Fai come dico io e non come faccio io. Tanto hanno tutti i mass-media dalla loro parte e sono protetti piu’ dei panda e si comprende, tutti farebbero carte false pur di veder vincere un altra squadra mentre a Napoli, che non vincono lo scudetto da 30 anni, si venderebbero minimo un rene. Purtroppo l’ho detto lo sport non è democratico e vince chi è piu’ forte e merita di vincere. Certo farebbe comodo anche a noi se Real o Barca ci facessero vincere una qualche Champions League ma anche li fanno i cannibali e bisogna conquistarsela. Forse dovremo aspettare che si ritirino Messi e Ronaldo. Forse il Napoli, non saprei, dovrà aspettare che si ritirino Buffon, Chiellini e Higuain. E’ così se vi pare.

L’Atalanta va detto ha fatto una buona partita, grintosa (anche troppo), con tantissimi falli tattici (troppi), e cercando di attuare un pressing asfissiante. La Juve come sempre ultimamente fa, l’ha gestita in modo paziente, sornione, chiudendo ogni spazio agli avversari e tessendo la propria tela fino a sbloccarla. Il gol dell’1-0 è una ripartenza micidiale di Douglas Costa che taglia in 2 l’avversario e serve un assist d’ora a Higuain che non puo’ sbagliare. Dopo il gol la partita è continuata pressoché identica e nel finale è arrivato anche il meritato 2-0, anche questo con una azione molto bella e repentina, dopo che si erano sprecate alcune altre palle gol. Non moltissime ma nette. Di contro l’Atalanta non è riuscita mai a tirare in porta. Non credo Buffon si sia sporcato i guantoni. Qualche brutta simulazione di Ilicic del Papu Gomez e di un altro che è svenuto in area a contatto con De Sciglio ma a parte questi svenimenti niente di che.

Ora il Campionato si mette abbastanza bene. Ora bisogna continuare a martellare per demolire la resistenza del Napoli. Ora non vedo gente che fa tabelle, ora che è la Juventus con 74 punti in 28 partite che viaggia a una media stratosferica, ripeto non vedo in giro tabelle-punti. In verità anche prima la Juventus viaggiava così, visto che era di un solo punto sotto. Eppure si parlava solo della grande stagione del Napoli. Ripeto mi rendo conto che abbiamo stancato e sfiancato tutti ma in fondo vi si chiede obiettività, la Juventus sta facendo cose che nessuno in Italia ha fatto mai. Nel silenzio generale. Assordante. E brucia!

Pagelle Juventus Udinese 2-0

 

Szczesny Sv Poteva esserci pure Pinsoglio o Buffon o un giocatore qualsiasi che giocava solo con i piedi. Una partita praticamente un poco da Libero e un poco da spettatore.

De Sciglio 6,5 Molto bene. Padrone della fascia. Si propone ed è abbastanza buona l’intesa con Douglas Costa. In difesa mi pare non commetta errori.

Rugani 6  Forse anche a lui come a tanti altri un sv non guasterebbe. Veramente poco impegnati in difesa.

Chiellini 6,5 Ci vuole ben altro che questo Maxi Lopez e questo Jankto per impensierire Chiellini. Giganteggia con il minimo impegno.

Asamoah 6,5 Ottimo come tutta la difesa, qualche imprecisione per eccessiva frenesia pero’ si propone in attacco piu’ di tutti i compagni di reparto.

Khedira 6 In una partita facile facile si limita, al poco indispensabile, come troppo spesso accade.

Marchisio 6 Ordinato e preciso non sbaglia nulla e fa tutto quello che deve fare tuttavia credo che non basti per un posto da titolare e ha ragione Allegri in questo. Deve esser piu’ intraprendente. Dobbiamo tornare a dire: ”cacchio quanto è forte Marchisio”.

Sturaro 6,5 Non è uno bello da vedere ma per corsa impegno e vivacità oggi è il migliore del centrocampo. Lui si che ha cercato di sfruttare la chance avuta.

Douglas Costa 7 Beh fa ammattire tutti, salta tutti, crea superiorità numerica e cerca di servire le punte per farli andare in gol. E’ talmente veloce di gambe che è persino difficile prenderlo per fargli fallo. Peccato non tiri mai, ma si vede che rispetto all’Udinese è un paio di categoria piu’ avanti.

Higuain 6,5 Fa una grande partita, si prende la punizione che trasforma Dybala e gli consegna un assist per il 2-0 che vale un gol. Peccato per il rigore sbagliato che è il secondo di fila e il quarto quest’anno. Non va bene cerchiamo di imparare o di trovare rigoristi giusti perchè in Champions potrebbero servire e non ce lo possiamo permettere. Chiaramente ha mezzo voto in meno per il rigore sbagliato.

Dyabla 8 Una punizione magistrale , un rigore procurato , un gol di destro. Che dire una prestazione da uomo del match. Ben tornato Picciriddu pensavamo di averti smarrito.

 

Matuidi 5,5 Non ho capito come mai in una partita così semplice ed a risultato chiuso entri in modo così sconclusionato. Non mi è piaciuto. Forse voleva strafare.

Mandzukic sv Entra a partita morta.

Benatancur sv

 

Juventus 6,5 Partita semplice l’Udinese non è mai pericolosa in ogni caso molto bravi a tornare subito sul pezzo dopo 3 giorni dalla battaglia di Wembley e con molti cambi in formazione. Ben 5 .

Allegri 6,5 Partita vinta in scioltezza. Partita facile troppo forte la Juve per questa Udinese. Riesce a far rifiatare qualcuno senza nessun patema.

Arbitro 6,5 La punizione c’è , il rigore pure. Partita semplice anche per lui.

Il braccino atavico della Juventus in Champions.

 

Articolo di Alessandro Magno

Cerchiamo di analizzare con calma la partita di Champions di ieri sera. L’avversario si è rivelato quello che era. Forte dalla cintola in su e organizzato. Molto meno forte anzi direi abbastanza debole in difesa. I nostri giocatori presi uno ad uno probabilmente sarebbero quasi tutti titolari nel Tottenham, gli Inglesi da noi molto meno. Allegri ha utilizzato un vecchio modulo che in Europa l’anno scorso aveva funzionato fino alla finale il 4231, ma che quest’anno aveva abbandonato perchè ci faceva prendere troppi gol. Questo modulo rispolverato per l’occasione causa infortunio di Matuidi e per la mancanza di fiducia per vari motivi in Marchisio , Sturaro, Bentancur come terzi di centrocampo. Pronti via sembra che il voler aggredire, perchè il 4231 si fa per aggredire, abbia dato subito i suoi frutti. 10 minuti e si è 2-0. Il Tottenham è annichilito, da li a poco in un contropiede Higuain sfiorerà il 3-0. Poi succede che inspiegabilmente si spegne la luce e si va in vacanza. Il Tottenham che fin li non ha giocato ed è alle corde e che potrebbe prendere un imbarcata di 4 o 5 gol a zero riassetta le idee, o meglio , in pieno stile Inglese esser sotto uno o due o cinque a zero per loro non fa differenza. Nello spirito del loro calcio si gioca sempre con ogni risultato e se si è sotto 5-0 chissà magari si finisce per perdere 5-3 e si esce pure fra gli applausi del proprio pubblico. Noi invece si comincia a fare i calcoli. Così dal possibile 3-0 nostro fino alla fine del primo tempo si smette completamente di giocare tanto che il Tottenham riesce ad arrivare a una percentuale di possesso palla del 73%, in casa nostra, una roba indegna, e soprattutto riesce a fare il 2-1 che li rilancia e li mette ancora piu’ in corsa. Noi per non farci mancare nulla riusciamo pure a fallire il rigore del possibile 3-1. Fino a li è stato per 35 minuti un monologo del Tottenham che viene in casa nostra e invece di cagarsi sotto ci caghiamo sotto noi. Una cosa molto brutta da vedere.

Nel secondo tempo grazie alle sostituzioni effettuate da Allegri e tolto Khedira che non puo’ giocare in un centrocampo a 2 ma che molto probabilmente sarebbe da pensionare del tutto, la partita è piu’ equilibrata. Abbiamo piu’ volte l’occasione di fare il 3 soprattutto con tiri di Bernardeschi e concediamo abbastanza poco a loro che pero’ trovano il pari su un episodio dove il bravo Buffon del primo tempo commette un grave errore di posizionamento della barriera. Il 2-2 finale per quello che si è visto in campo sembra corretto, ma il Tottenham si è fatto preferire per intensità e propositività. Per la Juve resta una mezza sconfitta. D’altronde non potrebbe esser così se pareggi dopo esser in vantaggio per 2-0 al decimo minuto e dopo che ti danno due rigori in un tempo. Occasioni uniche sprecate. Grave gravissima la mancanza di fame nel voler dare il colpo del Ko all’avversario alle corde. La Juventus resta incompiuta in Champions. Si soffre sempre oltre il lecito contro tutti e da sempre. Manca quella propositività e quella voglia di giocarsi le partite che nemmeno Allegri, dopo 2 finali disputate, ci ha dato. La cosa curiosa è che è quello che temevo che ho scritto nell’articolo di Fiorentina Juventus e ho ribadito in tv a Top Planet quando sono andato Lunedì. Non mi fido della Juventus in Champions e non mi è piaciuta nemmeno la conferenza stampa di Allegri che spesso invece mi sembra lucido davanti ai microfoni. In sostanza ha detto che ci sono 9 squadre piu’ ricche e quindi piu’ forti di noi o per lo meno piu’ attrezzate a conseguire la vittoria finale nonche che la Coppa è difficile. Va detto che di queste 9 a parte le solite 3 il resto sono squadre che per storia dovrebbero aver paura di incontrare la Juventus e non viceversa. Se poi la mettiamo sulla storia dei soldi e dei fatturati allora dobbiamo rivalutare tutte le lamentele di Sarri e i racconti sui ristoranti da 100 euro di Conte che fino a qui ci hanno fatto ridere e francamente non mi va.

Hai visto mai il camaleonte solido!

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Contro l’Atalanta è sempre una sfida tosta. Come a quelli dell’Udinese, o della Samp, o del Genoa, e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, anche a questi evidentemente abbiamo rubato le caramelle da bambini. Sarà l’invidia per i piu’ forti fatto sta che ci sono certi campi in cui ci dobbiamo metter sempre l’anima nonostante con questi, come con quelli citati, non ci si è mai giocato nulla di importante. E va be dicevo è stata partita tosta. Pronti via nel nebbione che era quasi da rinviare l’incontro, li abbiamo sorpresi. Oltre al gol la Juve ha disputato un grandissimo primo tempo sfiorando piu’ volte il raddoppio, se non fosse che le maggiori occasioni sono capitate sui piedi poco educati di Matuidi. Higuain è stato un leone. Nessuno lo teneva. Saltava tutti come birilli e si è visto finalmente che sta bene. Si vede che il gol contro il Chievo lo ha galvanizzato. L’Atalanta è risultata abbastanza spaesata, reagirà piu’ di fisico che di testa. Nel quasi nulla creato dai Bergamaschi nella prima frazione spunta fuori poi un rigore dato con la Var. te pareva. Ormai ci siamo abituati , come giustamente mi fanno notare gli amici, c’è piu’ incidenza della Var in una delle nostra partite che in tutte le altre messe insieme. Ora va detto che Benatia e l’Atalantino sono molto vicini e che la palla sbuca sbattendo un poco dappertutto fra avversario e terreno. Sull’involontarietà non ci piove proprio, visto che Benatia se la trova li. Io devo dire che nonostante tutte queste attenuanti avrei dato rigore e questo perchè non si tratta di un tocco lieve ma il nostro, volente o nolente, la palla la stoppa proprio, e se la ritrova li giocabile fra i suoi piedi. Ora quello che non capisco invece è se è rigore questo come è , come fa a non esser rigore quello di Koulibaly in Napoli Bologna? Per non parlare della simulazione-svenimento di Calleijon. In ogni caso Buffon a 40 anni suonati ricorda a tutti che pure succede che i rigori si parano. Hai visto mai!

Il secondo tempo è un poco diverso. La Juve è in buona amministrazione della partita , ma con il passare dei minuti l’Atalanta prende coraggio. L’ingresso di Ilicic e il netto calo fisico di alcuni dei nostri, tipo Khedira, fanno si che il gioco si sposti piu’ verso la nostra metà campo. Va detto che la nostra squadra si difenderà egregiamente e non subirà alcun tiro in porta, tuttavia i contropiedi verso un Higuain, a questo punto poco lucido, e anche un po’ irritante nel voler fare tutto da solo, non sortiscono alcun effetto se non quello di guadagnare a volte dei calci di punizione e far rifiatare i compagni. L’Atalanta ha un sussulto nel finale quando Buffon compie un egregia parata in uscita ma le occasioni loro sono tutte li. Diciamo piu’ che altro molto fumo e poco arrosto. Un minimo di apprensione su qualche mischia, ma la Juve non darà mai l’impressione di poter capitolare. Alla lunga la solidità di questa squadra poco propensa allo spettacolo ma molto molto solida, sta dando i suoi buoni frutti. Non so quanti turni sono che non si prendono gol e l’ultimo , mi pare contro il Verona fu assolutamente ininfluente. Se pensiamo che a inzio campionato si parlava di troppi gol subiti per partite come contro la Lazio o contro l’Atalanta, in Champions con il Barcellona e fino ai 3 presi dalla Samp, questo è un dettaglio che non trascurerei. Stiamo diventando una squadra a cui è molto difficile fare gol. E questo mi piace assai.

Sarò io strano, ma ho visto una gran bella Juve.

Articolo di Alessandro Magno

Forse il calcio è bello perchè è opinabile. Forse il calcio è bello perchè ognuno vede quello che vuole vedere o che gli piace vedere. Forse pero’ nel calcio non tutti hanno l’onesta intellettuale giusta per giudicare o per lo meno la coerenza. Ecco forse la parola piu’ giusta è coerenza. Io onestamente ho visto una gran bella partita l’altra sera. E soprattutto una gran bella Juventus. Devo dire che ho visto uno dei migliori 0-0 che ho visto in vita mia. Poi a qualcuno possono piacere i 4-3 con le difese alla inglese o alla Zeman ma io preferisco uno 0-0 combattuto al vedere gol con orrori difensivi da campionato di prima categoria.

Sabato l’Inter in attacco con lo spauracchio Icardi, capocannoniere del campionato, è stata completamente limitata in attacco, e anche sulle fasce, dove spesso Perisic e Candreva, in altre occasioni, hanno imperversato. Con il passare dei minuti, dopo una fase di studio dove l’Inter ha fatto un buon giro palla , la Juventus curiosamente è uscita alla distanza e ha giocato quasi sempre nella metà campo dei milanesi. Occasioni non ce ne sono state molte. Anche la loro difesa ha imbrigliato Higuain con efficacia, tuttavia qualcosa, soprattutto a Mandzukic, è capitata. Un po’ è stato poco lucido lui, una qualche volta è stato molto sicuro Handanovic, come fra l’altro su un retropassaggio killer di Brozovic, in un altra ci ha messo una pezza la sfortuna, vedi traversa a portiere battuto. Allegri dopo aver giocato molto specularmente a Napoli e aver vinto in Grecia una partita da prendere con le pinze, è andato molto vicino a vincere anche in casa contro l’Inter, che altresì veniva da una settimana dove aveva potuto distruggere il Chievo in casa propria, e dopo aver giocato alla play station in settimana, onde per cui al limite, noi dovevamo esser molto piu’ stanchi di loro. Invece gli stanchi hanno finito in attacco e i riposati hanno finito difendendosi e prendendosi un punto prezioso. Spalletti è stato molto intelligente e prudente infatti Sarri l’ha persa e lui no. Sia Sarri che Spalletti avevano 2 risultati buoni su 3 e Spalletti uno lo ha portato a casa. Non ci sono state occasioni per loro, salvo quella in cui hanno chiesto rigore, tuttavia devo dire che nel finale ho temuto la beffa, perchè queste partite, dove la palla non entra mai, poi si possono perdere pure su un gollonzo, un rimpallo, un gol su mischia. Fortunatamente Szczesny non è stato mai impegnato.

Spiace sentire le solite lamentele. I tifosi quest’anno stanno dando il peggio di loro. Lamentele in parte anche incoerenti come detto sopra, perchè fino a pochi giorni or sono , si esaltava la prestazione aldilà del risultato, ora che si pareggia con un ottima prestazione, si ha da ridire ugualmente. Si sarebbero dovuti lamentare quelli che considerano il risultato un’ qualcosa di imprescindibile e invece si lamentano sempre i soliti. Perchè non ha giocato Douglas Costa, perchè non ha giocato dall’inizio Dybala , perchè il 4-3-3? Quest’ultima è bellissima devo dire, dopo aver sentito per un anno che il 4-2-3-1 non copriva bene la difesa e si era perso a Cardiff perchè il Real in mezzo giocava a 3, ora che Allegri cala un centrocampo a 3, e ricordo che è stato acquistato Matuidi apposta, be ora non va bene neppure a 3. C’è sempre un qualcosa che non va. Così come mi domando perchè il tifoso non si fa a volte i cavoli suoi sulle scelte tecniche. Douglas Costa ha giocato molto bene a Napoli e molto meno bene in Grecia, dopo aver giocato 2 partite in 3 giorni sarà una cosa valutabile dal mister se fargli fare la terza o Allegri prima deve fare un consulto su Facebook o Twitter per schierare la squadra? Ma se Douglas Costa ha una mezza cagarella Allegri lo deve comunicare a tutti sui social o puo’ decidere in proprio? Idem poi Marchisio, idem per Dybala. L’argentino è entrato a 15 minuti dalla fine e non è che sia stato fulmine di guerra eppure c’era gente che rompeva la mazza pure perchè non gioca Dybala!

Ma la cosa che piu’ mi fa arrabbiare è sentire cose assurde e pretestuose come chi ha dato 5 a Pjanic nelle valutazioni post partita. Va da se che costui deve esser un qualcuno a cui non piace Pjanic a prescindere. Ma mi chiedo che Juve Inter ha visto? Questa è pura follia perchè pure un cieco bendato avrebbe visto chiaramente che Miralem con Cuadrado sono stati assolutamente i migliori in campo. Non mi voglio lodare da solo ma a volte ho la sensazione di esser come un alieno calato su un mondo diverso dal mio. Ormai i tifosi non sanno piu’ cosa vogliano e cosa chiedere , qualsiasi cosa non va bene, se uno gioca, così come se lo stesso non gioca, e questo è chiaro ed evidente con diversi elementi uno su tutti Alex Sandro che è in un pessimo momento, ma se gioca lo si critica perchè non gioca bene, e se non gioca lo si vuole in campo. E lasciate che Allegri faccia le sue scelte per cui fra l’altro è pagato lautamente no? E magari considerare la forza degli avversari!

Ho letto ”Inter squadra di pellegrini” e ”Napoli assolutamente piu’ debole della Juve”. Un altra classica è ”questo campionato lo possiamo perdere solo noi”. Tutto molto curioso, perchè poi prima di giocare con la Juve, l’Inter destava molte preoccupazioni, il Napoli era addirittura una squadra da prendere a modello. Fra l’altro entrambe imbattute, fra l’altro l’Inter ancora lo è ma ovviamente sarà un caso fortuito. Eppure basterebbe vedere la classifica perchè, dati alla mano, oggi ci sono 4 squadre che stanno viaggiando a una velocità incredibile. L’inter che è prima, che ha il capocannoniere del campionato e che ha la migliore difesa, viaggia a 2,5 punti a partita e se non rallenta chiude a 95. Il Napoli va a 2,43, finirebbe a 92, la Juve a 2,37 e 90 punti finali indicativi, la Roma 2,33 e 88 punti finali, ad oggi che ha pareggiato con il Chievo, ma fino ad oggi aveva un passo anche essa da 90 punti finali. Certo così non sarà ma ora, ben 4 squadre viaggiano a una media ampiamente da scudetto , ripeto 4 squadre roba quasi mai vista, eppure ci si lamenta che la Juventus non asfalti tutti ogni Domenica. Io credo che bisognerebbe dare merito intanto agli avversari per quello che fanno, perchè sarebbe stupido pensare che l’Inter è li per caso, la fortuna puo’ darti 3-4-5 punti non certo 40, e poi bisognerebbe dare ampio merito anche ai propri ragazzi, allenatore compreso , che per il settimo anno consecutivo viaggiano a una perfetta media scudetto e sono passati in Champions abbastanza bene. Io capisco volere di piu’ è giusto, pero’ quello che state avendo mi spiace ma non è assolutamente poco. Spesso per molti, lo dico con rammarico, è immeritato. La Juve per il settimo anno sta facendo tantissimo e cicli di sette anni miei cari amici non ce ne sono stati quasi mai o forse mai. Sarebbe bello qualche volta invece di lamentarsi fare pure una qualche ammenda. Tanto per metter il coltello nella piaga, ho passato l’estate a ”difendermi” da gente che rompeva le scatole con l’acquisto di Cancelo. Ad oggi questo è la quarta scelta all’Inter dopo D’ambrosio, Santon e Dalbet. Per molti era imprescindibile da prendere nemmeno stessimo parlando di Cabrini.

Higuain sta a 1 le chiacchere e i chiacchieroni stanno a 0

 

Articolo di Alessandro Magno

Tenetevi forte e chi non ha il fegato non legga, si fermi qui, perchè m’aggia scfugà. Napoli Juventus è finite 1-0 per noi, la Juve che vince sei scudetti di fila è andata sul campo degli imbattuti capolisti con mentalità provinciale. Umile. Come spesso è umile Allegri. Sarri invece ci voleva spezzare le reni. Superbo come tutta la sua città, i suoi tifosi, la sua squadra. Infatti hanno perso. Tutto l’amore, il colore, il sapore , la poesia e la modernità e il futuro del calcio, spernacchiato dal gioco cazzuto mordi e fuggi, dal gioco tutti compatti e uniti e portarsi a casa i 3 punti. Mi viene in mente Eduardo quando fa la pernacchia. Ecco arriva il Napoli del bel gioco totale, galattico, universale, champagne, sole , amore e poesia ….prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr prrrrrrrrrrr prrr prrrr prrr prrrr. O Maronna mia.

Che poi diciamola tutta, questa poesia e amore per il calcio a Napoli non esiste. E’ solo la solita spocchia trita e ritrita di chi se la canta e se la suona da solo. Quando la volpe non arriva all’uva dice che non è buona. Così quando il Napoli non vince nulla, e fino ad oggi non ha vinto nulla, ci si inventa il calcio champagne made in margellina, il calcio spettacolo de pane amore e fantasia. Si come no. Non si è visto nulla di tutto questo. Si è vista un ottima squadra nulla da ridire, che pero’ privata delle sue peculiarità, resta una squadra mezza persa. La verità è che Sarri è un bravo allenatore ma è un pessimo stratega. Riesce a perdere anche le partite, che con un poco di accortezza e meno spregiudicatezza, potrebbe pareggiare. Perchè al Napoli bastava un punto per restare a piu’ 4 e invece ha perso. Sarri è un ottimo vice allenatore. Quello che fa fare il mazzo ai giocatori in campo e gli da qualche dritta. Poi la strategia è un altra cosa. Quella è bene che la faccia un mister che non è solo un uomo di campo con la tuta aderente. Perchè anche nel dopo partita non gli è passato nemmeno per la testa un momento che la Juve è stata dietro per strategia. Che così facendo ha cercato di non dare campo aperto alle loro punte. Perchè la Juve da squadra intelligente teme i punti forti degli avversari per cui teme Insigne, Mertens e Calleijon, invece loro no, loro sono il calcio totale e infatti prendono gol su contropiede da Higuain uno che li purga sempre. E’ andato via l’altro giorno già gli ha fatto 5 gol. Ma Higuain a loro non serve scherzi.

Se la vogliamo dire tutta, il calcio del Napoli è fare bene 4-5 cose e basta. Pero’ le fanno molto bene e le fanno sempre bisogna dirlo. Peccato che gli avversari cambino e non sempre il medesimo gioco da gli stessi risultati contro ogni avversario. Va da se che il Napoli è riconoscibile e ha un idea di gioco ben individuabile. Questo a volte è un pregio altre un difetto. Giocano a memoria. Vero. Se gli blocchi quelle 4-5cose che sanno fare a memoria pero’ non sanno fare altro. Di contro la squadra nostra è versatile e camaleontica. Sa cambiare e sa adattarsi. Sa giocare in attacco come contro Benevento e Crotone, e sa soffrire e giocare dietro come contro Barcellona e Napoli. Non ha ancora dato il meglio di se ma è anche vero che Allegri cambia 5-6 giocatori a partita. Un poco per infortuni, un altro perchè vuol centellinare le forze di tutti. Il Napoli fa giocare sempre gli stessi e spesso fanno bella figura, peccato che quando si fa male Rui entra Maggio che sarà stato imbalsamato un paio di anni per far numero oggi. Peccato che si fa male Insigne e non c’è uno straccio di altro attaccante in panchina che possa entrare. Invece Allegri vada a giocare a Napoli senza Mandzukic, Lichtsteiner, Howedes e con Bernardeschi, Cuadrado e Higuain acciaccati ma non accampi scuse, ma tiri fuori lo stesso un ottima formazione, mentre Sarri che si lamenta di ogni cosa ogni 3 per 2 , non è in grado di sfruttare nemmeno i giocatori che ha in panca, tanto è vero che Giaccherini che con noi vinse pure degli scudetti con Sarri è sportivamente defunto. Ma Sarri è il genio e Allegri il pirla. Questo per tutti anche per molti dei nostri. Poi Sarri contro Allegri ha vinto una sola volta, in Coppa Italia quando la sua vittoria se l’è fatta fritta con il capitone a Natale, visto che è stato eliminato lo stesso. Sarri ha parlato di superiorità territoriale. Peccato che la superiorità territoriale è un apostrofo azzurro ciuccio fra le parole non serve a un cazzo se non vinci. Sarri ha la superiorità territoriale, il possesso palla, più tiri verso la porta, più calcio champagne, più tutto ma ha perso. Mi viene in mente la scena di Toto’ turco napoletano, quando Toto’ da un calcio nel sedere a Carluccio uomo di ferro: ”Pasquà hai visto? Antò hai visto? Concettì hai visto? Lui pero’ l’ha sentito”. Sarri l’ha sentito.

E poi il calcio raccontato da giornalisti come Varriale mamma mia Signore. Varriale che fa un tweet accusando Higuain di esser un uomo piccolo per aver risposto agli insulti dei suoi compaesani. Sarebbe bello avere un tweet anche contro i suoi paesani Napolesi visto che Higuain non è andato a insultare nessuno di sua iniziativa ma appunto ha risposto a provocazioni varie. Ma a Napoli non si provoca il Napolese ha sempre ragione a prescindere. Il suo è colore , ironia. Gli altri insultano i Napolesi, non il contrario ci mancherebbe. Il nordico è sporco , brutto e cattivo e razzista. Il Napolese quando fa lo stronzo è solo per ironia. Che non si dica mai male del tifo più bello del mondo. Fra poco sono piu’ salvaguardati dei Panda ma con la simpatia di un gatto attaccato ai coglioni. Che poi io mi chiedo che tipo di contratto ha questo Varriale con la Rai, a vita? Mah! Non c’è da stupirsi questo è l’amore dei Napolesi, si respira amore quando si arriva a Saigon per la partita. Anche i cori contro Higuain augurandogli la morte a lui e ai suoi famigliari sono amore e colore e simpatia. Anche il fatto che sono 5 anni che non possono andare i tifosi bianconeri nel loro fatiscente stadio che non è nemmeno il loro ma è del comune, anche quello è amore. Anche il fatto di inseguire il pulman della Juve con motorini con lancio di oggetti sempre amore, come amore è aver costruito un tunnel appositamente per impedire il lancio di oggetti sui giocatori della Juventus come avvenuto in passato. Ovviamente è un lancio d’amore e poetico, è una manifestazione d’affetto calorosa nei confronti dei nostri ragazzi. Che poi l’albergo dove dormono i giocatori sia blindato e che ci sia gente che disturbi tutta la notte il sonno dei nostri calciatori è amore, poesia ma non solo, e anche civiltà e soprattutto sportività.

Ma non dobbiamo esagerare perchè anche il pessimo sindaco che hanno e quando dico pessimo esprimo un mio libero giudizio sul sindaco che per me da cittadino evidentemente può esser pessimo, dicevamo di costui che da ex magistrato aizza la folla anche lui ed è assai permaloso e mica interviene per dire qualcosa contro i suoi concittadini, no magari fosse …. lui pero’ magari gli segnalano questo articolo, lo legge, e ci da filo da torcere. Sempre in modo sportivo e poetico chiaramente. A Napoli l’amore e la poesia esce dai tubi di scappamento delle auto mica come a Torino che c’è lo smog. Da loro dagli scooter dove si viaggia in 4 senza casco esce la brezza marina. Il sindaco ha fatto l’assessorato per la difesa della città per cui forse stiamo dicendo qualcosa di male e ci dobbiamo limitare. Che poi questa difesa della città fa per lo meno sorridere, hanno una squadra di mercenari peggio che peggio. Pare una barzelletta . Ci stanno 4 spagnoli, un belga, un albanese, un portoghese uno slovacco e un italiano (Insigne). Dai quale difesa della città?  Menomale che Insigne è napoletano, almeno uno su 30.

Noi ce ne torniamo da Saigon con la vittoria. Consapevoli che dobbiamo crescere e migliorare, nonostante 6 scudetti vinti pensiamo ancora che si possa migliorare. Consapevoli di aver fatto un eccellente primo tempo e aver difeso bene il gol nel secondo tempo. Si poteva fare meglio. Si poteva fare come il Manchester City che li ha demoliti dopo averli fatti sfogare. In questo non siamo stati bravi o non siamo stati abbastanza stronzi. A loro probabilmente lasciamo la consapevolezza che sono i migliori dell’universo e di tutte le galassie e dei sette mari, che anche se non vinceranno nulla saranno sempre i più belli , ammirati, poetici, ironici, spassosi e soprattutto simpatici e che sotto al Vesusvio scorre un fiume di champagne dove solo loro si dissetano. D’altronde Juventus e Napoli fanno due sport diversi. Noi giochiamo al calcio giocato. Quello che si gioca 11 contro 11 a volte si soffre, altre si soffre meno, e vince sempre chi fa un gol più degli altri. Il Napoli gioca al calcio chiacchierato. In quello ad oggi sono ancora i numeri uno.

Pagelle Juventus Benevento 2-1

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 3 Mi spiace molto perché trovo che sia in prospettiva un ottimo portiere titolare al posto di Buffon. Sarà che gioca poco ma la barriera messa oggi nemmeno in terza categoria. Il Benevento sfiora l’impresa grazie a questa cavolata.

De Sciglio 6,5 Il migliore in campo. E’ vero che è solo il Benevento ma lui gioca con lucidità e calma olimpica e produce, produce, produce, fino a effettuare il cross del pari. Molto bene. Si attendono conferme contro squadre piu’ blasonate.

Rugani 6 Chiellini si sgancia parecchio e lo lascia spesso solo. Il Benevento tenta qualche ripartenza pressando forte su di lui. La sbroglia sempre discretamente bene. Si limita a difendere ma non corre troppi rischi.

Chiellini 6 Al festival della confusione partecipa anche lui da protagonista, resta sempre valido sul piano della grinta e dello scontro fisico. Ancora una volta con il turbante. Stoico Capitano.

Alex Sandro 5 Una specie di giocatore da testa o croce o da rosso e nero alla roulette. Puo’ farti una cosa buona come puo’ andarti male e fare una cavolata. Fra le tante cavolate almeno azzecca il cross per Cuadrado, ma veramente non è l’Alex Sandro che conosciamo. Ancora una brutta prova.

Marchisio 6 Cerca di metter ordine in una partita completamente disordinata e a volte anche ci riesce. Non se la cava proprio malaccio. Non sono sicuro se sulla punizione, leggermente si toglie dalla traiettoria del pallone. Se fosse uno 0,5 in meno sul voto.

Matuidi 6 Come tutti gli altri è veramente un casinista di primo ordine. Lo salva la grande corsa, che fra l’altro gli consente di andare a prendere e rimettere in mezzo il cross di De Sciglio, per il gol del pareggio. Spende bene anche svariati falli. Non bello ma in queste partite dove occorre cazzima ci vuole.

Cuadrado 5,5 Al limite della sufficienza per il gol. Un gran bel gol da centravanti. Prima molti errori e tanti troppi palloni persi, tante palle giocate a tu per tu con il portiere avversario, sprecate in malo modo.

Dybala 4,5 Primo tempo così così, almeno è vivo, anche se sbaglia un paio di gol. Nel secondo tempo si spegne. Sbaglia anche 3 punizioni dalla sua mattonella. Periodo no. Stia sereno torneranno tempi migliori ma non pretenda di giocare sempre perchè così a volte ci fa giocare in 10. Telecamere Mediaset in primo piano sulla bocca durante la sostituzione 0, roba da segaioli guardoni.

Douglas Costa 6,5 Per molti minuti è il migliore in campo. Prende una traversa , quasi segna su un tiro cross. Alla fine è un poco stanco e Allegri lo toglie per Mandzukic ma ha fatto il suo, anche se da sempre l’idea di esser un corpo estraneo alla squadra e di giocare per proprio conto.

Higuain 6,5 Con De Sciglio e Costa l’unico veramente bene. Segna il gol scaccia incubi del pareggio e lotta e corre come non mai. Il solito esempio per tutti.

Mandzukic 5 Devo dire che l’ho a lungo acclamato per via delle possibili mischie e cross in area di rigore. Entra già sul 2-1 quando il suo ingresso non è piu’ determinate. Fa solo cose sbagliate.

Bernardeschi sv In tempo per prendersi un giallo quasi rosso. Certo che la squadra non lo aiuta niente. Ogni volta che entra lui si smette di giocare la palla dal suo lato. Sarà antipatico a qualche compagno?

Bentancur sv Almeno dei subentranti è quello che entra con la testa giusta, e sfiora il gol del 3-1.

 

Juventus 6 Di rifa o di rafa questa squadra prende troppi gol. Oggi su un errore veramente scolastico. La reazione c’è ed è veemente. I ragazzi ci credono di poterla raddrizzare e ce la fanno. Da questo lato sono encomiabili. Certo magari giocare meglio da subito senza complicarsi le partite no e?

Allegri 6 Non ha colpe sul fatto che il Benevento passi in vantaggio. Fa un turnover anche intelligente non stravolgendo tutta la squadra. Ancora una volta starà sulla graticola ma oggi fanno tutto i ragazzi nel bene e nel male. Certo ora pero’ bisognerebbe iniziare a cambiare brutte abitudini tipo quella di subire gol.

Arbitro 5 Tollera un eccessiva ruvidità da parte dei giocatori del Benevento anche se i falli li fischia. Tuttavia è un mezzo miracolo che non ci sia nessun espulso dei loro visto che sistematicamente colpiscono i nostri quando hanno già dato via il pallone. E’ un gioco a intimorire gli avversari visto e rivisto che possiamo anche comprendere nel Benevento. Come sfugga all’arbitro è invece incomprensibile.

Una Juventus vecchia maniera

Articolo di Alessandro Magno

 

E’ stata una Juventus molto cinica, piu’ simile alle Juventus delle passate stagioni che a quelle, spesso criticate, viste in questo inizio di campionato. Devo dire che a me non spiaceva affatto la Juventus di questo inizio di campionato piuttosto sbilanciata in avanti che dava l’idea di concedere qualcosa in difesa, ma segnava anche moltissimi gol. Mi dava l’idea di una Juventus piu’ europea dove normalmente vince chi segna di piu’ e non chi subisce meno. Se non ci fossero stati i gol a definire il risultato e gli episodi, devo dire che ho visto nettamente una Juventus migliore contro la Lazio rispetto a quanto visto ieri contro il Milan. Poi è chiaramente evidente che fra Lazio e Milan di oggi c’è un abisso e lo dice in modo inequivocabile la classifica. Con i laziali si era comunque dominato per 82 minuti schiacciandoli nella loro metà campo, poi si è pagato a caro prezzo 8 minuti di calo di tensione e 2 distrazioni della difesa oltre che un rigore sbagliato sul filo di lana. Contro il Milan io ho visto quasi sempre il gioco in mano ai rossoneri e la Juventus colpire nelle 2 uniche palle gol create. Non è un caso che ieri Montella, e oggi moltissimi tifosi e cronisti del Milan, raccontino di un Milan che ha giocato alla pari della Juve.

Non ci sarebbe nemmeno nulla di che stupirsi da tutto questo, se non fosse che il Milan di oggi è francamente una squadra di una pochezza disarmante. Sono stati spesi 200 milioni comprando giocatori un poco a casaccio e buttati in campo un poco alla come viene. Sono stati spesi 200 milioni per indebolirsi, visto che l’anno scorso, senza quelle spese, ci misero piu’ in difficoltà di ieri e ci portarono via anche una Supercoppa Italiana. L’unico giocatore vero mi pare kalinic e non è che sia un fenomeno. Biglia non è piu’ forte di Montolivo. Borini e Suso, che sono i loro punti di forza, non sono piu’ forti di Giovinco e Giaccherini. Manca una leadership in campo e francamente non so se possa dargliela Bonucci visto che non c’è chi gliela da a lui. Non c’è un solo giocatore del Milan che oggi giocherebbe titolare nella Juventus. Ecco perchè mi aspettavo una Juventus piu’ padrona del campo e della situazione. Perchè credo che con un atteggiamento piu’ propositivo non ci sarebbe stata proprio alcuna partita, senza dover sperare nella grande verve di Higuain o in questioni millimetriche, vedi gol loro che si stampa sulla traversa e torna in campo, gol del 2-0 nostro che fa palo gol. Avrei voluto vedere se finiva 1-1 se i giudizi poi eano quelli visti qua e la?

Sono stato per questo motivo molto severo con alcuni dei nostri. Lichtsteiner, Asamoah e Khedira su tutti. Il buon Steph mi pare arrivato. E’ sempre piu’ nervoso e sempre meno determinante. Forse sarebbe il caso di liberarlo a Gennaio. Lo stesso mi pare per Asa anche se ieri ha fatto leggermente meglio dello Svizzero, innescando l’azione del 2-0. Anche lui mi sembra ormai abbastanza fuori dal contesto e vive spesso di attimi in cui alterna cose buone a cose strambe. Tutti e due chiaramente con il massimo della riconoscenza per quanto fatto, ma le stagioni passano per tutti. Infine Khedira. Semi non mi è piaciuto niente ieri. Lui è un drago negli inserimenti e nei posizionamenti. Tuttavia nel centrocampo a 2 serve molta corsa, cosa che ieri a lui è mancata, lasciando spesso Pjanic solo. Anche Khedira deve capire che ha una certa età e certi suoi acciacchi sulla squadra pesano parecchio. Sarebbe meglio per lui giocassimo con un centrocampo a 3 o per lo meno, se lo si impiega a 2, dovrebbe giocare massimo una volta a settimana.

Chiaramente il migliore è stato Higuain. Del Pipita, oltre i gol, mi è piaciuta la dedica a fine partita. E’ tornato il solito leone da guerra e avrebbe potuto togliersi sassolini dalle scarpe, invece ha detto che lui gioca per chi c’è sempre, sia quando le cose vanno bene che anche quando le cose vanno male, rifilando una stoccata a tanti pseudo juventini insultatori seriali e frigidi del tifo che non riescono proprio a godere mai. Oltre a Gonzalo una menzione va fatta a Rugani e al sottoscritto che ne sponsorizza l’impiego già da un po’. Il ragazzo ha l’età dalla sua e con zii come Chiello e Barza puo’ solo migliorare. In ogni caso un 2-0 al Milan a Milano è sempre bello anche se io avrei fatto di piu’. Meritavano una maggiore punizione se non fosse per tutta la presunzione mostrata questa estate. Inoltre l’ironia è il sale della vita, anche io faccio spesso freddure, ed è stato simpatico lo striscione che ci hanno dedicato con tutte le nostre sconfitte in Champions. Io avrei ripagato cotanto lavoro con un bel 7-0, un gol per ogni finale persa. Questi in estate se ne sono usciti con: ”Fra 4 anni rivinciamo la Champions”. Io penso che debbano preoccuparsi seriamente se fra 4 anni esistono ancora.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web