Martedì 22 gennaio 2013 Juventus-Lazio Semifinale Coppa Italia Juventus Stadium- Torino “Ecco cosa succede a non chiudere le partite”

Juventus FC v S.S. Lazio - TIM Cup

Scritto da Luna23

 

E’ pieno lo Juventus stadium in  questo gelido martedì sera di gennaio, gli Juventini ormai non possono prescindere dalla loro squadra del cuore che va sostenuta anche in un torneo secondario com’è la coppa Italia, le coreografie sono fantastiche e le telecamere indugiano sugli spettatori, i tifosi sono allegri, ridono e cantano, e canta anche lei, Donna Allegra Agnelli, mamma del nostro presidente e  soprattutto grande tifosa: appassionnata, è la prima a coinvolgersi nei cori, negli applausi, nel tripudio generale .. una presenza rassicurante la sua.

Si può dire che questa partita è stata giocata dal  63 mo in poi,  quando un gol effettuato da un imprevedibile Peluso, difensore neo acquisto, ha sbloccato un match che fino a quel momento aveva visto la Juventus tentare senza riuscirci di andare in gol. Tutto sommato la formazione delle riserve di domenica scorsa stava funzionando, ha giocato nella globalità della partita sempre bene, purtroppo ..c’è sempre un però, per una partita giocata alla grande, come contro l’Udinese sabato scorso, la successiva si chiude   senza l’happy end , nessuno dei nostri Peluso a parte, è riuscito a battere la piovra Marchetti che le ha parate come sempre tutte. Meriti  portiere a parte, l’attacco della Juventus ha le sue responsabilità:  dopo l’1 a 0, la formazione ha collezionato una serie di errori di cui 3 gol falliti a porta vuota, mettiamo anche il rigore negato su Vucinic atterrato in malo modo da Biava che Damato fa finta di non vedere,  stasera tra Vidal e Matri .. le occasioni da gol le abbiamo proprio buttate.

Peccato perchè si è giocato bene, ho visto finalmente Isla un po’ meglio delle altre volte, e non riesco a trovare difetti a nessuno se non questa tragica inconcludenza in area. E c’è ben poco da aggiungere dicendo che ci mancano le punte che sappiano interpretare e finalizzare quello che è un lavoro da grande squadra. Anche Storari ha una parte di responsabilità insieme ai difensori per il pareggio laziale. E’ “solo” la coppa Italia, ma farsi rimontare così, fa arrabbiare.

Al posto dell’allenatore  tra indisponibili, acciaccati e squalificati, Conte ha tirato fuori dal suo cilindro una squadra che mi è piaciuta lo stesso,  ha saputo contenere il pressing della Lazio  che non dimentichiamo è tra le più forti di questo attuale campionato, di contro  le sostituzioni non hanno migliorato l’assetto, nel caso specifico di De Ceglie che ha lasciato troppo libero Mauri consentendogli di segnare. Vucinic e Pogba il cui ruolo è quello di alzare il ritmo cercando di rimediare ad un match caduto in crisi,  non hanno fatto la differenza, e l’avversario nelle sue possibilità ha segnato.

Sebbene ci ritengano la squadra più forte del campionato, siamo sempre alla ricerca di un assestamento, le prestazioni sono al massimo e la volta dopo sprofondano al  minimo,  senza un perchè. Mi viene da pensare che l’impatto psicologico nel calcio sia un fattore davvero importante, e le aspettative di Conte aumentano l’ansia da prestazione.

Comunque, niente di male, andremo a Roma per vincere se si vorrà continuare, nel frattempo sabato c’è il Genoa che ci aspetta, squadra ostica che può giocarci brutti scherzi, quindi è bene tenere gli occhi aperti e non sedersi troppo sugli allori, potrebbero riservare delle spine!

 

  1. ottima cpme sempre luna hai raccontato tutto al solito veramente bene.
    Io data la formazione non direi che ci siamo mangiati tanti gol in fondo eravamo veramente rimaneggiati.
    Alcuni tipo marchisio vucinic vidal poi erano acciaccati.
    Alla fine penso meritassimo ampiamente la vittoria poi e’ arrivato il pari amen. Credo che la juve possa passare il turno.

  2. Ma direi che di gol se ne sono sbagliati ..se prendi un palo ahimè sarà anche sfortuna ma è un errore. E’ che non dovremmo cadere in errore nelle cose semplici.

  3. Alessandro Magno

    se guardi l’azione del palo di vidal poteva tirare solo in quello spiraglio di punta come ha fatto oppure tentare un pallonetto che a quella velocità e a quella distanza è ancora piu’ difficile e improbabile o cercare al limite un tiro sotto le gambe del portiere col rischio che le chiude e la prende perchè ci son due difensori che lo stanno chiudendo e marchetti gli è uscito incontro . mi pare abbia fatto la cosa giusta poi è questione di millimentri cosi come matri e lo stesso vidal quando han cercato l’angolo opposto e marchetti ha fatto delle superparate. io come gol sprecati intendo cose brutte viste da giovinco vucinic quaglia e matri con suluzioni sbagliate come magari capita spesso tipo il non tirare se uno tira come deve tirare e prende il palo oppure il portiere è bravo a intervenire non secondo me non è proprio proprio un gol sprecato, ecco contro la lazio da come la vedo io l’unico gol veramente mangiato è stato quello di vidal che non tira subito a incorciare sul palo lontano ma tenta un improbabile dribbling e poi tira sul gomito del difensore e chiede rigore. quella è evidentemente la scelta della soluzione sbagliata perchè avrebbe dovuto tirare subito di destro sul palo lontano oppure propri al massimo tirare di sinistro sul primo dribbling.

  4. Guarda io ne ho visti più di uno ..comunque il risultato non cambia. E’ un peccato che già abbiamo sbloccato la partita “tardi” e poi farci rimontare, per’altro giocando molto bene, perchè dire il contrario sarebbe ingiusto.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia