Mercoledì 20 aprile 2022 Juventus – Fiorentina (Coppa Italia) ore 21,00 Allianz Stadium Torino

Juventus – Fiorentina

Scritto da Cinzia Fresia

La Juventus si ritrova in allenamento dopo la pausa pasquale in prossimità della gara di mercoledì di Coppa Italia.
I bianconeri partono avvantaggiati grazie al risultato di andata vinto a Firenze per 1-0, con la regola del gol in trasferta che vale doppio.
Si annuncia una partita già calda di suo ma soprattutto occhi puntati sulla direzione di gara.
E’ evidente che per la classe arbitrale dirigere le gare dove gioca la Juventus sia diventato un problema dalla difficile se non inesistente soluzione.
Ci auguriamo una direzione senza pregiudizi e volta a non fare danni. La Fiorentina arriva per vincere e la Juventus non vorrà buttare l’unica occasione per la conquista di un titolo.

Allegri conferma Perin, il portiere di “Coppa” e cercherà di schierare la formazione più funzionale possibile a Vlahovic.

Editoriale | Juve-Bologna: bisogna fare di più

Buona Pasqua a tutti.

Non è un bel momento anzi è pessimo con una guerra in corso dall’esito imprevedibile, che non viene molta voglia di pensare a pranzi, colombe e uova di Pasqua.
Bruttissimi momenti intorno alla Juventus.
L’assoluzione in merito alle plus valenze non mi ha sorpreso affatto, peccato per il denaro speso dei contribuenti e vi assicuro che è tanto.

Detto questo è brutto vedere l’immobilismo, come se processare sapendo di perdere sia un diritto acquisito, questa è la giustizia sportiva?

Buona giornata.

Questo fine Campionato ..uno strazio.

Vlahovic

E che finisca presto questa agonia.

La squadra è demotivata, slegata e rassegnata.
E come dargli torto?
In questa Juventus non entra niente ma soprattutto niente è consolidato. Qualche buona partita alternata da altre orribili, ciò in sintesi è il riassunto della stagione 2021-22 della Juventus.
Juventus – Bologna = Vergogna
Se non fosse stato che uno sventurato ha detto una parola di troppo non pareggiavamo nemmeno.

Allora siamo la Juve con il mercato migliore di riparazione della stagione .. e riusciamo a pareggiare in 11 contro 9.

Squadra: tutti bocciati compreso Vlahovic, la mia valutazione è un 4 politico a tutti compreso allenatore.

La presenza di Alex Del Piero ha illuminato lo Stadium, che bello rivederlo lì a casa sua .. la prima volta dopo quel triste addio, peccato non sia servito a reagire di orgoglio regalando al nostro “per sempre Capitano” una prestazione proporzionata alla grandezza dei nostri giocatori.

Squadra senza idee, senza voglia, senza prestazione atletica, senza guida.

Ridursi ad un punticino grazie ad episodi non è calcio, e mercoledì c’è una sfida che potrebbe predisporre l’unico titolo fattibile della stagione.

Rigore o non rigore questo è il problema.

Allora .. A me è sembrato (non solo a me per la precisione) che il fallo fosse in area, ma il Var ha detto di no, perciò niente rigore e conseguente espulsione.
A questo punto non capisco come viene usato il Var.
Da parte mia avrei preferito il rigore lasciando perdere le espulsioni.
Di contro il Bologna se l’è cercata, come spesso accade a quelle squadre avversarie non abituate a vincere di rovinarsi da sole.

Comunque un pareggio in casa contro una squadra (Bologna) senza praticamente allenatore è un risultato da dimenticare.

Rinnovo Cuadrado:
Felicissima di rivedere il prossimo anno il panita con i colori bianconeri. A Juan vogliamo un mondo di bene.
Ciò che non mi piace è il messaggio della Società sperticata in complimenti perchè pur di restare, Juan si sarebbe abbassato l’ingaggio, in parole povere il messaggio è questo “Sei bravo solo se fai quello che vogliamo noi” diversamente no.
Il messaggio ” Cuadrado insostituibile”
Ma non era: “tutti siamo utili ma nessuno indispensabile”?

Avete presente quando andavamo a scuola, e la maestra ordinava ad uno scolaro di segnare sulla lavagna i nomi dei buoni e dei cattivi? l’atmosfera è la stessa.

Ecco, la Società in soldoni probabilmente si diverte a creare malumore in uno spogliatoio già diviso da mesi.
Il rinnovo di Juan è senz’altro per chi lo ama una buona notizia, possibilmente senza fuochi d’artificio.
Abbiamo problemi e il quarto posto (ha!ha!ha!) resta in bilico.

Ah dimenticavo .. Buona Pasqua!

C

Juventus – Bologna 1-1 Pagelle

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Praticamente il Bologna si presenta due volte davanti a lui entrambe con Arnautovic. Nella prima l’austriaco tira fuori e nella seconda segna il gol del 1-0. Forse c’è un altro tiro ma non so che voto dargli 6 politico o sv.

De Sciglio 6 Spinge con continuità sulla sua fascia e mette alcuni buoni cross che non sono sfrittati dai nostri attaccanti. Cincischia un po’ in fase difensiva e non sempre appare determinato come dovrebbe. In una occasione si fa saltare troppo facilmente in area da Arnautovic ma forse non dovrebbe esser lui li.

De Ligt 6 Non è molto impegnato in quanto Arnautovic è preso quasi sempre da Chiellini. Sul gol esce su Soriano come deve perchè il bolognese punta la porta e potrebbe tirare. In quel frangente i centrocampisti si sono fatti saltare dall’uno due e quella è la cosa da fare acche se Arnautovic attacca proprio quello spazio.

Chiellini 5 Secondo me non legge bene la situazione del gol. Sarebbe bastato un passo avanti per mettere in fuorigioco l’avversario e invece non è abbastanza pronto. Male anche quando si butta in avanti per dare la scossa perchè fa più confusione che altro. Peccato perchè poi nell’uno contro uno la sua partita era stata come al solito ottima.

Pellegrini 6 Ha giocato una buona partita e spinto molto forse in alcuni momenti anche più di De Sciglio e di Cuadrado. Non è ancora bravo tatticamente e lascia buchi evidenti alle sue spalle dove però lo aiuta la corsa a recuperare la posizione. Non stava giocando male al momento della sostituzione.

Cuadrado 4 Primo tempo buono dove al solito con Danilo si caricano la squadra sulle spalle. Secondo tempo da incubo. Spesso falloso e in confusione la ciliegina sulla torta la mette calciando sulla traversa e sbagliando il gol a porta vuota che avrebbe portato prima il pari e non avrebbe fatto perdere 10 minuti a tutti a guardare la var.

Danilo 6,5 Primo tempo anche da 7 dove pur non essendo un centrocampista giganteggia nel centrocampo avversario. Nel secondo tempo messo a fare il terzino perde di verve lui e anche la Juve. Visto per come stava andando non so forse Allegri poteva inventarsi qualcos’altro. Danilo era ispirato prende anche un palo.

Rabiot 6 Un prova in calando. Bene nel primo tempo poi forse i continui cambi di modulo lo hanno spaesato. Ci si chiede perchè gioca sempre. E’ l’unico centrocampista che sta sempre bene. Peccato non realizzi quel gol che forse poteva metter in discesa la partita.

Dybala 5 Abbastanza male. Se non fosse per qualche punizione che ci da almeno l’idea di spaventare il portiere del Bologna si nota poco. Cammina per il campo e non riesce mai ad entrare in partita. Nella prima parte del primo tempo perde anche un paio di palloni pericolosi. Serata negativa.

Morata 6,5 E’ autore di una buona prova anche se come al solito si accende e si spegne. Tuttavia la sua verve fa si che è decisivo sia nell’azione del pari sia nell’azione che porta il Bologna a giocare l’ultima frazione in 9. Fosse un po’ più decisivo sotto porta non guasterebbe.

Vlahovic 6 La sua prova è insufficiente. Ancora una volta marcato a uomo non riesce a smarcarsi e ad avere buone occasioni. Ci crede gettandosi su quel pallone di Morata che probabilmente sarebbe uscito e ci da il gol del pareggio, gol pesante, che rivaluta in parte la sua prestazione.

Juventus 5,5 Bisogna volerle di più le vittorie. Bene a recuperare il risultato con grinta e voglia. Sfortunati in alcune occasioni vedi palo di Danilo tuttavia si deve necessariamente fare più attenzione nella fase difensiva dove sono tre volte che si passa in svantaggio quando si pensava che si fosse trovata invece una certa solidità difensiva. Male anche la costruzione in attacco dove si creano troppe poche occasioni per le punte. Non averla persa comunque è già una buona cosa.

Allegri 5 E’ vero che ha un emergenza continua ed ogni partita si deve inventare soluzioni tuttavia la sua squadra non è più così solida come qualche tempo fa e prende gol da tutti alla prima occasione. In attacco si costruisce poco. Forse basterà per arrivare quarti non lo so, ma se si vuol migliorare certo non può bastare.

Arbitro 4 Inizio con il dire che la var forse è il caso che andrebbe abolita. Oggi siamo stati fermi 8 minuti per riprendere il gioco e dopo il gioco non c’è più stato visto che i giocatori del Bologna erano sempre per terra per crampi. L’arbitro ha dato 8 minuti di recupero ma ne doveva dare 12 visto tutte le sostituzioni e le perdite di tempo. Comprendo che finire al 102mo sarebbe stato troppo ma ho visto altre partite finire al 100mo quindi non comprendo. Sulle decisioni: Il gol del Bologna è buono anche se potevano ”deliziare” di un replay anche a noi telespettatori. Il fallo su Morata a me sembra rigore . Una volta si diceva si concretizza in area ora riguardano ogni situazione e decidono contro la Juve perchè si è capito che così l’arbitro rischia meno. Addirittura due cross sulla linea di fondo vengono dati fuori e ho l’impressione che in entrambi i casi la palla non sia uscita.

Una buona Juve risultato stretto Var da incubo

Dusan e Paulo .. sarebbe stato bello vederli insieme ..

Dybala e Vlahovic


Scritto da Cinzia Fresia
Missione speciale: far segnare Vlahovic.

La macchina del fango è sempre in funzione, non cambiano le bordate cambiano i personaggi sui quali sono dirette.
Il gol della vittoria Juventina ha due firme, Dybala e Vlahovic.
Paulo manda in gol Dusan e quest’ultimo ricevuta una palla finalmente decente va in gol. Per un po’ sono salvi, cioè per un paio di giorni Paulo non è un’opportunista e ricattatore della Società (così almeno viene scritto) e Vlahovic non è un bidone.
La sintesi è poi questa.
Cagliari – Juventus: più che una partita difficile è una partita seccatura .. arrivarci con il fiatone e l’agonia del quarto posto non è il massimo.
La differenza con la partita scorsa è stata la reazione. Dopo il gol di Joao Pedro, poteva succedere di tutto .. invece no.
Come da programma la Juventus ha reagito positivamente. I gol segnati sono stati quattro di cui due annullati, il primo secondo il regolamento se la palla sbatte tra il braccio e la spalla in questo caso di Rabiot, che peraltro era anche girato, va annullato, è il regolamento okay.
Sempre assist di Dybala su Chiellini ..gol! Ma è fuorigioco .. annullato ..okay.
Poteva finire male ..invece no.
Paulo Dybala ormai agli sgoccioli in bianconero si produce in una splendida giocate e la palla finisce sul piede di Vlahovic e il serbo finalmente segna.

All’insegna della sofferenza la Juventus vince, ed al momento è l’unica cosa che conta, poichè il consolidamento del quarto posto non è scontato e potrebbe essere decisiva l’ultima giornata. Se lo scudetto si discute fra tre squadre, Napoli, Milan e Inter, in agguato alla quarta posizione ci sarebbero anche Atalanta e Roma. Per i bianconeri non è una strada in discesa.

Il duo in attacco scoppia in un pianto dirotto.
Immagino come possa essere difficile per Paulo Dybala stare alla Juventus in questo momento, idem per Dusan sia pesante sentirsi responsabile del licenziamento del compagno.
I due sembrano conoscersi da sempre, un abbraccio così racconta tutta la tristezza di questo spogliatoio.
Alla fine sono milionari sì ma sono anche dei ragazzi e non delle macchine, i sentimenti come tali meriterebbero rispetto.
Una situazione che si ripercuote sull’umore generale che andava gestita con maggiore delicatezza.
E’ una pena vedere i ragazzi in lacrime, impotenti a rimediare ad una condizione senza alcuna possibilità.

Intanto volano improperi in Tribuna, il Vice Presidente Nedved si lascia trasportare in espressioni di disappunto nell’istante in cui Allegri decide di procedere al Cambio Kean per Dybala. Osservazione immediatamente smentita dalla Società la quale sostiene che le “arrabbiature” di Nedved non si sono verificate durante il cambio dei due attaccanti. Lasciando stare la questione orario, si nota che tutta questa serenità e comunione di intenti siano ancora molto lontane.

Pagelle Cagliari Juventus 1-2

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 6 Una partita dove credo non faccia nessuna parata. Qualche giocata di piede. Qualche cross controllato con lo sguardo. Serata tranquilla.

Danilo 6,5 La solita partita di grande abnegazione e continuità. Sono parecchie partite che non ne sbaglia una anche senza fare nulla di eccezionale da maggior copertura alla squadra sul lato suo e con Cuadrado davanti la catena di destra funziona ottimamente.

De Ligt 7 La riapre lui dopo un gol annullato in modo aberrante. In difesa se la cava sempre bene anche se sul gol del Cagliari l’impressione è che sia lui che Chiellini ritardino a posizionarsi. Gol di testa da attaccante vero.

Chiellini 6,5 Devo dire che comincia male visto che Joao Pedro segna dal suo lato tuttavia soprattutto nel secondo tempo si prende la squadra sulle spalle con continue percussioni e lanci anche abbastanza precisi e si trasforma in un centrocampista aggiunto.

Pellegrini 6 Inizia la partita molto bene e arriva anche a segnare un gol se in modo fortunoso. Dopo il gol va calando non so se per una stanchezza fisica o mentale e nel secondo tempo si propone molto meno. In difesa fondamentalmente gioca semplice e fa bene.

Cuadrado 7 Il solito regista aggiunto. Si sfianca e si prende quasi sempre la responsabilità di fare cose. Confeziona l’assist per De Ligt ma effettua anche altre belle giocate sia andando al tiro che cercando spesso i compagni. A volte il troppo altruismo lo frega ma esce che ha dato davvero tutto.

Arthur 6,5 Un trottolino che si fa trovare sempre dai compagni e difende la palla in maniera egregia. Oggi davvero assai mobile e anche molto determinato nel finale quando ci siamo difesi. Gli manca la giocata risolutiva ma ha disputato una buona partita.

Zakaria 6 Soprattutto nel primo tempo si fa valere con la sua grande fisicità e corsa. Poi forse complice una botta nel secondo tempo è molto meno dinamico e allora si piazza più sulla difensiva dando comunque prova di grande utilità tattica.

Rabiot 6 A me è piaciuto. Al solito ha dato tanto dinamismo alla squadra sia in fase di interdizione che in fase offensiva. Anche lui come Arthur gli manca la giocata risolutiva. Allegri lo sostituisce secondo me giustamente perchè anche a me nel secondo tempo è sembrato più stanco.

Dybala 7 Inizio sicuramente male perchè perde le prime due o tre palle che tocca e purtroppo proprio su una di queste il Cagliari passa in vantaggio. Poi pian piano sale di tono ed è l’unico con Cuadrado che riesce a impensierire il portiere con qualche conclusione. Nel secondo tempo si ritrova assistman e ne confeziona un paio ottimi fra cui quello del gol di Vlahovic

Vlahovic 7 Una partita di grande sofferenza con avversari che gli fanno mille falli e l’arbitro che non lo tutela per niente. Nel finale riesce a svincolarsi dalla marcatura due volte e in una segna il gol vittoria su assist illuminante di Dybala. Gol fortunoso si certo ma bisogna crederci.

Bernardeschi 5 Mi spiace ma entra con la grinta di una cozza. Fa rimpiangere Rabiot. Comprendo che avrà un cattivo umore per il mancato rinnovo ma ci vuole più grinta lo stesso.

Kean 6 Entra in un momento di sofferenza e si mette al servizio della squadra e dei compagni lottando su ogni pallone. A volte sbagliando a volte conquistando punizioni o falli laterali e perdite di tempo.

Allegri 6,5 L’aveva detto che era difficile e gioca una partita dove costruisce davvero molto. Ha i giocatori contati e la sua squadra deve far 4 gol per vederne convalidati 2. Vittoria importante. Male il finale con la squadra che si abbassa troppo e l’ingresso di Bonucci. Anche se non rischiamo nulla io avrei evitato.

Juventus 7 Difficile vincere questa partita con un gol annullato in modo sconcio e un altro subito al primo tiro in porta. La Juve ha costruito tanto anche se non è stata sempre lucida. La partita dallo score poteva finire con un margine più ampio.

Arbitro 0 Il gol di Pellegrini, non prendiamoci per i fondelli, è gol e a parti inverse NON SAREBBE MAI STATO ANNULLATO PER NESSUN MOTIVO. Fra l’altro le immagini non sono così chiare e per lo meno sono meno chiare del rigore che non ci è stato concesso su Zakaria con l’inter. Da ciò che si vede la palla può serenamente aver battuto sulla schiena e non sul gomito. Fra l’altro Rabiot si chiude a uovo per evitare ogni contatto con il pallone non può scomparire dal campo. Oltre a questo scempio l’arbitro non ha concesso almeno 10 falli a Vlahovic consentendo così ai suoi marcatori di giocare con le mani con i gomiti con tutto. Fra l’altro Lyagogiannis su Cuadrado arriva con una violenza che può esser tranquillamente da rosso.

Sabato 9 aprile 2022 Cagliari – Juventus ore 20.45 Stadio Unipol Domus – Cagliari

Scritto da Cinzia Fresia

La partita Cagliari – Juventus sarà difficile e se siamo quarti meritiamo di essere quarti

Massimiliano Allegri inizia spesso le conferenze stampa, praticamente tutte, dicendo che ogni partita è difficile.
Ma se cominciamo con questa premessa consentitemi passa la voglia a tutti anche ai magazzinieri.
Quando mai la Juventus gareggia per il quarto posto?
Perchè se quest’anno c’è stato un minimo spiraglio .. anche solo una fessura .. l’abbiamo subito tappata, come se la parola d’ordine fosse scudetto no .. per nessun motivo.
Va beh ..
Questo Campionato per la Società e la squadra è un calvario.
Il terreno di Cagliari scotta in quanto in sardi lottano per la salvezza mentre tra i nostri regna la demotivazione tra licenziati, non rinnovati, delusi, infortunati .. ecc ecc. il Cagliari può approfittarsene.

E mentre la Società è intenta ad occuparsi del merchandising .. il Presidente non parla.

Quanto hanno inciso gli errori arbitrali sulla Juventus

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia